L' isola sotto il mare

Isabel Allende

Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Edizione: 3
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 426 p., Brossura
  • EAN: 9788807885907
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    michela

    13/09/2017 11:41:10

    ha un alone di tristezza attorno, ma è davvero molto bello e scorrevole. storia molto interessante

  • User Icon

    Manuelona

    09/05/2017 23:39:42

    Se amate la Allende, in questo romanzo ritroverete in tutto e per tutto il suo stile e le sue tematiche.Incontrerete personaggi ai quali ci si lega, sviluppati in modo esaustivo e sempre ben caratterizzati.

  • User Icon

    ellegi

    04/06/2016 20:40:29

    Dopo aver letto tutto dell'Allende del primo periodo, me ne ero allontanata perché delusa da alcune produzioni. Questo libro mi riconcilia con l'Allende: libro entusiasmante

  • User Icon

    Sasha

    10/01/2016 10:42:41

    La Allende non si smentisce mai, leggere ogni suo libro mi emoziona ogni volta e adoro il modo in cui riesce sempre a mescolare realtà e finzione. In questo libro però ho trovato un aspetto negativo che mi impedisce di dare il punteggio massimo, ossia che non mi è piaciuto il finale. Ho avuto l'impressione che il libro sia stato concluso "in fretta", come se l'autrice dovesse consegnarlo in tempo per la pubblicazione e non avesse curato gli ultimi dettagli. Rimane comunque una storia stupenda, ma mi aspettavo qualcosa di più dagli ultimi capitoli!

  • User Icon

    Laura

    04/09/2015 17:05:40

    Romanzo storico sullo sfruttamento degli schiavi nelle colonie europee in America e la lotta per la liberazione dell'isola di Saint-Domingue, ribattezzata Haiti, dal dominio dei francesi. Tra personaggi straordinari - come ci ha abituati la Allende: Padre Antoine, accogliente e aperto (Dio è unico, comunque lo si chiami o lo si invochi); il dottor Parmentier, in conflitto tra le idee liberali e una moglie nera che nasconde; Don Sancho, l'hidalgo spagnolo pieno di vita e di entusiasmo, la bellissima e vivace Violette Boisier e la sua inseparabile e fedele Loula; la misteriosa e capacissima Tante Rose - e vili come Toulouse Valmorain e la terribile moglie Hortense Guizot, spicca la protagonista Zarité la cui vita è il fil rouge che unisce e intreccia personaggi e fatti. Nonostante la solita accuratezza storica e la sfilata di bei personaggi il libro rimane una spanna sotto a ciò a cui la Allende ci ha abituato. La storia della schiava non appassiona quanto dovrebbe, non riesce a toccare le corde dell'emozione come una storia del genere dovrebbe fare.

  • User Icon

    nora

    23/07/2015 16:45:39

    Grande Isabel Allende che ci regala questo splendore. Con uno stile lineare, pulito, la storia della vita della schiava Zaritè scorre via veloce, senza mai annoiare il lettore. Un caleidoscopio di passioni, dolori, crudeltà, suoni, profumi, magia e religione che si mescolano e nei quali il lettore si immerge. Un racconto a due voci, in cui Zaritè è una cronista lucida e precisa, una donna nel contempo moderna per la sua dignità e fiera conservatrice delle tradizioni del suo popolo. Un affresco corale, preciso e dettagliato di un pezzo di storia americana. Un racconto che ti tocca dentro, senza indulgere nel sentimentalismo e nella retorica. Consigliato a tutti.

  • User Icon

    nanni

    20/08/2013 11:25:45

    E' un libro emozionante, all'altezza della abituale incredibile bravura dell'Allende. La storia è molto interessante, i profili dei personaggi sono azzeccati; insomma il solito bel libro.

  • User Icon

    Carlo Facalossi

    05/07/2013 01:17:45

    Ho ascoltato l'audiolibro. Purtroppo, l'attrice che lo ha letto ha usato un tono ridicolmente sensuale, di divertita delizia, di allegra poesia, nel leggere queste vicende aspre e crudeli, mancando totalmente il bersaglio. Libro noioso e scontato con personaggi come marionette mal disegnate, proprio come la ragazza sulla copertina. Non sprecate il vostro prezioso tempo leggendo questo libro.

  • User Icon

    miglettaser

    05/05/2013 11:49:56

    Una grande epopea, una sentita condanna, alcuni memorabili personaggi. Un libro consigliato, non ha particolare eleganza , ma ha sostanza sia storica che letteraria. Ho amato il personaggio di Zaritè. Ho pianto, ammirato dal suo coraggio e dalla sua saggezza. Un bel libro, leggerò ancora Isabel Allende.

  • User Icon

    taty

    26/03/2012 10:31:48

    MERAVIGLIOSO!!! ho amato questo libro pagina dopo pagina!! è un libro che dà innumerevoli spunti di riflessione. narra di cattiveria e ingiustizie senza però entrare nel banale, a differenza di molti libri degli ultimi anni dove vengono descritte scene di violenza estrema con lo scopo di colpire i lettori. consiglio a tutti di leggerlo! è un libro che almeno una volta nella vita va affrontato!

  • User Icon

    Tiziana

    03/01/2012 22:36:32

    sarà che considero Isabel la migliore di tutti, ma ogni suo romanzo per me è un tripudio: di colori, di suoni, di scenari, di emozioni, di situazioni, di tutto. E tutto con un fraseggio incantevole che le invidio: sembra sempre di leggere una meravigliosa e avvincente favola. mi incanta, mi affascina, mi sconvolge. la adoro, punto e basta :-)

  • User Icon

    betty

    19/09/2011 18:15:06

    Primo libro dell'Allende, l'ho trovato carino e scorrevole....da consigliare....di sicuro leggerò anche gli altri!meriterebbe 3 1/2....ma non potendo mi limito al 3...

  • User Icon

    Paola

    10/09/2011 14:34:11

    Sicuramente non e' uno dei migliori libri della Allende.la storia si trascina fino alle ultime 100 avvincenti pagine. Ho avuto la tentazione di abbondonare la lettura a meta' ma il fatto che fosse scritto da una delle mie autrici preferite mi ha fatto desistere.

  • User Icon

    marelu

    19/07/2011 14:27:50

    bello, avvincente, da leggere tutto d'un fiato. La Allende non delude mai.

  • User Icon

    Sara

    10/03/2011 10:26:23

    Ho letto "L'isola sotto il mare" su consiglio di una volontaria della mia biblioteca e devo dire, come al solito, che mi ha saputo consigliare per il meglio! Un libro intenso, ricco di emozioni, che mi ha fatto riflettere parecchio. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Mary

    18/02/2011 15:48:57

    Semplicemente bellissimo...

  • User Icon

    Wonderwall87

    25/11/2010 18:49:28

    E'il primo libro che leggo della Allende e ne sono rimasta affascinata. Bellissimo. Profondissimo. Molto coinvolgente. Assolutamente da leggere.

  • User Icon

    Antonio

    09/10/2010 15:20:20

    È uno dei migliori romanzi della Allende. Scritto molto bene, si può paragonare senza dubbio a ”La casa degli spiriti“. Tratta argomenti impegnativi come la schiavitù e il razzismo con grande passione e coinvolgimento, delineando molti personaggi importanti in modo approfondito e ben differenziato così da restituirci figure inconfondibili e indimenticabili. Molto precisa ed istruttiva la ricostruzione storica dell'odierna Haiti. Romanzo esemplare sul piano dell'esaltazione della giustizia e della tolleranza. Il finale e pienamente soddisfacente ed incentra l'attenzione sulla condanna convinta della discriminazione e del razzismo, con il linguaggio apparentemente moderato che è tipico della Allende. Le vicende dei molti personaggi importanti del romanzo sfumano giustamente per lasciare tutto lo spazio finale alla vera, unica e grande protagonista.

  • User Icon

    simona

    05/10/2010 09:43:23

    Questo è il primo libro dell'Allende che leggo , e sinceramente mi ha deluso un po'. Ha affrontato degli argomenti talmente importanti quali la schiavitù e la libertà degli esseri umani in modo troppo superficiale...desideravo qualcosa di più toccante ed emozionante, invece di stare - per così dire - sopra le righe. Troppo frettolosa la fine.

  • User Icon

    Lady Moon

    04/09/2010 12:06:01

    E'la prima volta dopo aver letto un libro di isabel che rimango un pò interdetta, l'ho trovato un tantino somigliante alla casa degli spiriti quasi identici esteban trueba e toulouse valmorian la loro vita staccata all'improvviso dagli agi per correre in campagna in più alcuni episodi di tetè erano da raccontare meglio o con piu enfasi di fatto non mi sono affezionata a nessuno di loro,molto strano dopo aver letto un libro della allende.

Vedi tutte le 51 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione