Iago di Volfango De Biasi - DVD

Iago

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2008
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,25

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 4,50 €)

Iago è un laureando in architettura di grande talento, ma di umili natali, circondato da ricchi blasonati, tra cui spicca Otello, figlio di un architetto di fama mondiale. Sarà proprio Otello a defraudare Iago dei propri meriti di studio e ad andare a occupare il suo posto di responsabile nel progetto di allestimento della Biennale. E sarà ancora Otello a portargli via Desdemona, di cui Iago è perdutamente innamorato da tempo, e che è la figlia del Rettore Brabanzio. Iago scatenerà una lotta senza quartiere intessendo una rete di inganni e menzogne, per recuperare ciò che gli spetta e conquistare l'amore di Desdemona.
2,33
di 5
Totale 6
5
1
4
0
3
1
2
2
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giorgio

    10/03/2019 08:05:50

    Dopo il piacevole "Come tu mi vuoi" l'accoppiata DeBiasi -Vaporidis si cimenta in una rilettura attualizzata di Shakespeare. Forse influenzato dal precedente, le aspettative erano altre...deludente

  • User Icon

    Fabio

    03/01/2011 15:20:53

    Campassi 100 anni non riuscirò mai a capacitarmi di come si sia potuto anche solo pensare di fare una cosa del genere.Lo hanno girato più di un anno e mezzo fa e Shakespeare si starà ancora rivoltando nella tomba.Non vale neanche la pena di sprecarci troppe parole.Girare un film tratto da un'opera che è una Signora Opera come hanno fatto qui,e metterci gli attori che ci hanno messo sfida ogni umana comprensione!Concordo appieno su quello che luca 68 ha scritto riguardo alla Chiatti:aldilà della bellezza è attrice quanto un cactus nel vaso!Ma,caro Luca,mi sorprende vederti difendere Vaporidis,perchè ti assicuro che vale lo stesso anche per lui(e per me non è neanche 'sto gran figo).E vogliamo parlare di Lavia?Ma vatti a nascondere va!

  • User Icon

    luca68

    30/03/2010 11:35:02

    L'idea di attualizzare le opere di Shakespeare non è nuova e, quando la sceneggiatura è decente, non è niente male. Qui però si salvano solo le recitazioni di Vaporidis e di Gleijeses. La sceneggiatura è terribile, le recitazioni di tutti gli altri patetiche. Otello è stato scelto solo perchè belloccio, Lavia totalmente privo di spessore, Cassio improponibile ma almeno buffo... E poi Laura Chiatti: ma sarebbe un'attrice? Certo è una bella ragazza ma quanto a recitare è una vera pena, con una voce piatta come la pianura padana che mi ricorda tanto Valeria Golino. In confronto Monica Bellucci sembra Meryl Streep! Forse per la Chiatti ci vorrebbe un film come Malena, così da poter ammirare la sua bellezza senza subire il supplizio della voce. Peccato: complessivamente un'occasione persa, tenuto peraltro conto della meravigliosa ambientazione veneziana.

  • User Icon

    robi

    10/02/2010 09:14:00

    non ho mai visto un film così stupido e ridicolo. Povero Shakespeare... anche se solo i nomi dei personaggi lo richiamano, per fortuna! se ci fosse lo zero, metterei quello!

  • User Icon

    Cat

    09/11/2009 14:09:50

    Carino, non fa ne bene ne male ma piacevole, con qualche trovata e un paio di attori simpatici!

  • User Icon

    856

    26/07/2009 17:32:58

    Io ho visto questo film, e lo recluto molto divertente; vedere cm il protagonista, Iago, cerca di recuperare quello che gli spetta con menzognie e furbizia. Lo consiglio per chi vuole passare un oretta e mezza in relax e staccare la mente.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: interviste; trailers; dietro le quinte (making of)
  • Nicolas Vaporidis Cover

    "Attore italiano. Di padre greco e nonno cinematografaro, undicenne viene scartato a favore di E. Germano per il ruolo del bambino pestifero di Ci hai rotto papà (1992) di Castellano & Pipolo. Dopo aver seguito la stessa formazione attoriale di Germano presso il romano Teatro Azione, esordisce nell’anomala opera prima di D. D’Ambrosi Il ronzio delle mosche (2003) ed è il protagonista sedicenne nella provincia toscana degli anni ’60 di 13dici a tavola (2004) di E. Oldoini, nostalgico copione della provvidenziale iniziazione sessuale con la più bella del reame. Viene invece respinto da C. Capotondi in Notte prima degli esami (2006) di F. Brizzi, dove, in compenso, si afferma come nuovo sex symbol del cinema per adolescenti: studente discolo e distratto, al momento opportuno, quello dell’esame... Approfondisci
  • Laura Chiatti Cover

    Attrice italiana. Si mette in luce in concorsi di bellezza, che a fine anni '90 le guadagnano la parte in un paio di commedie melodiche per adolescenti a firma di M. Laurenti. Dopo una parentesi televisiva, torna sul grande schermo: ragazza inquieta in Mai più come prima (2005) d G. Campiotti, incarna il sogno di migliaia di coetanee in coppia con il ballerino televisivo K. Kadiu, in Passo a due (2005) di A. Barzini. La consacrazione avviene l'anno successivo con la felice coincidenza dei due ruoli in A casa nostra di F. Comencini e ne L'amico di famiglia di P. Sorrentino, accomunati dallo sguardo solo in apparenza trasparente dell'attrice, donna ambigua e manipolatrice in un corpo da ragazzina angelicata, insieme vittima e carnefice. Poco o nulla aggiungono la sensibile bad girl di Ho voglia... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali