Hereditary (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Ari Aster
Paese: Stati Uniti
Anno: 2018
Supporto: DVD

30° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Horror

Salvato in 10 liste dei desideri

€ 11,99

€ 14,99
(-20%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,99 €)

Ellen Graham muore insieme ai suoi misteri. Mentre la figlia Anne elabora il lutto di una complicata figura materna, nella casa dei Graham avvengono strani episodi, che sembrano presagire un epilogo tragico. Basta un movimento di macchina, lento e avvolgente, tra i sinistri diorami assemblati dalla protagonista Anne Graham per far capire a cosa andremo incontro con.Hereditary. A un dramma angosciante sui traumi di una famiglia di rara disfunzionalità e insieme a un ambizioso debutto, che guarda ai maestri del passato per generare nuovi shock.
4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco

    12/05/2020 00:58:44

    Alla sua prima prova dietro la macchina da presa con un lungometraggio, Ari Aster si dimostra ben più bravo di quanto ci si potesse aspettare, perchè Hereditary è un film tecnicamente importante a dispetto del suo essere "povero". Completamente padrone della MDP, fine conoscitore del genere, il regista con la sua eleganza e la sua abilità procede lentamente e spietatamente per determinare il film, creare un mondo, staccandosi dall'eredità dell'horror fatto di continui jump scare. Non che in Hereditary non ce ne siano, ma vengono dosati. Quel che conta è il perturbante che persino nella seconda e ultima parte, più in linea con l'horror mainstream rispetto alla prima piú autoriale, non smette di mietere vittime. Un corpo immobile nell'ombra, magari sorridente, turba molto più di un buuuu improvviso. Aster è bravo e questo film ti lascia lì a riflettere, a pensare, a elucubrare. Un esordio col botto, insomma.

  • User Icon

    Giorgio

    22/09/2019 19:25:52

    Personalmente credo sia un horror in grado di fare realmente paura, come pochi altri recentemente hanno saputo fare. Un film intriso di pessimismo, di tristezza e di crudeltà fatica ad abbandonare la mente di chi lo vede per molto tempo, crescendo lentamente. Un film in cui a far paura non è tanto la componente soprannaturale e demoniaca ma quella umana e relazionale, grazie anche a degli attori assolutamente in parte (su tutti Toni Collette), e in cui l’orrore non è quasi mai esibito con i soliti jumpscare ma è celato nelle zone d’ombra delle inquadrature. La tensione è palpabile e crescente, non concentrata solo in certe scene, merito di una sceneggiatura che dissemina elementi chiave per tutto il corso del film, che tornano tutti nel finale. Una menzione di merito va anche alla splendida colonna sonora di Colin Stetson, inquietante ma allo stesso tempo ipnotica.

  • Produzione: Lucky Red, 2019
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 130 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD 5.1);Inglese (DTS HD 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,00:1
  • Area2
  • Contenuti: Making of; Scene tagliate; Trailer
  • Toni Collette Cover

    Propr. Antonia C., attrice australiana. Si iscrive al National Institute of Dramatic Art di Sydney ma abbandona gli studi dopo qualche mese per lavorare in teatro, dove recita in Zio Vanja e Re Lear. Brillante e poliedrica, conquista la notorietà internazionale con l’agrodolce commedia sociologica Le nozze di Muriel (1994) di P.J. Hogan, sebbene sia irriconoscibile per esigenze di scena. Nel 1996 interpreta Harriet Smith nella trasposizione cinematografica del romanzo di J. Austen Emma (1996) di D. McGrath. Successivamente è nel cast di Velvet Goldmine (1998), il film di T. Haynes dedicato alla stagione del glam rock inglese, poi in quello di The Sixth Sense - Il sesto senso (1999) di M.N. Shyamalan ed è una delle interpreti di Otto donne e mezzo di P. Greenaway. Nel 2000 partecipa a Shaft... Approfondisci
  • Gabriel Byrne Cover

    "Propr. G. James B., attore irlandese. Prete mancato, archeologo e in seguito insegnante di spagnolo, arriva relativamente tardi al cinema recitando in Excalibur (1981) di J. Boorman. Nel 1986 interpreta Lord Byron in Gothic di K. Russel; negli anni successivi la sua carriera prende il volo: è il consigliere del boss mafioso in Crocevia della morte (1990) di J. Coen, il professor Bhaer in Piccole donne (1994) di G. Armstrong, l’ex poliziotto in I soliti sospetti (1995) di B. Singer, un eroico D’Artagnan in La maschera di ferro (1998) di R. Wallace e Satana in End of Days - Giorni contati (2000) di P. Hyams. È il padre dello schizofrenico protagonista in Spider (2002) di D. Cronenberg." Approfondisci
Note legali