In the Time of Lorenzo De' Medici and Maximilian I

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Heinrich Isaac
Direttore: Jordi Savall
Orchestra: Hespèrion XXI
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 1
Etichetta: Alia Vox
Data di pubblicazione: 19 maggio 2017
  • EAN: 8435408099226
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 21,90

Punti Premium: 22

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Henricus Isaac - In the time of Lorenzo de' Medici and Maximilian I
La morra, Mattetti: Sustinuimus pacem; Parce, Domine; Sancti spiritus assit nobis gratia; Angeli, Archangeli; Optime Divino date munere pastor ovili, e altro
  • Jordi Savall Cover

    Violista da gamba e direttore d'orchestra spagnolo. Allievo di W. Kuijken a Bruxelles e di A. Wenzinger a Basilea, si è dedicato al repertorio rinascimentale e barocco, sia come violista da gamba (con incisioni di M. Marais, Saint-Colombe, Gibbons ecc.), sia come direttore, fondando nel 1974, con la moglie (il soprano Montserrat Figueras) e altri, il gruppo vocale-strumentale «Hesperión xx». Nel 1987 ha dato vita a un altro complesso analogo, la «Capella Reial» di Barcellona. Approfondisci
  • Heinrich Isaac Cover

    Compositore fiammingo. Non si conosce il luogo in cui nacque né si hanno notizie sulla sua attività prima del 1484, anno in cui Lorenzo de' Medici lo chiamò a Firenze dalle Fiandre. Fu cantore e compositore alla corte di Lorenzo fino al 1496; dopo un breve soggiorno a Vienna, si trasferì nel 1497 a Innsbruck come compositore al servizio dell'imperatore Massimiliano. Nel 1499 e anche in seguito tornò varie volte a Firenze, dove si stabilì nel 1512. Scrisse complessivamente una quarantina di messe da quattro a sei voci, canzoni polifoniche strumentali e vocali (con testi in varie lingue), intavolature per organo e liuto e una serie imponente di mottetti, fra cui i circa trecento costituenti il proprium missae del duomo di Costanza per l'intero anno liturgico: l'opera, intitolata Choralis Constantinus,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali