Leo. Dalle piramidi ai grattacieli

Marcello Argilli

Editore: Liguori
Anno edizione: 2006
Pagine: 140 p.
  • EAN: 9788820738952
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,39

€ 11,99

Risparmi € 0,60 (5%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Liguori distribuisce in libreria una nuova collana di narrativa per adolescenti, "Bibliotecagiovani",diretta da Paola Parlato, insegnante impegnata da anni sul fronte della promozione della lettura e del piacere di leggere nella scuola. L'obiettivo della collana è ambizioso: "Offrire storie che sappiano, senza moralismi e didatticismi, proporre temi attuali, qualche volta scottanti, che inducano a riflettere". Allontanandosi da "un certo gusto di massa", i volumi della collana puntano a una scrittura che, come il contenuto, sia di buon livello. Tra i primi autori proposti, Antonio Ferrara, Ermanno Detti, Nicoletta Torre e Marcello Argilli. Quest'ultimo, affermato autore tradotto in diciotto lingue e curatore delle opere di Rodari, racconta una storia comune: un divorzio in una famiglia apparentemente felice. Leo, adolescente in crisi, troverà la sua identità grazie alla grinta del suo carattere e al dialogo ininterrotto con il fratello Mattia. Man mano che il quadro familiare si scardina si delineano più nettamente le personalità dei due fratelli: Leo che, improvvisamente cresciuta, non si identifica più nella scialba figura materna, Mattia, pubblicitario anticonformista che, contro il parere dei genitori, lascia Roma per vivere a Milano con il suo compagno. La storia si snoda tra due viaggi, uno in Egitto e uno a New York, la parentesi romana offre l'occasione per uno sguardo disincantato e senza ipocrisie sul quotidiano. Un padre che non si è mai realmente preoccupato di capire i suoi figli, una madre "piena di premure, tutta presa nel suo ruolo di signora", due personaggi, insomma, che hanno sempre recitato una parte solo per gli occhi della gente. Mattia aiuterà Leo a prendere le distanze dal vissuto dei genitori e a non farsi strumentalizzare dall'uno o dall'altra, come spesso succede. Il tema dell'omosessualità è trattato con molta naturalezza, ma non con superficialità, e il libro può offrire uno spunto per affrontare l'argomento in famiglia e a scuola.
  Velia Imparato