Israel in Agypten

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Vivat
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2018
  • EAN: 0797776111084

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo splendido cofanetto doppio offerto dalla Vivat al prezzo di un solo CD riporta alla vita la stupefacente versione del grande oratorio di Händel Israel in Egypt realizzata da Mendelssohn.
Eseguita per la prima volta a Düsseldorf nel 1833, quest’opera monumentale era stata ricostruita con indicibili sforzi dal compositore tedesco mettendo insieme una serie di frammenti e di fonti sparse nelle biblioteche di tutta Europa. La grande orchestra di strumenti ottocenteschi crea sonorità brillanti e del tutto inedite per il capolavoro händeliano e il coro canta magnificamente. Gli appassionati che conoscono la versione originale del 1739 troveranno nella ricostruzione di Mendelssohn diverse arie e cori nuovi, una serie di cambiamenti molto significativi nell’ordine dei brani e un’orchestrazione profondamente diversa. L’oratorio si apre con una bellissima ouverture concepita nel più puro stile mendelssohniano, nella quale una intensa energia vitale si alterna a passaggi strumentali ricchi di meravigliose sfumature. Sotto l’aspetto vocale, accanto a coro e all’orchestra del King’s Consort diretti con polso e molto buon gusto da un ispiratissimo Robert King si mettono in luce i soprani Lydia Teuscher e Julia Doyle, il contralto Hilary Summers, il tenore Benjamin Hulett e il basso Roderick Williams. Questa versione dell’Israel in Egypt è stata registrata nello splendido spazio acustico della St Jude’s Church, in Hampstead Garden Suburb, dove nel corso degli anni il King’s Consort ha inciso oltre 65 dischi. Lo splendido booklet di 60 pagine comprende le autorevoli note di copertina in tre lingue firmate dal celebre studioso mendelssohniano Larry Todd e da Robert King, il libretto completo con le relative traduzioni, diverse fotografie delle sessioni di registrazione e alcune riproduzioni dei manoscritti di Mendelssohn.
  • Georg Friedrich Händel Cover

    Compositore tedesco.La vita. il trasferimento a londra. Figlio di un barbiere-cerusico, ricevette la prima istruzione musicale da F.W. Zachow, organista della Liebfrauenkirche a Halle. Incominciò a comporre a dieci anni; ma poiché suo padre era contrario alla carriera di musicista, nel 1702 entrò all'università di Halle per studiarvi diritto. Lo stesso anno divenne organista del duomo; l'anno seguente lasciò Halle per Amburgo, dove suonò in orchestra sotto la direzione di R. Keiser e conobbe J. Mattheson. Il suo primo melodramma, Almira, parte in italiano e parte in tedesco, fu rappresentato ad Amburgo nel 1705; ad esso ne seguirono altri tre, ora perduti. Nel 1706 raggiunse l'Italia, dove divenne in breve famoso come compositore di melodrammi e dove rappresentò il suo primo oratorio, La Resurrezione,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali