Categorie

Alberto Gentili

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2008
Pagine: 341 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811686460

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alice

    16/12/2008 15.34.48

    Un libro che consiglio a chi ha amato 'Non ti muovere' di M. Mazzantini, e che, a mio avviso, in alcuni punti ricorda l'Hosseini di Mille splendidi soli (anche se credo che Liberami amore sia stato scritto precedentemente). Da tempo non leggevo una storia di un autore italiano che rimane addosso anche per vari giorni dopo la fine del libro. Lo definirei un romanzo sociale e d'amore, non sdolcinato, ma forte e a tratti duro come un pugno nello stomaco. La scrittura asseconda l'energia dei personaggi.

  • User Icon

    Monica Sargentini

    10/12/2008 14.24.39

    Il libro si legge in un soffio e una volta finito Amina e Tano rimangono lì a tenerti compagnia quasi non volessi lasciarli andare. Al di là dello scontro tra diverse culture e modi di pensare (che comunque è descritto molto bene) ho trovato molto interessante il punto di vista maschile sulla solita triangolazione moglie marito amante. Quante volte tra amiche ci siamo chieste cosa c'è nella testa degli uomini? Ecco secondo me in Liberami amore si trova la chiave del mistero. Alberto ci svela i tortuosi percorsi della mente maschile su sesso, amore e la famosa sindrome di Peter Pan. Consiglio la lettura a tutte.

  • User Icon

    maura

    04/12/2008 19.57.39

    Ho comprato "Liberami amore" perché avevo letto una recensione sul Corriere in cui si parlava di "grande abilità narrativa" dell'autore e di "mirabile caratterizzazione psicologica". Ebbene, devo dire che è vero, emozioni e sensazioni si srotolano lungo le pagine del romanzo, lasciandoti aggrappata. Io l'ho letto in due serate, finendo insonne. E' davvero emozionante come l'autore affronta il tema dell'adulterio con gli occhi e la voce di una donna. E' una sorta di manuale per non finire...amanti infelici

  • User Icon

    francesca

    16/11/2008 17.43.41

    L'ho letto per caso e mi sento di dire che è un bel libro, scritto bene con uno stile essenziale talvolta volutamente provocatorio. La storia è ossessiva, assurda eppure così realistica da turbare e coinvolgere. poco convincente la nazionalità della protagonista che sembra cavalcare un pò l'onda dell'attualità, mentre è molto ben descritta l'atmosfera della provincia italiana...Lettura piacevole.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione