Lucrezia Borgia - CD Audio di Gaetano Donizetti,Marilyn Horne,Joan Sutherland,Richard Bonynge,National Philharmonic Orchestra

Lucrezia Borgia

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Gaetano Donizetti
Direttore: Richard Bonynge
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 27 settembre 1989
  • EAN: 0028942149724
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 14,99

€ 25,90
(-42%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Prologue - Preludio
2
Nella fatal di Rimini (Orsini)
3
Tranquillo ei posa (Lucrezia)
4
Com'è bello! (Lucrezia)
5
Ciel! - Che vegg'io? (Lucrezia, Gennaro)
6
Di pescatore ignobile (Gennaro)
7
Gente appressa (Lucrezia)
8
Maffio Orsini, signora, son io (Orsini)
9
Act 1, Scene 1 - Nel veneto corteggio lo ravvisasti? (Duca)
10
Vieni: la mia vendetta (Duca)
11
Addio, Gennaro (Orsini, Liverotto, Vitellozzo, Petrucci, Gazella)
12
Qui che fai? (Rustighello)
13
Non far motto, parti, sgombra (Rustighello, Scherani)
14
Act 1, Scene 2 - Tutto eseguisti? (Duca)
15
Così turbata? (Duca)
16
Soli noi siamo (Duca)
17
E sì avverso a Gennaro chi vi fu (Lucrezia)
18
Oh! A te bada, a te stesso pon mente (Lucrezia)
Disco 2
1
Trafitto tosto ei sia (Duca)
2
Della Duchessa ai prieghi (Duca)
3
Guai se ti sfugge un moto (Duca)
4
Infelice! Il veleno bevesti (Lucrezia)
5
Act 2, Scene 1 - Partir degg'io: lo vuol Lucrezia (Gennaro)
6
T'amo qual dama un angelo (Gennaro)
7
Rischiarata è la finestra (Scherani)
8
Sei tu? - Son io (Gennaro, Orsini)
9
Minacciata è la mia vita (Gennaro)
10
Va, se vuoi: tentar m'è caro (Orsini)
11
Stolti! Ei corre alla Negroni! (Rustighello)
12
Act 2, Scene 2 - Viva il Madera! (Liverotto)
13
Il segreto per esser felici (Orsini)
14
La gioia de' profani è un fumo passaggier (Voci di dentro)
15
Tu per qui? Non sei fuggito? (Lucrezia)
16
Madre, se ognor lontano (Gennaro)
17
Era desso il figlio mio (Lucrezia)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Gaetano Donizetti Cover

    Compositore.La formazione e i primi lavori teatrali. Di umili origini, nel 1806 fu ammesso alle «Lezioni caritatevoli di musica» dirette da S. Mayr. Questi curò personalmente la sua istruzione in clavicembalo e composizione fino al 1815, inviandolo poi al Liceo Musicale di Bologna a perfezionarsi in contrappunto col dottissimo padre S. Mattei. D. ebbe dunque una preparazione professionale non solo organica e seria, ma di buon livello dottrinale, improntata, tramite Mayr, ai modelli classici viennesi: significativa la presenza, accanto ai tentativi teatrali giovanili, di sinfonie, cantate, quartetti ben costruiti alla Haydn e alla Mozart. Viceversa, i primi melodrammi rappresentati rivelano, oltre a quello di Mayr, l'inevitabile influsso di Rossini (Enrico di Borgogna, 1818, e Il falegname... Approfondisci
  • Marilyn Horne Cover

    Mezzosoprano e contralto statunitense. Debuttò nel 1954, e nel 1956 interpretò per la prima volta un'opera di Rossini (Cenerentola, a Los Angeles). Dotata di voce non potente ma duttile ed estesa, e sorretta da una preparazione tecnica eccezionale, è considerata uno dei fenomeni vocali del nostro secolo. Soprattutto a lei si deve la recente «Rossini-renaissance»: in memorabili esecuzioni di Italiana in Algeri, Cenerentola, Tancredi, La donna del lago, Semiramide, L'assedio di Corinto ha ripristinato uno stile di canto che sembrava irrimediabilmente perduto, sia nei più ardui virtuosismi sia nei cantabili. Notevole il suo apporto anche a riprese dei grandi ruoli «en travesti» dell'opera barocca (Orlando furioso di Vivaldi), nonché nel Profeta di Meyerbeer. Approfondisci
  • Joan Sutherland Cover

    Soprano australiano. Dopo gli studi in patria e il perfezionamento a Londra, si è affermata dal 1957 come cantante di eccezionale statura, tra le principali artefici – con Maria Callas e Marilyn Horne – della «belcanto-renaissance». Voce estesissima, penetrante e limpida, si è imposta in primo luogo per la capacità di eseguire il repertorio di agilità con il timbro e il volume di un soprano lirico, sfoggiando un virtuosismo trascendentale, inedito per il nostro secolo. Tra le sue doti spiccavano la raffinata eleganza del canto e un acuto senso dell'espressione sia aulica sia elegiaca o briosa. Ha prediletto il repertorio barocco (Händel), del primo Ottocento italiano (Bellini e Donizetti) e dei grandi ruoli di coloratura anche comici, mentre hanno suscitato perplessità, per certe carenze di... Approfondisci
Note legali