Categorie

L' istinto del linguaggio

Steven Pinker

Editore: Mondadori
Collana: Oscar saggi
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804453505

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Lingue, dizionari, enciclopedie - Linguistica, lingue straniere e dizionari - Dizionari, grammatiche, opere generali - Lingua: opere storiche e generali

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marco

    21/04/2009 19.00.22

    Ho sinceramente preferito Tabula Rasa dello stesso autore, solo per questo invece di (5/5) gli levo un punto (4/5). L'autore è uno dei massimi esperti del settore e consideratissimo nella comunità scientifica. Oltre alla consistenza scientifica sottostante quest'opera, ho apprezzato molto il modo di scrivere che ha reso "digeribile" una materia spesso indigesta. L'autore, con modestia, segnala quelle che sono le ipotesi "provate" dalle semplici congetture. Per poter leggere Chomsky ho dovuto passare da Pinker ...

  • User Icon

    Giacomo

    13/03/2007 12.52.15

    Questo libro mi è stato "imposto" per preparare un'esame all'università! Ne dovevo leggere solo una parte! Ma mi ha intrigato talmente che alla fine l'ho letto tutto! Alcuni esempi sono "incredibili". Comunque bello!

  • User Icon

    fra

    24/02/2006 17.09.26

    Ho comprato questo libro con pessime intenzioni solo perchè è materia d'esame che sosterrò a giorni. L'ho riscoperto! interessante e capace di colpirti

  • User Icon

    mattia

    05/04/2005 18.36.26

    Un ottimo libro scritto da chi ha il coraggio di andare contro chi è stupidamente conservatore. Lo consiglio a chi studia il linguaggio, ma anche a chi vuole semplicemente conoscere un aspetto fondamentale dell'interazione umana.

  • User Icon

    stefano falchi

    06/01/2004 18.12.39

    Trovo questo libro interessante ed utile. Certamente va contro le teorie che ci hanno insegnato dalle elementari in poi, ma tante volte per scoprire l'America bisogna dire cose poco condivise.

  • User Icon

    Consiglio a tutti di leggere questo libro quale esempio illuminante di confusione e mistificazione dei dati empirici. Le tesi, che di scientifico hanno poco o nulla, sono puramente metafisiche, non sono infatti sorrette da dati rilevanti, ma da interpretazioni in libertà. Pinker prende in prestito teorie del linguaggio e della mente, e altro materiale teorico, e vi opera sopra un "taglia e cuci" impressionante. L'ideologia fondazionale sottostante tutto il libro è chiara ed esplicita. Questo ha come conseguenza il fatto che il libro è una sequela impressionante di sciocchezze. Uno spreco di carta, visto che le cose utili si sarebbero potute condensare in una 50ina di pagine. A tutt'oggi nessuno è in grado di spiegare quale sarebbe questo presunto linguaggio innato, né di spiegare come si possano originare le migliaia di lingue storico-naturali a partire da un presunto mentalese.

  • User Icon

    Un libro che ha cambiato un epoca, scritto da uno dei piu' grandi cognitivisti del mondo, rivelando in che misura la base fondamentale di quasi tutte le capacita' umane, linguaggio in primis, sia il prodotto di un lunghissimo adattamento evolutivo. La natura ha fornito l'uomo di un vero e proprio modulo mentale, una sorta di "programma", per generare un linguaggio grammaticale comune che soggiace a tutte le migliaia di lungue del mondo, e che i bambini non hanno bisogno di apprendere, ma anzi essi stessi correggono e migliorano le lingue che con il tempo vengono a riempirsi di errori.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione