Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il kimono rosso

Lesley Downer

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: I. Annoni
Editore: Piemme
Collana: Bestseller
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 febbraio 2012
Pagine: 360 p., Brossura
  • EAN: 9788856625189
Salvato in 29 liste dei desideri

€ 7,65

Venduto e spedito da LibrONE chi studia cresce

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 7,65 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Mentre saluta il comandante Yamaguchi, suo marito, in partenza per combattere contro i ribelli allo shogun, Hana indossa il suo kimono da cerimonia; i capelli lunghi sono spalmati d'olio e raccolti in un'acconciatura ordinata come vuole la tradizione. A lei il compito di difendere e custodire la loro casa, ma quando la guerra, sempre più sanguinosa e violenta, si avvicina, Hana è in pericolo di vita e deve fuggire a Tokyo. Ad accoglierla sono i colori, i suoni e i profumi di Yoshiwara, il quartiere del piacere, e una casa per cortigiane diventa in modo imprevisto il suo rifugio. Inizialmente intenzionata a raggiungere il marito, la giovane viene in realtà a poco a poco attratta dall'atmosfera vitale del quartiere. Scoprendo dentro di sé una sensualità fino a quel momento ignorata, si trasforma in una perfetta cortigiana e assapora per la prima volta il gusto della libertà e il sottile piacere della seduzione. Ma è Yozo, un coraggioso soldato, a cambiarle definitivamente la vita. Sfuggito alla cattura dei suoi nemici, si dirige nell'unico posto in cui un uomo sa di essere al sicuro: Yoshiwara. Tra Yozo e Hana nascerà un amore appassionato su cui incomberà una minaccia, legata a un segreto nascosto dal giovane e che, una volta rivelato, rischierà di oscurare la loro felicità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,31
di 5
Totale 10
5
2
4
2
3
3
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    michela

    11/05/2020 16:28:26

    Romanzo ambientato nel periodo Edo durante la Guerra Boshin (1868). Hana è una giovane samurai che viene data in sposa ad un importante Comandante militare che combatte per preservare il potere dello Shogun. La partenza del marito, impegnato nella Guerra Civile contro l'esercito del Sud, porterà Hana ad essere intrappolata nelle maglie della città del piacere, Yoshiwara. La sua sorte sarà quella, suo malgrado, di divenire una geisha, tra le più richieste, la migliore. La vita per Hana si complica ben presto perchè i lussi riservati alle geishe sono solo apparenti vantaggi che non cambiano, di fatto, il loro ruolo di 'prigioniere'. La possibilità della salvezza si presenterà ad Hana nella persona di un giovane e valoroso guerriero, Yozo, ma gli ostacoli da superare saranno davvero molti! Romanzo storico che consiglio per gli amanti dell' Oriente.

  • User Icon

    Auri

    11/05/2020 12:44:37

    Avevo altissime aspettative per la lettura di questo libro, invece mi sono ritrovata ad averlo abbandonato nemmeno a metà del libro. Non mi ha coinvolto per nulla, nessuna empatia verso i personaggi. Onestamente non lo consiglio.

  • User Icon

    Anto

    31/01/2020 08:12:00

    Hana è la moglie di un samurai giapponese che si trova a combattere al fianco dell'esercito del Nord nella guerra civile scoppiata dopo la cacciata dello shogun. Mentre il marito è via, Hana rimane nella grande casa vuota, che, però, viene assediata dai militari. Hana fugge ma, sola, sconsolata ed ingenua, finisce con l'essere venduta ai proprietari di una casa di geishe e costretta con la violenza alla prostituzione. La donna prova a ribellarsi, ma poi si adatta alla nuova situazione e pian pianino si rassegna a rimanere nel quartiere a luci rosse, lontana dalla guerra e circondata dal lusso. Nel frattempo Yozo, uno dei pochi giapponesi che è uscito dai confini del paese e ha conosciuto l'Europa, combatte per lo shogun, nonostante non sia pienamente accettato dagli altri soldati perchè considerato un traditore della patria. Anche Yozo, per motivi diversi da Hana, si ritrova nel quartiere a luci rosse delle geishe, e, ovviamente, l'incontro tra i due protagonisti fa scoccare un sentimento molto intenso. Yozo giura ad Hana che la tirerà fuori da quella prigione... Devo ammettere che all'inizio questo libro mi ha annoiata non poco, ma poi la narrazione è riuscita a coinvolgermi, senza, però, conquistarmi completamente. Godibile, anche se scontati alcuni passaggi.

  • User Icon

    Barbara Gazzea

    01/02/2014 21:56:02

    Non bello come "L'ultima concubina", ma comunque interessante. Ambientato nello stesso periodo storico, la fine della trisecolare egemonia della famiglia Tokugawa e l'inizio dell'epoca Meiji, la guerra Boshin, tutti quei fatti che noi conosciamo molto poco accaduti nella metà dell'800 in Giappone e che ne hanno rivoluzionato la struttura sociale. La fine dei Samurai. L'autrice avverte di essersi ispirata ad alcuni personaggi realmente esistiti su cui ha innestato parti di sana pianta inventate della storia. Mi ero avvicinata a questa autrice con scetticismo, ma mi sono dovuta felicemente ricredere. Se leggete prima questo romanzo, dopo "L'ultima concubina" vi piacerà anche di più.

  • User Icon

    Vale

    20/04/2013 12:06:48

    Ma perché volerlo paragonare per forza a memorie di una geisha?è un altra storia, un altro autore. Se ricercate un libro uguale rileggete memorie di una geisha...Comunque lettura piacevole, ma mi ha un pò deluso rispetto a l'ultima concubina...la storia era più intrigante...qui è stato tutto troppo scontato...comunque lettura piacevole.

  • User Icon

    Roberta

    16/09/2011 16:53:40

    Secondo libro che leggo delle Downer dopo "L'ultima concubina". L'ambientazione e il periodo storico sono gli stessi, ma cambiano le vicende e i protagonisti. Devo dire che ho trovato la prima parte un po' troppo noiosa, specialmente i capitoli che riguardano Yozo. Poi la vicenda si anima con l'incontro tra i due personaggi principali, anche se i colpi di scena finali sono abbastanza prevedibili.. Non c'entrano comunque niente le gheishe, siamo in un tempo e luogo completamente diversi, e anche il paragone con il romanzo di Golden è inappropriato. Lo consiglio agli amanti del genere.

  • User Icon

    Michy

    07/09/2011 17:07:04

    Concordo con Morena sul fatto che non ci sono paragoni con "Memorie di una gheisha", ma solo perchè sono due storie completamente diverse e fra l'altro la protagonista non è una gheisha ma una cortigiana, per questo mancano le parti dedicate all'addestramento e alle usanze. Non ci sono analogie con il romanzo di Golden neanche nella trama, essendo ambientato in un epoca e in luoghi completamente diversi e riportando molti più avvenimenti e riferimenti storici. Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    Morena

    23/08/2011 18:51:11

    Forse l'autrice ha tratto QUALCHE spunto da Memorie di una geisha?? solo la trama risulta leggermente diversa ... Consiglio invece di leggere il romanzo di Arthur Golden: non c'è paragone!

  • User Icon

    ALESSANDRA

    25/05/2011 09:07:10

    Come l'ultima Concubina, anche questo romanzo è straordinario. Senti il profumo del Giappone che non c'è più, una magia ed una poesia unica, perse ormai nel tempo. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Meri

    13/04/2011 19:54:46

    Affascinata dai romanzi ambientati in giappone, ho comprato il libro e l' ho letto piena di aspettative. In realtà, sin dalle prime pagine, la trama appare prevedibile ed i personaggi poco caratterizzati e privi di personalità, in particolare la protagonostista Hana. Non vengono dedicate nenche poche pagine al periodo dell' addestramento di Hana, alle usanze e all' onore giapponese tantè che il romanzo potrebbe essere ambientato in qualsiasi luogo....non si respira per niente l' ambiente giapponese! anche l' ultima concubina, sempre della Lesley, non era granchè ma a confronto sicuramente meglio...Se non avete di meglio leggetelo ma non compratelo a prezzo pieno! Meglio Shogun ed anche Memorie di una geisha.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
Note legali
Chiudi