Guerreros - William Gibson - copertina
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Guerreros
15,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Guerreros Venditore: Libreria Fernandez + 4,90 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Fernandez
15,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fieschi
15,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Fernandez
15,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fieschi
15,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Guerreros - William Gibson - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Hollis Henry è una ex musicista rock, ora giornalista, che sta svolgendo un lavoro di indagine su incarico di una rivista misteriosa chiamata "Node". "Node" non esiste ancora, il che non sarebbe un problema ma i suoi capi sembrano molto preoccupati di prevenire quella diffusione di voci che di solito le riviste incoraggiano attivamente nel periodo che precede il lancio. Molto molto preoccupati. Tutto questo sarebbe singolare, ed anche un po' sinistro, se solo Hollis si permettesse di pensarci sopra un po', cosa che però non può permettersi di fare. Tito è sui vent'anni. Cubano, parla il russo vive in un deposito a Manhattan e svolge delicati lavori di scambio d'informazioni. Le sue azioni sono guidate da spiriti della Santeria Cubana. Milgrim è un tossico. Un tossico di fascia alta, la sua è una dipendenza da medicinali ansiolitici, ma lui si immagina di non essere in grado di sopravvivere 24 ore se Brown, l'uomo misterioso che lo ha salvato da un pericoloso equivoco col suo spacciatore, dovesse smettere di fornirgli le sue beneamate scatolette magiche. Bobby Chombo è un "produttore" e un enigma. Esperto di tecnologie geospaziali, il suo lavoro consiste nel testare e mettere a punto delicati sistemi di navigazione militare. Si rifiuta categoricamente di dormire due volte nello stesso luogo. Non si vede con nessuno. E qualcuno ha detto a Hollis Henry di rintracciarlo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2009
Tascabile
378 p., Brossura
9788804589549

Valutazioni e recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(3)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
matteo
Recensioni: 4/5

Per i lettori affezionati ai risvolti più cupi e violenti di altri suoi libri, Guerreros sembra descrivere il future shock in una forma diluita, addolcita nei toni e meno temporalmente remota. Nel libro però si ritrova la consueta, affascinante scrittura, fatta di descrizioni e intuizioni accattivanti. Gli elementi e il loro sviluppo narrativo sono quelli noti ai lettori dello scrittore, ma sembra che Gibson stia progressivamente riducendo la divaricazione tra il periodo di ambientazione dei suoi romanzi e l'attualità, ed equalizzando allo stesso tempo certi elementi di violenza per far emergere quello che è caratterizzato splendidamente nel titolo inglese del libro precedente, "pattern recognition", in un certo senso la chiave per capire i tentativi di decrittare il futuro "mal distribuito" nel nostro presente. Pattern recognition è nelle neuroscienze una delle facoltà fondamentali riconosciute al cervello umano, la capacità di balzi intuitivi nel riconoscimento di schemi e significati. Anche in Guerreros, in una forma meno esplicita, l'ossessione è quella del riconoscimento, trattata a seconda dei vari personaggi nelle forme note e riprese: la capacità sovrannaturale, ma ottusa, di dialogo con gli orishas della santeria cubana di Tito (erano i loa del voodoo nella trilogia di neuromancer, impersonati dalla trasformata intelligenza artificiale), la dissociazione di Milgrim, tossico degli psicofarmaci, da cui comunque filtrano interessanti e allucinate prospettive della realtà; la pericolosa curiosità di Hollis, coinvolta nella curiosità ancor più pericolosa, moderna e visionaria della blue ant di Bigend. Ancora una volta, i personaggi lottano per "metabolizzare" gli elementi di una realtà che ha sempre più bisogno di nuove chiavi interpretative, piuttosto che ulteriori informazioni. Letta in una meta-prospettiva, la scrittura di Gibson contiente in un certo senso riferimenti a sè stessa e allo scrittore, con cui Gibson gioca in forma letteraria, qua e là. Da leggere se vi piacciono i frattali.

Leggi di più Leggi di meno
Alessandro
Recensioni: 2/5

Che peccato. Dal genio di Frammenti di una rosa Olografica e monnalisa Cyberpunk un libro lento scontato e dalla trama, secondo me, ignota anche a chi lo ha scritto. E' destino che tutti i grandi prima o poi cadano però... che tristezza. Rsparmiatevi la ventina di euro e convertitela in una pizza...

Leggi di più Leggi di meno
Loris
Recensioni: 4/5

Gibson ci accompagna a fare due passi nel futuro che e’ gia’ qui. I suoi personaggi si destreggiano tra nuove tecnologie, crescenti divari sociali, paesaggi urbani in mutamento. La teoria del controllo si declina in forme ossessive e paranoiche, stimolate e giustificate dal trauma delle twin towers. La (contro)cultura prende la forma di un’arte situazionista che fa debordare il cyberspazio nel reale. Piu’ della trama, sviluppata col consueto montaggio parallelo di tre storie, conta il contesto, lo sguardo indagatore sul presente (quello che insegue Hollis). Di certo non si tratta di un romanzo destinato agli amanti di thriller adrenalinici. E’ comunque un lavoro che vale la pena leggere. Magari con un po’ di nostalgia per le sfolgoranti invenzioni di Neuromante. E un po’ di stizza per la persistente mania mondadoriana di cambiare i titoli di Gibson.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(3)
3
(0)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

William Gibson

1948, Conway (Carolina del Sud)

William Gibson (Conway, 1948) è uno scrittore statunitense di fantascienza. All'età di diciannove anni si trasferì in Canada per evitare l'arruolamento per il Vietnam. Nel 1977 si laureò in letteratura inglese a Vancouver, dopodiché partì per l'Europa, dove visse viaggiando per un anno. Rientrò a Vancouver, città nella quale vive ancor oggi, per permettere alla moglie di completare gli studi universitari.Nel primo romanzo, Neuromante (Neuromancer, 1984), che ha inaugurato il genere cyberpunk, l’esistenza umana del prossimo futuro appare drammaticamente plasmata dalla rivoluzione informatica. Altre opere: La notte che bruciammo Chrome (Burning Chrome, 1986), Monna Lisa cyberpunk (Mona Lisa overdrive, 1988), Luce virtuale (Virtual...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore