Ho visto gli elefanti - Melvyn Bragg - copertina

Ho visto gli elefanti

Melvyn Bragg

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: M. Calanca
Editore: Vertigo
Collana: Approdi
Anno edizione: 2012
Pagine: 301 p., Brossura
  • EAN: 9788862060431

€ 7,45

€ 14,90
(-50%)

Venduto e spedito da Multiservices

Solo 3 copie disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Finita la guerra, Sam Richardson torna a casa. Ma è davvero quella la sua casa? Quel piccolo paese nel nord dell'Inghilterra dove ora si sente soffocare? Lunghi anni di guerra nella lontanissima Birmania hanno allargato i suoi orizzonti: gli hanno fatto conoscere orrori indicibili, ma anche cose fantastiche ed esotiche, alternative ad una vita che ormai, dopo "aver visto gli elefanti", non può che apparirgli grigia e scontata. Pure i suoi cari sono cambiati e sembrano non potersi più capire. Joe, il figlio, ha solo sei anni e non ha mai conosciuto il padre, che considera un estraneo. Ellen, la moglie, in assenza del marito, ha iniziato a lavorare e non è più disposta a rinunciare alla propria indipendenza. Per sopravvivere, la famiglia Richardson dovrà ripensare al proprio interno i legami, quasi spezzati, della lealtà e dell'amore. Quando finisce una guerra, è davvero possibile tornare? Cosa è rimasto della propria vita? Cosa si è perso per sempre e cosa si è acquistato di nuovo? Il tema classico del ritorno dalla guerra, affrontato in capolavori come "La tregua" di Primo Levi, trova in questo libro una sua nuova formulazione, in cui Melvyn Bragg "riconquista un luogo e una società ormai per noi interamente perduti e lo fa in modo impressionante" (Guardian).
| Vedi di più >
Note legali