Categorie

Giuliano Pasini

Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2013
Pagine: 392 p. , Brossura
  • EAN: 9788804624684

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alberto

    12/05/2014 16.39.17

    è la prima volta che leggo Pasini. Mi ha preso e coinvolto da subito. sì, mi piace davvero molto e così mi si è aperto un nuovo, avvincente filone di lettura...

  • User Icon

    iakka60

    30/05/2013 16.12.41

    ho letto in 1 giorno il nuovo libro pasini, e memore del suo esordio: 20 corpi nella neve,devo dire che non mi ha deluso, anche se la storia e quindi l'ambientazione sono completamente differenti; questo e' 1 racconto che colpisce nel profondo,scavando e cercando nelle nostre paure e nei nostri sentimenti, con un finale devo dire abbastanza amaro,anche se il commissario serra esce a "nuova vita".....aspettando il prossimo!!!

  • User Icon

    Giorgio

    24/05/2013 23.34.48

    Il primo thriller di Pasini mi aveva già entusiasmato, Io sono lo straniero è anche meglio. Tutti i personaggi sono più caratterizzati con dettagli e sfumature impeccabili, a partire da Serra e Francesca. La storia è sì cupa, ma avvincente fino alle ultime pagine, non mancano sentimenti profondi e riporta anche a tragedie del passato che non vanno mai dimenticate. Bravo Pasini, aspetto il terzo capitolo del commissario, sicuro che non mi deluderà.

  • User Icon

    Elio

    30/04/2013 14.04.53

    avevo letto "venti corpi nella neve". Mi era piaciuto ma "io sono lo straniero" è molto più maturo e completo. I personaggi sono più definiti, lo stesso Roberto Serra sembra più profondo. E' una storia cupa, non facile, dura, che ci mette di fronte alle nostre paure. Promosso con lode e senza riserve.

  • User Icon

    alegar

    05/04/2013 09.54.30

    Romanzo strepitoso, sotto tutti i punti di vista. Un dubbio (che vale, per esempio, anche per Diario di spezie di Donati, stessa collana): ma Mondadori ci crede davvero? Li pubblicizza? La libreria della mia città di confine (sia di Pasini che di Donati) ha una sola copia, messa in costa. Amen.

  • User Icon

    art

    25/03/2013 22.47.27

    Secondo libro di Pasini, seconda indagine per il commissario Serra. L'azione si sposta dall'Emilia al Veneto, ma rimangono intatte la trama avvincente e la scrittura mai banale. Anche stavolta la Storia riemerge dal passato, ma, a mio giudizio, la qualità della scrittura è migliorata, e lo svolgimento presenta anche alcuni scatti assolutamente imprevedibili. E' bello scoprire che esistono scrittori italiani di thriller che nulla hanno da invidiare a nomi stranieri molto affermati (a volte troppo affermati). Lo straniero di Pasini è solo nel titolo, perché lo scrittore emiliano è assolutamente, originalmente e fortunatamente italiano.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione