I Lituani - CD Audio di Amilcare Ponchielli

I Lituani

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Amilcare Ponchielli
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Bongiovanni
Data di pubblicazione: 25 ottobre 2005
  • EAN: 8007068239023

€ 45,90

Punti Premium: 46

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Sinfonia
2
Introduzione:orrenda vista !
3
Preghiera" preghiam pei vegliardi scoarti"
4
Scena :walter... fratel.....
5
Concertato : "fratelli :all'are vi prosternate"
6
Scena e duetto: "mio vecchio alban.."
7
Scena e duetto :" mia sposa...Angelo mio..
8
Coro d'introduzione:"nel gaudio salutiam "
9
Scena:"i lituani..I dieci prigionier
10
Concertato: "sul brando la mano"
11
Recitativo e romanza:"cio che udii...O rimembranze"
12
Scena:affranta son"
13
Duetto: la..Delle suore ancella"
14
Coro di menestrelli : "sull'arpe volate"
15
Finale primo terzetto: "straniero..."
Disco 2
1
Scena e brindisi : "esultiamo nel nome del signor!"
2
Scena e strofe : "il bardo e' presto..Sui lituani fiumi"
3
Scena e finale secondo:" io lo riveggo"
4
Seguito :" qui prigionier rimangano costoro"
5
Preludio e battaglia: "pieta' dei sofferenti"
6
Scena :"come lugubre e tetro"
7
Romanza: " e da tre mesi io soffro"
8
Scena:aldona e' la
9
Duetto :mai piu disgiunti
10
Scena e coro : "pieta' dei sofferenti"
11
Scena :" sciagura e anatema"
12
Scena :albano ! ...Alban...?"
13
Romanza : "alla tua morte bevo, o crociato"
14
Finale : "corrado wallenrod"
15
Morte : "come potri morir"
  • Amilcare Ponchielli Cover

    Compositore. Studiò al conservatorio di Milano, dove, dal 1883, insegnerà composizione avendo come allievi, tra gli altri, Puccini e Mascagni. Dal 1861 al 1886 fu maestro di cappella nella chiesa di S. Maria Maggiore, a Bergamo. Con la sua prima opera, I promessi sposi (già composta e rappresentata a Cremona nel 1856 su libretto anonimo, ma poi rielaborata su libretto di E. Praga e andata nuovamente in scena al Teatro Dal Verme di Milano nel 1872) ottenne una buona affermazione, che gli valse una scrittura alla Scala. A un altro notevole successo, I Lituani (1874), seguì il trionfo, pure alla Scala, della Gioconda, su libretto di Tobia Gorrio, pseud. di A. Boito (1876; seconda versione 1880). La produzione di P. si situa in un momento difficile del melodramma italiano, nel mutato clima morale... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali