Categorie

Alberto Celeste

Editore: Giuffrè
Edizione: 3
Anno edizione: 2007
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XXII-518 p.
  • EAN: 9788814129087

Il volume - giunto alla terza edizione - nasce dall'esigenza di analizzare le problematiche connesse alla trasposizione della complessa realtà condominiale nel nuovo processo civile.
Da un lato, le controversie inerenti ai rapporti tra i condomini e tra questi, collettivamente considerati, ed i terzi costituiscono oramai una grande ""fetta"" dell'intero contenzioso e, dall'altro, il legislatore ultimamente è intervenuto in più riprese sul processo civile, modificandone in maniera rilevante i connotati: in questa prospettiva, si è cercato di evidenziare i tratti salienti del peculiare modo di atteggiarsi, nel giudizio così come oggi riformato, del c.d. pianeta condominio e dei soggetti che attorno ad esso ruotano, primo tra tutti la persona dell'amministratore.
Premessi i risultati ermeneutici raggiunti dalla dottrina specializzata nella disciplina, rispettivamente, condominiale e processualcivilistica, nonché segnalati gli orientamenti offerti dalla giurisprudenza (di legittimità e di merito) al riguardo, si è stilato una sorta di inventario delle situazioni effettuali, di rilievo pratico nell'ambito della predetta realtà condominiale, che l'esperienza ha visto porsi nei diversi momenti in cui il nuovo processo attualmente si sgrana (introduzione del giudizio, fase preparatoria, trattazione della causa e decisione della lite).
Prendendo spunto dalla decisa valorizzazione della valutazione equitativa nonché dall'auspicata maggiore immediatezza del procedimento davanti al giudice di pace - magistrato onorario particolarmente coinvolto nella materia - l'opera tenta, in via di massima, di proporre soluzioni ragionevoli alle numerose questioni concrete che la convivenza condominiale, per la necessaria coesistenza di posizioni non sempre collimanti, fa nascere, e di fornire indicazioni processuali tese a snellire ed accelerare le relative liti che quotidianamente affollano i nostri uffici giudiziari.