Lucy

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Luc Besson
Paese: Francia; Stati Uniti
Anno: 2014
Supporto: DVD
Salvato in 34 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,75 €)

Lucy è una studentessa che vive a Taiwan. Per una serie di eventi si trova costretta a consegnare una valigetta a un pericoloso criminale coreano, Mr. Jang che, una volta verificato ciò che gli è stato portato, sequestra la ragazza per usarla come corriere. Le fa inserire nel corpo uno dei pacchetti ricevuti che contiene una sostanza sconosciuta di cui dovrebbe essere solo la passiva trasportatrice. ma il pacchetto si rompe e il prodotto chimico viene assorbito dal suo corpo, dando inizio ad una trasformazione irreversibile.
3,44
di 5
Totale 16
5
5
4
4
3
3
2
1
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    lucy

    17/05/2020 17:41:26

    Bellissimo film con una trama molto avvincente e particolare, nuova e che si fa seguire fino alla fine. La Johansson qui è veramente fantastica, interpreta il personaggio in modo sublime, belle sequenze ed effetti speciali fantastici.

  • User Icon

    jimmi

    16/05/2020 16:22:07

    Questo film è la mappa del potenziale evolutive dell'essere umano. Un film visionario e mozzafiato che parte inizialmente come film d'azione per poi indagare anche a livello filosofico, quali sono i limiti della natura umana e cosa succederebbe se li si superasse. Una pellicola che non mancherà di ispirare e stupire le generazioni future. Il finale vi sorprenderà, è tutto tranne che scontato...

  • User Icon

    tachikoma22

    26/02/2020 22:22:53

    la premessa è una scemenza antiscientifica micidiale, il resto viene da sé. Qui sono gli sceneggiatori ad usare il 10% delle loro capacità mentali!

  • User Icon

    Alessandro Angiolillo

    13/10/2019 15:51:39

    Non c'è film allucinante, se non c'è Luc Besson alla regia. Come al solito, in circa 90 minuti si racchiude un tourbillon di colpi di scena, trovate assurde e azione a velocità pazzesca, con tanto di auto scassate (come da programma bessoniano). L'idea però è vincente, e suscita curiosità: se davvero fossimo in grado di usare il nostro cervello al 100% del suo potenziale?

  • User Icon

    fiore

    25/09/2019 12:49:00

    Action a tratti spettacolare, di buon impatto visivo e con un discreto ritmo che ne facilita la visione, ben interpretato e con una serie di effetti speciali abbastanza convincenti. Una pellicola tutto sommato gradevole.

  • User Icon

    Antonella

    25/09/2019 08:49:48

    Un film particolare, decisamente. Bisognerebbe vederlo più di una volta per capirlo bene. Una visione futuristica di cosa succederebbe se imparassimo a sfruttare il nostro cervello al 100%. Sarebbe un bene o un male? Come gestire così tanta potenza? Da vedere.

  • User Icon

    Rosie

    10/03/2019 15:28:45

    Luc Besson fa riconoscere la sua firma, proponendo questa insolita eroina mutante. A me è piaciuto.

  • User Icon

    Bookworm

    02/12/2018 19:57:27

    Non mi ha particolarmente colpito.

  • User Icon

    SIRO

    17/05/2017 12:01:03

    GRANDE INTERPRETE OLTRE A MORGAN FREEMAN, TRAMA ECCEZIONALE, SEMPRE IN FORMA LUC BESSON, BELLISSIMO FILM

  • User Icon

    Ernesto

    24/10/2015 16:31:38

    "Nikita" e "Leon" erano "solo" dei sicari freddi e spietati, ma qui si esagera, con "Lucy" Besson ci proietta nella pura fantascienza. Rabbrividisco al pensiero di un cervello capace di tanto, quando il mio riesce a stento ha far muovere le mie gambe una di seguito all'altra.

  • User Icon

    Loretta

    18/06/2015 16:17:26

    l'ho visto ieri sera con delle mie amiche, ma è veramente una americanata di primo ordine! Mi piace Freeman in una settimana da Dio

  • User Icon

    fabio j.

    02/06/2015 20:33:04

    Film d'azione in un contesto fantascientifico con riflessioni "filosofiche" un tanto al chilo... Però mi sono divertito!

  • User Icon

    Oblomov71

    24/03/2015 14:31:41

    Qualche buona idea e alcune interessanti riflessioni metafisiche alzano la media e le aspettative ma finiscono tuttavia per afflosciarsi inevitabilmente nell'insondabile. E quanti deja-vu..! Cirminali pazzoidi, inseguimenti e su tutti il ricorrente (e un pò logoro) feticcio bessoniano della fragile superdonna. Inespressiva la Johansson che rispolvera il modello Marvel.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    31/01/2015 15:16:26

    Nonostante erano passate poche settimane dall'uscita al cinema di Lucy, l'ho rivisto da pochi giorni in Dvd. La seconda volta è stata ancora più bella della prima. Un film molto bello ed attraente. Ormai è risaputo che Luc Besson ami mettere al centro di molte sue opere personaggi femminili: lo testimonia la sua filmografia. Lucy si aggiunge a loro in un film che si struttura come un puzzle narrativo e visivo di cui si può cogliere la reale sostanza solo se se ne sanno pazientemente ricomporre i pezzi e si rinuncia a ricorrere agli stereotipi valutativi, che da sempre vengono applicati al cinema di Besson per guardare più in profondità. Perché l'assunto iniziale è legato alle neuro scienze e ci ricorda che il nostro cervello ha sviluppato solo una piccolissima parte delle sue potenzialità rispetto all'homo sapiens (non va scordato che Lucy è il nome che è stato dato alla prima donna di cui l'antropoarcheologia abbia conoscenza). Cosa accadrebbe se si passasse progressivamente dalla potenza all'atto, se i neuroni attivi aumentassero percentualmente? Se si guarda nel profondo ci si accorgere che il più americano dei registi francesi mentre sembra servire al grande pubblico un mix di SuperQuark e di Science fiction in realtà sta esponendo una sorta di trattato sul Tao. Chiunque abbia confidenza con i principi di questa filosofia potrà ritrovarli utilizzati a marcare le tappe del percorso della protagonista. "Vuota la tua mente di tutti i pensieri; lascia che il tuo cuore trovi la pace. Studia la complessità del mondo, ma contemplane il ritorno. Il ritorno alla sorgente è la serenità..". Questo si legge nel Daodejing ed è quanto si scorge in controluce in Lucy. Besson, firma un grande prodotto.

  • User Icon

    Marco

    20/01/2015 18:47:27

    Un film affascinante.

  • User Icon

    cristina

    13/12/2014 16:01:15

    Il film parte bene, alternando in parallelo le scene thriller di Lucy e il boss della droga, le teorie sull'origine e l'evoluzione della vita e le lezioni accademiche sulle potenzialità del cervello umano dello scienziato Freeman. Purtroppo poi la trama si indebolisce e diventa solo uno sfoggio di effetti speciali, neanche poi tanto speciali. Ho trovato poco plausibile (perchè persino la fantascienza ha i suoi presupposti logico-razionali) che l'incidente capitato a Lucy potesse lasciarla incolume. Serviva un pretesto per far partire la trama, ma secondo me, oltre ad essere banale, non regge.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente

Un film che si struttura come un puzzle narrativo e visivo di cui si può cogliere la reale sostanza solo guardando in profondità.

Trama
Lucy è una studentessa che vive a Taiwan. Si trova costretta a consegnare una valigetta dal contenuto misterioso a un criminale coreano, Mr. Jang. Costui, una volta verificato ciò che gli è stato portato, sequestra la ragazza. Le fa inserire nel corpo uno dei pacchetti ricevuti che contiene una sostanza di cui dovrebbe essere la passiva trasportatrice. Non sarà così perché il pacchetto si rompe e il prodotto chimico viene assorbito dal suo corpo il quale progressivamente sviluppa una capacità di conoscenza e di potere inimmaginabili per chi non sia, come il professor Norman, un neuro ricercatore.

  • Produzione: Universal Pictures, 2015
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 89 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese per non udenti; Italiano; Spagnolo
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Luc Besson Cover

    Regista e sceneggiatore francese. Esordisce con l’interessante Le dernier combat (1983), allucinata cronaca in bianco e nero di un pianeta dilaniato da una catastrofe nucleare. Dopo il fiammeggiante Subway (1985), interamente ambientato nella metropolitana di Parigi, e il retorico Le grand bleu (1988), ottiene un clamoroso successo nel 1990 con Nikita, travolgente film d’azione che racconta con stile acceso e personale le avventure di una fragile ma implacabile killer costretta a uccidere per conto dei servizi segreti. Il carattere del killer solitario è ripreso in Leon (1994), girato negli Stati Uniti. Definito «il più americano fra i registi europei», nel 1997 realizza Il quinto elemento, interessante fusione fra la fantascienza, il film d’azione e il fumetto, che esalta la sua passione... Approfondisci
  • Morgan Freeman Cover

    "Attore statunitense. Dopo una lunga esperienza in serial televisivi, inizia a interpretare nel cinema ruoli secondari in Brubaker (1980) di S. Rosenberg, Uno scomodo testimone (1981) di P. Yates, Teachers (1984) di A. Hiller. La svolta della sua carriera è nel 1987 con Street Smart - Per le strade di New York di J. Schatzberg, in cui ruba letteralmente la scena al protagonista C. Reeve impersonando magistralmente un gangster nero della mala newyorkese. Nel 1989 è protagonista di A spasso con Daisy, pluridecorata pellicola di B. Beresford, nei panni del saggio autista nero di un'anziana signora razzista (J. Tandy) di cui conquisterà il rispetto. Dopo una serie di ruoli come «perdente» ai margini della legge ma dal cuore d'oro (Gli spietati, 1992, di C. ­Eastwood; Le ali della libertà, 1994,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali