Categorie

Frederick Forsyth

Traduttore: G. Costigliola
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2013
Pagine: 282 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804633631

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giorgio g

    18/09/2014 09.27.36

    Forsyth sembra aver perduto lo smalto di un tempo. Questo "La lista nera" ci fa rimpiangere libri come "Il giorno dello sciacallo" (per me il suo migliore) o "Dossier Odessa". Qui c'è uno spreco di tecnologia informatica, che può apprezzare solo uno specialista del settore, di armamenti sofisticatissimi, di strumenti fantascientifici, il tutto per dare la caccia al "Predicatore" un misterioso personaggio televisivo altrettanto informatizzato ma sprovvisto di quelle diavolerie elettroniche che lo porteranno fatalmente a soccombere dinanzi al tenente colonnello Kit Carson ed al profluvio di mezzi scatenatagli contro dalle Forze Armate coalizzate degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Una piccola chicca o meglio un lapsus dell'autore nella frase: "...e diede gas al silenzioso motore elettrico".

  • User Icon

    Talisie

    11/09/2014 23.12.02

    Il libro avvince e convince almeno fino alle ultime pagine, tenendo con il fiato sospeso il lettore che divora capitolo dopo capitolo le avventurosissime vicende del prode Segugio, forse anche perché le circostanze illustrate ricordano attualissime vicende. Purtroppo l'epilogo lascia piuttosto a desiderare per una certa frettolosità; sembra quasi che l'autore, improvvisamente stanco di reggere la complicata struttura del thriller, abbia voglia di chiudere in un modo approssimativo e quasi banale. Insomma, ci aspettavamo di vedere il protagonista con volto maschio illuminato dalla serena consapevolezza di aver salvato gli USA e l'intero Occidente dalle forze del male, su uno sfondo animato dal garrire di metaforiche bandiere, pronto a onorare in altre avventure la tradizione dei marine (epilogo che sarebbe stato senz'altro in sintonia con l'eroe delle precedenti circa 400 pagine) e ce lo ritroviamo sbrigativamente congedato e sulla strada di un impiego, certo rimunerativo, che però qualunque palestrato potrebbe affrontare. In conclusione, leggetevi il romanzo, che è eccellente, ma magari l'epilogo saltatelo.

  • User Icon

    Luigi A

    13/06/2014 11.57.38

    Certo, non è il Forsyth di 20 anni fa, la storia è scontata e manca il guizzo delle ultime tre pagine che caratterizzava i suoi romanzi. Ma alla fine, è un racconto che corre veloce, maniacalmente preciso nei dettagli, non logorroico o 'patriota' come un Clancy; insomma chi ha amato Forsyth se lo leggerà volentieri. Piuttosto quello che è una vergogna è la traduzione in italiano: appena si scende in una minima terminologia tecnica si sfiora il ridicolo (della moto: 'non era una poltroncina girevole'; l'AR10 buca una lamiera di 'stagno' !; i fucili automatici sono diventati 'carabine' ; 'guardò in trance' è tradotto 'guardò in tralice') Insomma Mondatori dovrebbe, sia avere un po' più di cura di un autore importante, sia essere attenta quando si fà pagare il libro 19 euro.

  • User Icon

    Loresuisse

    16/05/2014 11.27.09

    Eccellente. Come sempre impressionante il lavoro di ricerca, e l'approfondimento di ogni dettaglio relativo al lavoro svolto dagli agenti segreti in giro per il mondo. La storia non è come quella di romanzi del passato ancora più coinvolgenti, ma è sempre di livello difficilmente raggiungibile per competenza e per tensione. Personaggi del tutto credibili, tocco di humor, dettagli splendidi, la sensazione di vivere in prima persona quello che accade. Forsyth, un grande, come sempre!

  • User Icon

    TG

    10/05/2014 19.47.11

    Premetto che è il primo romanzo di Forsyth che leggo. Assolutamente dettagliato e gradevole in ogni sua parte tranne il finale. Direi troppo spinto alla fretta.... Leggerò ancora di lui nonostante quest'aspetto.

  • User Icon

    Lupo '58

    23/04/2014 20.19.44

    Un buon romanzo d'azione con il classico dispositivo ad orologeria, tipico di Forsyth. L'attenzione e la tensione nel lettore vengono tenute vive dallo stile narrativo incalzante. Bello, anche se, a mio parere, non all'altezza di altri romanzi come, ad esempio, Il Quarto Protocollo.

  • User Icon

    ciro

    21/01/2014 01.00.55

    L'ultimo libro di Forsyth.....al di la della storia io ho letto tutti i libri di forsyth e devo dire che letto uno devo ricominciare a leggerne un altro.....spy stories travolgenti che ti tengono attaccato al libro sin dalla prima pagina....un vero maestro.....ahimè ho finito di leggerli tutti e credo sia difficile trovare uno scrittore come lui...cosi informato e professionale.....in tutto più di 20 libri tutti letti e non ce ne nessuno che mi abbia deluso....il consiglio è di leggerne uno qualsiasi e vedrete che non ve ne pentirete....sono sicuro anzi certo, che non ne potrete fare a meno...

  • User Icon

    andrea

    17/01/2014 16.49.29

    Chi non conosce Forsyth potrebbe criticare il fatto che i sentimenti e il carattere dei personaggi vengano descritti frettolosamente, mentre si dilunghi in nozioni storico scientifiche soprattutto delle agenzie. Ma questo è Forsyth, un modo di scrivere quasi da cronista, dritto al sodo senza badare a fronzoli, con l'incredibile capacità di farti credere che tutto quello che leggi sia successo veramente. Romanzo di alto livello, una spy story con componenti moderni droni, mail, firewall..lontani i tempi della guerra fredda, ma stessa suspance, intrecci, enigmi che ti coinvolgono fino all'ultima pagina.

  • User Icon

    bruno

    31/12/2013 20.51.26

    Non c'è niente da fare, il buon Frederick non mi delude mai e anche con questo suo ultimo lavoro ha fatto centro. Descrive da par suo l'estremismo islamico che dopo l'invasione sovietica dell'Afghanistan e il crollo del Muro è la minaccia numero 1 alla pace mondiale. E chissà che non ci sia in giro nel web qualche Predicatore di cui noi non sappiamo niente.

  • User Icon

    iakka60

    13/11/2013 16.33.40

    ho finito di leggere quest'ultimo di Fosyth, e devo dire che nonostante la storia abbastanza interessante, i contenuti tecnici, l'azione svolta, mi ha convinto meno dei precedenti (secondo me COBRA , soprattutto x come si sviluppa la storia, e' 1 marcia in piu') diventa sempre piu' difficile mettere in piedi una storia di azione,suspence,eorismo e similari orami il mondo e' stato bombardato, saccheggiato, liberato piu' e piu' volte - mah

  • User Icon

    gian giuseppe

    06/11/2013 11.20.07

    Il buon vecchio Freddy è tornato. Ottimo libro al pari dei suoi altri di successo (quasi tutti). Decisamente superiore al "Cobra". L'argomento è attuale e molto interesante. La descrizione accurata di alcuni dettagli non è mai pesante e sempre calzante. Insomma un libro da leggere.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione