Categorie

Isabel Allende

Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Edizione: 6
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788807883699

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    faffa

    26/11/2013 11.48.26

    Romanzo di I.Allende regalatomi lo scorso Natale da mio fratello. Romanzo che poco fa ho finito di leggere e che mi ha piacevolmente accompagnato durante i passati mesi e mi ha fatto immergere nella guerra, nelle battaglie e nelle faticose imprese della Conquista Spagnola del '500. Mondo affascinante quello dell'America Latina al momento dell'arrivo degli spagnoli che distruggono e conquistano i luoghi di civiltà antiche ricche di tradizioni. Tra i vari territori conquistati con fatica, con il prezzo del sangue e con l'arte del contratto c'è il Cile che vede come protagonista Ines Suarez, donna realmente esistita e che ha partecipato attivamente come guerriera, come "medico", come "strega" alla fondazione del Cile spagnolo al fianco del futuro Governatore spagnolo Pedro de Valdivia la cui fine sarà una fine sanguinolenta e dolorosa ad opera del fiero e valoroso mapuche Lautaro (che si potrebbe ben definire come "una serpe allevata in seno", ma del quale la stessa Ines ben comprende a pieno il suo comportamento). Ines, alla fine dei suoi giorni, decide di raccontare la sua storia ad Isabel, figlia del suo sposo R. de Quiroga: è un racconto che parte dalla sua infanzia nell'Estremadura spagnolo,che narra del suo matrimonio con il passionale J.de Malaga che,però,presto l'abbandona per far fortuna nel Nuovo Mondo,e che si sofferma con sentimento e forza sulla sua vita avventurosa alla conquista del Cile e alla fondazione della città di Santiago.Ines giunge nell'America Latina spinta dal desiderio di ritrovare il suo sposo,ma nei territori del Nuovo Mondo si imbatterà nel grande amore e nella grande passione della sua vita e per amore del quale sposerà un altrettanto capitano coraggioso che imparerà ad amare con cuore,affetto e maturità.Le ultime pagine del racconto di Ines fondono il suo amore per questi due uomini:R.de Quiroga dolcemente le compare in sogno per invitarla a raggiungerlo; P.de Valdivia in punto di morte non può non pronunciare "Ines dell'anima mia".

Scrivi una recensione