Categorie

Chuck Palahniuk

Traduttore: M. Rosini
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 238 p.

85 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

  • EAN: 9788804521365

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    kine

    08/05/2016 07.38.19

    Per un momento credevo di avere in mano il libro dell'anno... Solo per un momento Poi la follia è diventata straripante, troppo. Voto 3

  • User Icon

    Simone

    04/05/2016 18.27.49

    Ragazzi mi dispiace ma lo devo stroncare perché proprio non lo ho sopportato. Posso capire che piace il linguaggio caustico dell'autore, posso capire che personaggi così esageratamente particolari non si trovano in altri libri ma questa volta invece non capisco tutto questo entusiasmo. Si fatica a seguire il filo logico della trama (oggettivamente) io per primo ho faticato a digerire tutti i personaggi e le loro strambe avventure, si fatica; sentite ho letto altro di Palahniuk e mi è piaciuto, ma questa storia avrei preferito evitarla.

  • User Icon

    Testaverde

    08/04/2016 22.33.01

    Racconto straordinario,avvincente,con colpo a sorpresa finale.

  • User Icon

    Filippo

    06/10/2015 21.18.41

    Bello, bellissimo, magnetico, sebbene l'abbia capito realmente solo alla seconda lettura. Attraverso un racconto che solo apparentemente tratta di superficialità e dell'idealizzazione della bellezza, della giovinezza, del sesso, del lusso, l'autore analizza in realtà temi profondi come la ricerca di sé e del proprio scopo nel mondo (la comprensione della propria sessualità, anche), senza svilupparli in maniera banale. Ed è proprio questo il motivo per cui feriscono come coltelli tutte le verità che, inesorabilmente, emergono da una storia che non manca di colpi di scena. Come non rimanere rapiti da Brandy...regina indiscussa delle trasformazioni, atipico mentore di vita, idolo di un mondo in cui spesso si trascura la propria libertà di scelta. Libro che periodicamente vorrete rileggere. Chi ne ha dato una valutazione bassa probabilmente non l'ha compreso appieno.

  • User Icon

    marpil

    09/06/2015 13.06.29

    Linguaggio feroce, momenti crudi, salti temporali fra presente e passato. All'inizio il caso, difficile seguirlo. Poi tutto quadra. Leggere palahniuk è un'esperienza. Ne avrete un'idea soltanto provandolo.

  • User Icon

    Luigi

    19/12/2014 23.50.27

    Un libro che fornisce numerose chiavi di lettura della identità all'interno di un mondo mutevole, di continui cambiamenti; l'identità é un elemento labile, impossibile da definire. Chuck é abile nel prendere un classico stereotipo e nel decostruirlo completamente,restituendoci un'immagine diversa e sorprendente che se da un lato esprime i malesseri della nostra epoca dall'altro lancia un monito energico di speranza: continuare a ricercare se stessi al di là del proprio corpo e dei propri oggetti. L'identità in questo secolo é soprattutto una sorta di "autodecomposizione", sì perché possiamo scegliere di demolirla all'istante, non solo con azioni contrarie,diverse da quelle che ci rendevano il tal dei tali, ma anche cambiando il nostro corpo. Libro che riguarda anche una forma particolare di amore che va oltre il narcisismo e resta indefinibile. Fatto bene. Merita di essere riletto a distanza di anni, con molta più attenzione di chi giudica senza soffermarsi un po', questo libro necessita di tanti "come?" e di tanti "perché?"..da leggere!!!

  • User Icon

    Lella

    15/09/2014 11.26.14

    E' un libro strano che ho faticato a capire soprattutto per i salti temporali. La scrittura non è mi piaciuta. In generale un bel libro, Shannon viene sfigurata e epr lei inizia una nouva vita, con nuovi amici e avventure. Molte cose si capiscono solo alla fine, un po' troppo repentina tra l'altro. Mi sento di consigliarlo proprio per provare a leggere qualcosa di diverso!

  • User Icon

    valentina

    19/06/2014 14.47.51

    un libro che a pensarci bene, non ho vissuto come libro ma come un filmato. Dettagli, umori, sensazioni... un'immagine dietro l'altra per raccontare una storia drammatica nel vero senso della parola. libro ideale, da consigliare a chi non ha pregiudizi

  • User Icon

    laura

    19/06/2014 10.37.53

    forse uno dei libri più brutti che abbiamo letto, confusionario nella scrittura, non ci ho capito niente non riuscivo a seguire la storia, noiosissimo, purtroppo mi sono fatta illudere dalle recensioni positive e ho speso soldi inutilmente.

  • User Icon

    Frank

    22/03/2014 01.08.30

    L'unico vero Mostro è Palahniuk. Genio da far paura.

  • User Icon

    Louis

    01/01/2014 18.55.02

    E la prima volta che mi trovo così in difficoltà nel giudicare un libro; 1 oppure 5? Non credo esista un voto intermedio per classificare questo romanzo. Lo si ama o lo si odia. Un potenziale enorme racchiuso in questa storia, un messaggio forte quello che ne scaturisce, addirittura estremo. Purtroppo i personaggi sembrano bidimensionali, grotteschi, troppo spesso caricature di loro stessi, e situazioni che dovrebbero essere drammatiche risultano addirittura comiche. Per non parlare dei molteplici colpi di scena, alcuni dei quali abbastanza assurdi e che a lungo stancano, sminuendo un po il senso d'insieme della trama. L'idea del coup de theatre finale non è male, ma il finale in se è sviluppato in modo piuttosto frettoloso. Infine bisogna dire che lo stile di scrittura certo non aiuta...troppo "scattoso", essenziale, a mio parere inadatto a descrivere le tematiche affrontate. Dare un voto intermedio come un 2,5 sarebbe come non esprimere un parere su questo libro, ma non mi sembra nemmeno corretto relegarlo in un angolino con un voto minimo come 1. Il voto che ho scelto vuol premiare il potenziale intrinseco di cui parlavo all'inizio ed è un incipit per continuare a leggere questo autore.

  • User Icon

    Kabuto78

    19/12/2013 16.10.25

    Uno dei migliori libri che abbia mai letto!

  • User Icon

    Tlo

    27/10/2013 21.58.18

    Spettacolare. Feroce, ironico, come in "Fight Club" Pahlaniuk colpisce e stordisce. Storie e teorie per nulla convenzionali si intrecciano a colpi di scena assurdi. Un libro in cui nessuno è quello che sembra, un libro che sconvolge. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Emanuele

    29/08/2013 01.35.07

    Poteva essere molto meglio! La storia aveva un potenziale incredibile e, se quando si parla del passato lo scrittore si spiega benissimo, quando si parla del presente ed entra in gioco il personaggio di Brandy Alexander tutto si complica e la scrittura si fa piu confusa, non dico meno piacevole ma sicuramente piu confusa e il libro ne perde. Avevo notato questo difetto nell'altro libro dell'autore @Soffocare@. Per il resto tutto scorre bene e i personaggi sono carismatici al punto giusto. Piu di 3 stelle non posso dare pero.

  • User Icon

    Antonio Schimera

    02/05/2013 13.36.09

    "L'assassino, la vittima, il testimone, ciascuno di noi pensa che il proprio ruolo sia quello del protagonista." "Sei il vincitore di questo quiz" dice Seth, "e puoi scegliere tra un salone con cinque pezzi di arredamento di Broyhill, prezzo consigliato tremila dollari, o un viaggio di dieci giorni nel fascino antico dell'Europa." La maggior parte della gente, dice Seth, prenderebbe il set da salotto. "È che la gente vuole qualcosa che testimoni il loro sforzo." "Puoi mantenere un sorriso autentico solo per un po', dopodiché è solo denti". Crudele ed intensa l'ironia feroce, come un colpo di spada, scava un solco profondissimo in cui tutta la verità si riversa. La ferita lasciata nel tempo a marcire e il dolore purulento esalano i miasmi dolciastri di un meraviglioso trattato sull'amore, quello per se stessi e per gli altri, raccontato con un cinismo e un disincanto unici. Terribilmente cinematografico, estetico ed estetizzante, si satura di una sincerità inaudita, affettata in uno stile di scrittura immediato, in uno slang giovane e metropolitano, in cui si raccoglie una ferocissima critica alla società contemporanea: culto del corpo e ossessione della bellezza, fame chimica e vendetta. Esilarante, la risata aperta lascia spazio al raccoglimento e alla tristezza del disincanto con cui Shannon, ex splendida fotomodella, ora raccapricciante "mostro", guida i lettori verso l'inevitabile finale di una storia in cui la ricerca estrema della propria identità sfocia in una tragedia senza controllo, nell'annullamento di sé. SCEGLI DI DIVENTARE CIò CHE NON VORRESTI ESSERE. Il miglior romanzo di Chuck Palahniuk. Quand'è che il futuro è passato da essere una promessa a essere una minaccia? Un mostro della ragione.

  • User Icon

    stefania

    13/01/2013 16.29.00

    incredibile... prima ti trovi nel presente e poi nel passato e te ne accorgi solo dopo qualche riga.. però bello interessante, forse il migliore dopo fight club

  • User Icon

    claudio78

    09/10/2012 20.14.01

    Capolavoro. Assolutamente magnifico, il miglior (fino ad ora) libro di Palahniuk, con un intreccio della trama mai più raggiunto, capace di invogliarne la lettura ogni pagina sempre di più, mi è parso una tortura provare a dilungarne la lettura oltre i 3/4 giorni. Lo stile è calibrato alla perfezione, è come se ogni frammento di testo fosse un racconto a sé, e ogni volta l'interesse nella lettura aumenta, senza mai annoiare. Il finale (oltre che inaspettato), contrariamente al solito stile di Palahniuk, è "strappalacrime", quasi commovente... in questo periodo sto leggendo Pigmeo, spero riesca a darmi le stesse emozioni che mi ha regalato questa lettura, e sembra sulla buona strada... Giudizio: stupendo, uno dei miei libri preferiti, consigliato a tutti, forse sconsigliato solo a chi si scandalizza a sentir parlare di "quella cosa disgustosa" che è il sesso.

  • User Icon

    Daniel

    07/10/2012 13.02.14

    Io non ho parole...anzi, no! Ne ho una! Favoloso!

  • User Icon

    Sarah

    16/09/2012 20.17.53

    Come in tutti i libri di Chuck, l'inizio può risultare caotico, ma man mano che si va avanti nella lettura tutto diventa sempre più chiaro. Come al solito la storia è travolgente, entri nel circuito e non ti fermi più. E quando la lettura è terminata capisci che la storia ha un suo perchè.

  • User Icon

    Sheryl

    27/08/2012 15.23.09

    Il fotografo e la modella. Flash. Dai, dammi emozione. e lui te la dà. Ti prende per il colletto e ti scaraventa nella vita atroce di questa ragazza, e ti prende a calci in faccia. Si, ti continua a prendere a calci in faccia per tutto il libro. e tu te ne stai lì, chiedendo come cavolo faccia ad attraversare le pagine ed entrarti dentro in quel modo. Visionario. Completamente folle. Senza di lui non sarei quella che sono.

Vedi tutte le 77 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione