Categorie

Marco Bellotto

Editore: Marsilio
Anno edizione: 2008
Pagine: 215 p. , Rilegato
  • EAN: 9788831794572

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andrea

    22/01/2009 14.12.41

    Non essendo tra gli amici più stretti di Marco, spero di essere obiettivo e di non essere tacciato di complicità. Questo secondo romanzo è indubbiamente un lavoro ambizioso e costituisce in ogni caso un bel passo avanti rispetto a quello d'esordio. Ci sono alcune belle idee (la storia narrata attraverso i frammenti delle opere dello scrittore; l'inserimento, ma con modestia e umiltà, di contenuti autoreferziali di Bellotto-narratore e co-protagonista del romanzo: una paraculata, forse, ma simpatica), ci sono delle descrizioni secondo me piuttosto straordinarie (una su tutte, la Milano anni '50 e '60 in crescita economica e intellettuale, frutto di una ricerca certamente appassionata), ma non tutto scorre liscio. Superati i toni malinconico-depressivi fanno parte del personaggio e un inizio forse un po' disorientante, il libro fino a tre quarti funziona molto bene e nella parte centrale dà davvero il meglio di sè. La carne al fuoco è tuttavia molta e l'ambizione alle volte sfocia in qualche pretenziosità (specie in un finale non del tutto riuscito, almeno a mio parere) che dà al lavoro un sapore poco sincero che so non corrispondere affatto all'animo dello scrittore. Però la stoffa c'è. Bravo Marco, comunque.

  • User Icon

    Gianni

    20/05/2008 09.47.24

    Questo libro di Bellotto lascia piuttosto perplessi. Un thriller? Un'autobiografia? Una storia sentimental/politico/depressiva come già il suo primo romanzo? L'impressione è che la storia non decolli mai, che l'aderenza sfugga, che i temi siano già triti e ritriti e che l'autore metta troppo di se stesso ad ardere sulla brace. Tuttavia il romanzo è godibile.

Scrivi una recensione