Lerchenmusik - CD Audio di Henryk Mikolaj Gorecki,Sofia Gubaidulina,LINensemble

Lerchenmusik

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Kontrapunkt
Data di pubblicazione: 31 maggio 2018
  • EAN: 0716043217526

€ 18,50

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Henryk Mikolaj Gorecki Cover

    Compositore polacco. Studiò con Szabelski, quindi a Parigi con Messiaen. Si mise in luce dalla fine degli anni '50 in numerose competizioni internazionali, segnalandosi per l'originalità con cui ha sempre amalgamato i linguaggi delle avanguardie più rigorose con esperienze diverse, allusioni al passato anche medievale, tensioni emotive e pathos. Serialismo, alea e suggestione materica poggiano su una logica espressiva stringente, dove l'attenzione si focalizza su tensioni dinamico-temporali ed elementi coloristici, evidenziando talvolta un melodismo di ascendenza popolare. Tra le sue composizioni: 3 Sinfonie (1959; Copernicana, 1972; Di canti lamentosi con soprano, 1976), Beatus vir per baritono, coro e orchestra (1979), Concerto per clavicembalo (1980), Muzycka I-IV per vari gruppi strumentali... Approfondisci
  • Sofia Gubaidulina Cover

    Compositrice russa. Conclusi gli studi di composizione a Mosca (1953), dopo primi lavori tonali giunse verso il 1965 al serialismo (5 Studi per contrabbasso, arpa e percussione). Nella cantata Notte a Menfi (1969) per mezzosoprano, coro maschile e orchestra da camera, su testi egizi tradotti da Anna Achmatova, emerge una tensione tra lirismo e tecnica seriale destinata ad aprire la strada a procedimenti compositivi più liberi ed espressivi; nello stesso anno, in Rubaijat per baritono e orchestra, su testi di O. Khayam, affiorano i temi esistenziali della sua poetica: il rapporto con Dio, la fede, il problema della vita e della morte. Negli anni '70, in un periodo di isolamento politico e artistico, frequentò con Schnittke e Denisov lo studio elettronico del Museo Skrjabin e nel 1975 fondò... Approfondisci
Note legali