Il lato umano

Albert Einstein

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Gilberti
Curatore: H. Dukas, B. Hoffmann
Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 1980
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Pagine: 114 p.
  • EAN: 9788806041922
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,58

€ 10,33

Punti Premium: 6

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Albert Einstein fu non soltanto il più grande scienziato del nostro tempo, ma anche un uomo che rispondeva puntualmente alle lettere che riceveva, ringraziava gli scolari di un sobborgo di New York per il dono di un fermacravatta, scriveva poesiole, conversava di musica, della pace e della guerra, consigliava negli studi i suoi giovani interlocutori, spiegava agli intervistatori le ragioni del suo lavoro e le esperienze della sua lunga vita. Questi frammenti dei suoi scritti quotidiani e della sua viva voce ricompongono via via la personalità amabile, arguta e profonda del grande scienziato.

  • Albert Einstein Cover

    Albert Einstein nacque a Ulm in Germaniana. Fu direttore dell’Istituto Kaiser Wilhelm di Berlino fino al 1933, anno in cui fu costretto dai nazisti a lasciare la Germania. Si trasferì negli Stati Uniti, dove insegnò nell’Università di Princeton. Nel 1905 formulò la teoria della relatività speciale, confermò l’esistenza degli atomi e pose le basi per la meccanica quantistica. Nel 1916 formulò la teoria della relatività generale, che divenne la base per costruire il primo modello cosmologico-relativistico, da lui proposto nel 1917. Fu insignito del Premio Nobel per la fisica nel 1922 per i suoi studi sull’effetto fotoelettrico. Nel 1933 fu costretto ad emigrare negli Stati Uniti a causa dell’avvento del... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali