Recensioni L' inventore di sogni

  • User Icon
    03/01/2021 14:44:57

    Si tratta di un libro per ragazzi il cui protagonista Peter ha 10 anni, una gran gioia di vivere ed una straordinaria fantasia. Io forse non ho più l'età per apprezzarne a pieno le avventure, ma resteranno memorabili le pagine in cui affronta il bullo Barry e la pomata Svanilina!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/06/2020 06:23:01

    Un piccolo gioiello da leggere e rileggere per riscoprire il Peter che c'è in ognuno di noi. Lo consiglio anche ai giovani lettori

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/05/2020 13:48:54

    Libricino interessante e coinvolgente, capace di parlare non solo ai più piccoli...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/05/2020 19:08:46

    Un libro bellissimo adatto anche ai lettori più giovani, ma non per questo meno accattivante per un pubblico maturo. Personalmente, lo considero uno di quei libri, brevi, che talvolta ti va di rileggere scoprendo nuove sfaccettature, provando nuove emozioni. Consigliatissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/05/2020 20:29:19

    L’ho letto per la prima volta ad 11 anni e l’ho amato. L’ho riletto dopo 14 anni e l’ho amato ancora di più. Incredibile come lo stesso libro dia emozioni così diverse. La maturità acquisita nel tempo fa la sua parte certo, ma alla base c’è un bel libro con una bella storia. Consiglio sia a bambini/ragazzi sia ad adulti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 16:34:35

    Questo libro è stato il mio primo approccio all’autore, incuriosita da tante recensioni positive di diversi suoi libri; si tratta di brevi racconti, ciascuno dei quali ha lo stesso bambino – Peter – come protagonista. Racconto dopo racconto, entriamo sempre di più in contatto con la fervida immaginazione di Peter, il quale possiede una spiccata capacità di dare forma ai propri sogni e alle proprie fantasticherie. Devo ammettere che, all’inizio della lettura, questa grande immaginazione mi aveva lasciata un po’ spiazzata; mi sembrava di non riuscire a cogliere alcun nesso con la realtà. Invece, proseguendo nella lettura, ho poi cominciato a percepire sempre di più i significati profondi che l’autore intendeva trasmettere. Ogni racconto, infatti, porta alla luce un messaggio specifico, un insegnamento adatto tanto ai giovani quanto agli adulti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/04/2020 13:09:02

    Seguiamo le vicissitudini di Peter Fortune, ragazzino dalla fervida fantasia che spesso sogna ad occhi aperti perdendo il contatto con la realtà. Il libro é apparentemente semplice e immediato ma in verità è ricco di immagini e situazioni inquietanti come nell'episodio delle bambole che improvvisamente prendono vita. L'oggetto inanimato che inaspettatamente prende vita spesso acquisendo una natura malvagia è un cliché della letteratura horror proprio perché rappresenta una paura ancestrale dell'uomo. Sicuramente una lettura consigliatissima.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/09/2019 19:33:19

    Sarà la leggerezza d'animo con cui ho letto questo libro, sarà che da mamma ho subito avuto grande simpatia nei confronti del protagonista, neanche fosse mio figlio, ma io adoro questo libro. Ti porta a guardare di nuovo con gli occhi di un bambino, è divertente, è leggero come non ne leggevo da tempo (Margherita dolcevita mi aveva dato le stesse sensazioni). Il capitolo sul gatto poi é pura poesia. Dovrebbero farlo leggere ai ragazzi a scuola, ma ho il sospetto che siano gli adulti a coglierne l'essenza

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/09/2019 15:17:19

    Di McEwan al momento ho letto solo questo libricino. Onestamente non mi ha molto coinvolto e non credo sia dovuto al fatto che può essere considerata una lettura per bambini, quanto più perché ho trovato il contenuto un po’ banale e sviluppato in maniera un po’ veloce e poco approfondita: ci sono episodi slegati tra loro e il lettore non ha modo particolare di affezionarsi a un personaggio o a una vicenda.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/09/2019 14:46:32

    Volume assolutamente stupendo! È una raccolta di racconti, ma anche un romanzo tenuto insieme dalla meravigliosa voce narrante del giovane protagonista. Lo stile molto semplice e le immagini create dal testo permettono di entrare in questo piccolo mondo da cui non si vuole più uscire. Stupenda anche la copertina e molto evocativa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Ala
    20/09/2019 12:39:30

    L'inventore di sogni di McEwan è un libretto molto semplice e veloce da leggere. Un piacevole interludio per staccare dai soliti romanzoni infiniti che alla fine dei conti regalano poco o nulla. I sentimenti dipinti da McEwan sono molto elementari perchè quelli di un bambino dotato di una fantasia fuori dal comune. Ma ciò che stupisce è la capacità dell'autore di ritornare egli stesso bambino per meglio descrivere quel misterioso mondo di cui tutti abbiamo fatto esperienza, ma che tendiamo facilmente a dimenticare. I sogni, le emozioni, i giochi e i progetti dei bambini hanno qualcosa di affascinante e McEwan è riuscito perfettamente a ricreare quella dimensione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2019 09:00:18

    Libro vivamente consigliato per i ragazzi, anche come lettura estiva! È una storia fantasiosa che appassiona il lettore

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2019 08:34:48

    Io credo che questo libro sia uno di quelli da tenere in una libreria di famiglia. Diverte e affascina i più piccoli, fa sorridere con un pizzico di malinconia chi l'infanzia l'ha superata ma non troppo, come me, e fa riflettere chi è più maturo. A tratti mi ha ricordato la spensieratezza intelligente de "Il piccolo principe", cosa molto rara nella letteratura contemporanea. Insomma, un bel libro per tutti!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 18:53:25

    Ho trovato questo libro piacevole. Ian McEwan non delude veramente mai. Piccola raccolta di storie per grandi e piccini,dove i piccoli possono immedesimarsi nel protagonista e i grandi rivivere un po' la loro infanzia. I racconti fanno riflettere tantissimo e non sono per niente banali.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 08:38:09

    Primo approccio con l'autore completamente riuscito. Una serie di racconti che permettono di entrare nella vita del protagonista e di vedere la maturazione che avviene in lui.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/09/2019 00:21:56

    È la mia prima opera di McEwan, sapendo quando possa esser difficile approcciarsi a questo autore, ho deciso di iniziare con una raccolta di racconti. Ho adorato questo libricino dai toni quasi onirici. Sicuramente il racconto che ho amato di più, è quello dell’amicizia tra il bambino ed il gatto.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/06/2019 14:27:13

    Nel suo genere, molto bello: a metà tra il libro per ragazzi e un leggero romanzo per adulti (leggero nel senso calviniano del termine, mica sciocco), si può leggere come raccolta di racconti o come, nell'insieme, la descrizione di un'età precisa e suggestiva: quel "tempo indefinito" a cavallo tra la piena infanzia e l'inizio impalpabile dell'adolescenza. Bello bello.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/06/2019 07:50:37

    Come l’acqua è l’elemento peculiare del nuotatore provetto così lo è la scrittura per Ian McEwan: da Espiazione a Cani neri, da Cortesie per gli ospiti a La ballata di Adam Henry, mantiene sempre costante l’attenzione del lettore fornendogli storie sempre originali dalle quali trarre lezioni sempre attuali. Così anche qui in questa narrazione che si può considerare sia romanzo sia raccolta di racconti. Essi infatti hanno come filo conduttore, che li unisce e li unifica, la fantasia del protagonista, un bambino sui generis che non sempre viene compreso dagli adulti per via dei suoi silenzi e del suo costante appartarsi. Se esteriormente appare triste e un po’ abulico, nella sua mente si sprigionano una fantasia e un’immaginazione che lo conducono in mondi lontani e fantastici, che racchiusi in capitoli/racconti equivalgono a uno svolgimento fantastico di avvenimenti di poco conto per un adulto, ma cruciali per un bambino. Sono racconti da cui emergono inquietudini, dilemmi, o semplici spaccati di vita quotidiana che assumono connotazioni magiche e paranormali attraverso cui il protagonista elabora la vita traendone i giusti insegnamenti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2019 17:26:13

    McEwan si conferma un grande autore nell'ambito dei racconti. Dopo le raccolte d'esordio, si cimenta con una serie di racconti che hanno per protagonista un bambino e la sua fantasia. Le atmosfere, nonostante queste premesse, sono però quelle a cui ci ha abituato McEwan, dove il soprannaturale, l'oscuro, il paradossale e il perturbante sono dietro l'angolo. Dove nulla è come sembra o forse è proprio così. Una serie di racconti accomunati tutti dallo stesso protagonista che riescono a convincere e a farci vedere cose che non ci sono. Un'ottima lettura che conferma il talento dell'autore inglese.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 12:38:08

    Un libricino carino. Si legge velocemente in un pomeriggio. A mio avviso, perfetto per i viaggi in treno/aereo/autobus, essendo un racconto leggero e di poche pretese.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2018 13:36:47

    La lettura è scorrevole, adatto dai 9+ Chi di noi partendo da una parola, una frase un avvenimento non ha provato a fantasticarci? Il libro, diviso in brevi racconti, è improntato su un ragazzino che tenta di risolvere scaramucce di famiglia e contenziosi preadolescenziali, sognando ad occhi aperti quel che si vorrebbe fare o che accadesse, o ancora di come si desidera che fossero andate le cose. Dei racconti, mi piace ricordare quello in cui Peter, il bambino, sogna di scambiare il suo corpo con quello del suo gatto domestico e di risolvere, essendo questo vecchiotto, le sue dispute di confine con altri gatti più giovani. Con un altro racconto invece, l'autore, tenta di farci capire le sensazioni provate da un neonato...ovviamente dal suo punto di vista. Peter, e il lettore, si ritrova a volare come un aeroplanino per passare dalle braccia della zia al seggiolone della cucina, o a gustare le pappe, tanto buone, da spalmarsele sulla testa...e tutto è più grande, un ostacolo...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 19:14:04

    In 105 pagine l'autore racconta le assurde avventure di un bambino sognatore, Peter Fortune. Non sono riuscita a capire se lo stile di McEwan mi piaccia o meno, non so se lo trovo troppo leggero. Sicuramente leggerò altro di lui.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 08:46:13

    Ho conosciuto McEwan proprio grazie a questo libro. Libro breve ed estremamente scorrevole sulle fantasie di un bimbo e il suo modo introspettivo di vedere il mondo. Un libro dolce e tenero da condividere tra adulti e bambini

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2018 21:44:00

    Il libro racchiude degli splendidi racconti attraverso gli occhi di un bambino, il quale riesce ad arricchire le sue giornate con avventure sicuramente fuori dal comune. Non è propriamente un romanzo, ma i racconti risultano tanto scorrevoli da farlo sembrare tale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 11:20:24

    L'inventore di sogni è il primo libro che leggo di questo autore. Inizialmente ero un po' perplesso per la scelta dell'autore di dividere gli episodi di Peter in più racconti. Mi chiedevo come sarebbe stata la narrazione se fosse stata continua, riferendo questi sogni in un contesto e quindi nella quotidianità del bambino. Ma devo dire che si può ricostruire la vita del protagonista anche attraverso questi episodi alterati dalla sua fantasia. Tutto sommato è stata una lettura piacevole e molto scorrevole. Grazie alla leggerezza di questo testo, ho potuto conoscere meglio un autore che ignoravo, quindi mi ritengo soddisfatto.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 12:52:18

    Pensavo che fosse un romanzo, invece è una raccolta di racconti. Il protagonista è sempre lo stesso, ma si tratta comunque di racconti, perché gli avvenimenti sono scollegati l'uno dall'altro. Questo mi ha un po' delusa perché come formula narrativa non fa per me, non mi cattura. E' scritto bene, ciò che mi ha positivamente colpita è la capacità dell'autore di descrivere le sensazioni e gli stati d'animo del protagonista in maniera perfettamente realistica e credibile. Però i racconti non mi hanno colpita. Li ho trovati banali e ripetitivi. E soprattutto ho trovato estremamente ripetitivo il fatto che la maggior parte di queste storie abbiano come elemento comune il sogno del protagonista di trasformarsi in qualcun altro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/09/2018 21:14:05

    Autore poliedrico, McEwan ha scritto anche narrativa per ragazzi. “L’inventore dei sogni” è stato il libro con cui l’ho scoperto, in seconda media. La storia è una di quelle già sentite, ma riproposte come solo il nostro buon Ian sa fare: un bambino che non vuole diventare adulto e che, annoiato e per sfuggire dalla banalità di tutti i giorni, sogna ad occhi aperte situazioni un po’ “bizzarre”. McEwan, in realtà, ripropone i suoi temi classici, ma lo fa con uno stile più adatto ad una lettura giovanile. Per farci crescere bene, insomma.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/09/2018 19:51:06

    McEwan è certamente uno scrittore particolare ma questo libro lo rende accessibile a chiunque. Non solo lo consiglio agli adolescenti e ai ragazzini ma anche agli adulti per recuperare un po’ ingenuità che spesso si perde nel corso del tempo. Tuttavia, in alcuni dei racconti di questa bellissima raccolta, ci sono alcuni tratti caratteristici dello scrittore come alcuni temi un po’ cupi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/11/2011 12:47:42

    Secondo me è un libro molto carino perchè è sia per adulti che per bambini. Io l'ho letto a 8 anni e mi è subito piaciuto.By 13enne

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/08/2011 10:51:10

    Non è una lettura per bambini, anche se la trama e il titolo potrebbero farlo supporre. Anzi, McEwan nei suoi sogni a dimensione bambino utilizza delle immagini forti, disturbanti, non infantili. Penso ad esempio alle bambole che prendono vita, allo scambio d'anima con il gatto, alla pomata svanilina. E il bello del libro è proprio nel contrasto tra il contesto bambinesco e il messaggio adulto espresso con un linguaggio spesso crudo.

    Leggi di più Riduci