Categorie

Terry Brooks

Traduttore: R. Valla
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 303 p. , Brossura
  • EAN: 9788804532606

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    armando

    17/09/2012 14.46.41

    Dopo la controversa trilogia de "Il Viaggio della Jerle Shannara",Terry Brooks ritorna nel mondo delle Quattro Terre,donandoci l'ennesima trilogia di una saga che ormai supera la ventina di volumi.La storia però,come già succedeva parzialmente nella trilogia delle navi volanti,risulta essere alquanto sciatta,prevedibile e una fastidiosa sensazione di già visto accompagna il lettore lungo tutta la durata del libro. Se ne "La Spada di Shannara" Brooks ricopiava sfacciatamente molte situazioni de "Il Signore degli Anelli",in Jarka Ruus l'impressione è che sia passato a copiare situazioni e clichè già letti nei suoi romanzi precedenti. "Jarka Ruus" ha il pregio della scorrevolezza e alcuni punti della trama sono interessanti,ma tutto ciò scompare in un mare di mediocrità.Brooks ha cercato di dare maggiore rilevanza alle vicende politiche delle Quattro Terre,ma ha fallito miseramente,risultando totalmente inadatto a costruire un alone di mistero,intrighi e macchinazioni intorno alla trama.Se nei primi 8 romanzi del Ciclo di Shannara l'autore era riuscito,grazie ad ambientazioni suggestive,trame ben delineate ed un ottimo uso dei classici elementi del fantasy;a mascherare tutti i suoi innegabili difetti( ripetitività di situazioni e personaggi,mancanza di complessità nella descrizione del mondo delle Quattro Terre e delle varie culture dei popoli che lo compongono) in questo romanzo e in generale nelle ultime due trilogie combina un disastro,costruendo una trama piatta e mostrando delle crepe narrative degne della peggior Troisi.L'impressione finale è che con questa trilogia Brooks abbia davvero toccato il fondo,umiliando e sacrificando la sua bravura sull'altare del dio denaro.Speriamo che si ravveda e torni l'autore fantastico che tutti noi abbiamo amato,che torni a scrivere romanzi come le pietre magiche di shannara,il druido di shannara e il fuoco degli angeli;perchè sprecare un talento del genere è davvero un peccato...

  • User Icon

    Tiago

    25/04/2007 22.10.00

    saga interessante,pero a terry brooks piace complicare la vita dei suoi personaggi^^ grianne aveva gia problemi per il fatto di essere stata la strega di ilse ora gli scassa le pasque con ste congiure a paranor(ci fosse un libro che lui fa la storia un po piu leggera.ho letto quasi tutte le sue opere mi manca solo quest'ultima collana.

  • User Icon

    Maurilio

    18/05/2006 00.25.38

    Con questa nuova trilogia Brooks fa di nuovo centro e incatena il lettore trasinandolo nel suo fantastico mondo. La stirpe degli Ohmsford è inesauribile e nuovi eroi si aggiungono a quelli già conosciuti. Peccato che il libro sia un pò corto; inoltre, se non mi sbaglio, nel volume precedente, la Veggente aveva predetto per Ahren Elessedil il destino di diventare re degli elfi. E invece.....

  • User Icon

    Bea

    13/03/2006 14.11.10

    ottimo libro, perfetto seguito del viaggio della jerle shannara, che nonostante le critiche negative a me cmq era piaciuto abbastanza... devo iniziare il secondo ma devo dire che già questo libero è ottimo e fa sperare in un'altra bellissima trilogia... bella storia interessanti intrighi e grande brooks che nonostante riprenda vecchi personaggi e luoghi magari familiari sa stupire sempre senza stancare...

  • User Icon

    Bremen

    09/09/2005 17.51.10

    Finalmente si torna su livelli alti... il buon Terry Brooks tisfodera dal nulla(NULLA= VIAGGIO DELLA JERLE SHANNARA)un libro da leccarsi i baffi ricco di colpi di scena e con una trama da mozzare il fiato. Ottima anche la figura di Ahren Elessedil completamente recuperato dal NULLA.

  • User Icon

    foky

    03/07/2005 21.39.17

    Bello! Adesso sto leggendo il seguito, Tanequil e aspetto il terzo della trilogia, Straken. Sono contento che Brooks sia ritornato al fantasy della trilogia della spada e degli eredi, dopo la pausa quasi fantascientifica (tutti quei robot, senza considerare Antrax) e, a mio parere meno piacevole, della saga della strega di Ilse... voto massimo dunque a questo libro dove viene ripreso il tema del Divieto dalle Pietre magiche di Shannara, secondo libro di Brooks, ma suo capolavoro, per me.

  • User Icon

    luca

    23/06/2005 21.03.25

    Stupendo,leggo i suoi libri da quando ero piccolo e non mi ha mai tradito.

  • User Icon

    daniele

    14/06/2005 19.09.03

    semplicemente stupendo, anche in questo libro Brooks conferma la sua straordinaria capacità di sapere tenete incollato il lettore e di vivere nei meravigliosi regni da lui descritti. confermo quel che si dice di lui, cioè che è il degno erede di Tolkien

  • User Icon

    MIRKO

    17/05/2005 18.40.59

    COME AL SOLITO TERRY BROOKS NON TRADISCE MAI! LO CONSIGLIEREI A TUTTI GLI AMANTI DI QUESTO GENERE E A TUTTI QUELLI CHE SI VOGLIONO PERDERE IN UN SOGNO!

  • User Icon

    Revenhav

    16/03/2005 20.46.37

    E' il primo libro di Tery Brooks che ho letto; ma poi, dopo aver letto "La spada di Shannara" ed altre sue opere cominciavo a stufarmi perchè i luoghi ed i personaggi erano sempre gli stessi... ma il re del fantasy è sempre il re del fantasy. Una bella storia che mi fa sperare in un'altrettanto buona fine. Auguri Terry!

  • User Icon

    erika

    14/12/2004 11.21.10

    Brooks è un grande!!! è un bel libro, esaltante e interessante! consiglio la lettura, soprattutto agli amanti di questo genere. Ora sto leggendo il secondo (Tanequil) inutile dire che è promettente come il resto dei suoi romanzi...

  • User Icon

    Massimo

    29/11/2004 12.35.49

    bello, anche se il buon terry un poco si ripete....

  • User Icon

    lorenzo

    21/11/2004 18.57.49

    Come al solito terry brooks non tradisce mai!

  • User Icon

    Anonima

    17/09/2004 19.36.42

    Molto bello, intrigante, fa sognare ed untilizza un linguaggio appropriato.Si legge in un giorno, tutto d'un fiato. Non vedo l'ora di leggere il secondo!

  • User Icon

    Gaudino Fabio

    22/06/2004 16.29.27

    Questo libro risulta essere molto armonioso e fluido nel linguaggio, particolareggiato nei suoi dettagli e riesce a non stancare il lettore che, immerso nella lettura, si perde in un mondo diverso ed è preda del libro stesso. L'autore riesce in definitiva a rendere quest'avventura (a dir poco fantastica) formidabile nel suo genere. L'unico problema è rappresentato dal fatto che per capire veramente a fondo il ciclo di shannara bisognerebbe leggere tutti i romanzi precedenti(in quanto ci sono riferimenti (non importanti per la storia del romanzo)ai romanzi precedenti) con i quali la storia risulterebbe ancora più appassionante e avvincente.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione