In Praise of Hatred

In Praise of Hatred

Khaled Khalifa

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Leri Price
Editore: Transworld
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,11 MB
  • EAN: 9781409030997

€ 8,49

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1980s Syria, our young narrator is living a secluded life behind the veil in the vast and perfumed house of her grandparents in Aleppo. Her three aunts, Maryam the pious one; Safaa, the liberal; and the free-spirited Marwa, bring her up with the aid of their ever-devoted blind servant.

Soon the high walls of the family home are unable to protect her from the social and political changes outside. Witnessing the crackdowns of the ruling dictatorship against Muslims, she is filled with hatred for her oppressors, and becomes increasingly fundamentalist. In the footsteps of her beloved uncle Bakr, she takes on the party, launching herself into a fight for her religion, her country, and ultimately, her own future.

On a backdrop of real-life events that occurred during the Syrian regime’s ruthless suppression of the Muslim Brotherhood in the 1980s, IN PRAISE OF HATRED is a stirring, sensual story. Its elegant use of traditional, layered storytelling is a powerful echo of the modern-day tragedy that is now taking place in the Middle East.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Khaled Khalifa Cover

    Nasce in un villaggio vicino ad Aleppo, quinto di tredici figli. Dopo gli studi in legge, ha fondato la rivista di letteratura «Aleph», proibita dopo pochi mesi dalla censura siriana. Il suo primo romanzo, The Guardian of Deception (1993), ha ricevuto gli elogi della critica internazionale. Il suo terzo romanzo Elogio dell'odio ha conquistato nel 2006 l'attenzione della stampa mondiale: tradotto in 8 lingue, è stato candidato al Premio Internazionale per la Narrativa in arabo, e al Premio per la Narrativa straniera indipendente. Il quarto romanzo di Khalifa, No Knives in the City's Kitchens (2013), gli è valso la Medaglia Naguib Mahfouz per la Letteratura, ed è stato successivamente tradotto in francese, olandese e inglese. Il suo ultimo romanzo, Death... Approfondisci
Note legali