Categorie

Peter Robb

Traduttore: D. Comerlati, M. Parizzi
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
Pagine: 590 p. , ill.
  • EAN: 9788804508267

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    13/06/2014 18.29.33

    Io do' un voto basso a questo libro perché non mi ha coinvolta, l'ho trovato piuttosto noioso, tant'è che non sono riuscita a finirlo. Peccato, perché le mie aspettative erano alte essendo comunque una biografia del pittore davvero molto dettagliata.

  • User Icon

    Joe

    28/09/2013 10.01.39

    Una delle migliori biografie che abbia mai letto. Peter riesce a gestire magistralmente i fili della vita di un artista di cui si conosce poco, seguendo principalmente il filo rosso dei suoi dipinti, donandoci una sua interpretazione del tutto credibile ed emozionante. Perfettamente riuscito anche il mix di storia e aneddotica, che ci fa immergere nella Roma (e non solo) a cavallo fra il Cinquecento e il Seicento.

  • User Icon

    isabella

    06/02/2013 23.13.04

    E' stupendo. la descrizione del pittore e di tutti "i personaggi" dell'epoca con cui è entrato a contatto è magica. contesto storico perfetto. ho avuto sempre il desiderio di rivedere i quadri dopo ogni descrizione, come se li "vedessi" in modo diverso, ho studiato la storia dell'arte per anni.ho visto quei quadri dal vivo......emozionante. egoisticamente avrei voluto più foto!!!!! voto il massimo!!!!

  • User Icon

    Stefano

    18/10/2009 17.05.54

    Bel libro! Sembra accompagnare m.Michelangelo da Caravaggio nei suoi travagliati anni. Robb ti inserisce nella storia del tempo e ti introduce nei quadri in modo eccellente.

  • User Icon

    Mario Valentino

    15/05/2009 11.15.44

    Ragioni di marketing - credo - hanno indotto l'editore a denominare quest'opera un romanzo. Scordatevelo: se vi ci avvicinaste con l'idea di una biografia romanzata (tipo quelle di altri pittori famosi) rimarreste sicuramente delusi, come alcuni dei recensori su queste pagine. Siamo invece di fronte a un vero e proprio aggiornatissimo trattato sulla vita e l'opera di M, che scruta con notevole acribia tutte le fonti disponibili per ogni singolo episodio della sua esistenza, e ciascuna delle interpretazione che nel tempo vi sono state offerte. La ricostruzione del periodo e del contesto storico è anch'essa di particolare profondità e acume, come anche le letture dei quadri: connotazioni tipiche del critico di razza. Unico limite, per me, l'aver tratteggiato un interesse quasi monomaniacale della società del tempo (soprattutto a Roma) per la pittura.

  • User Icon

    stefano

    03/06/2007 20.29.01

    Poderosa biografia. Molto ben documentata, ma altrettanto fredda. Staccata. Non appassiona questo libro. Poco più di una lista di dipinti. Preferisco un po’ di "romanzo" in più, anche a scapito della precisione storica assoluta. Titolo fuorviante.

  • User Icon

    Fulco Abbate

    26/01/2005 14.48.45

    Questo libro di Robb penso che sia uno schiaffo morale a tutte quelle interpretazioni di biografi che vedono nell'opera lo specchio dell'autore...questo nel libro emerge.......l'anima putrida di Caravaggio si ripuliva con le sue pennellate ogni volta che gl'occhi si posavano sulla tela...il legno del pennello tra quelle mani compievano un'opera di catarsi nella mente di Caravaggio.......un libro per chi vuole vedere il vero del pittore dal "vero"...

  • User Icon

    MArco

    24/01/2005 17.51.48

    E' uno di quei libri che può cambiare il tuo modo di guardare un quadro. E' preceduto da un'accurata e fondamentale introduzione sul contesto politico, sociale ed economico della Roma che accolse il giovane Merisi. E' un must per ogni romano e per ogni amante della città eterna. Non immagineresti mai quante cose diceva e può dirci ancora oggi un Caravaggio. Dimentica tutto quello che hai già letto sul pittore maledetto e avvicinati all'imprevedibile, al sublime. Eh sì, il libro di Robb potrebbe cambiare la tua percezione della pittura proprio come Caravaggio contribuì a cambiare la pittura stessa.

  • User Icon

    Madio Katya

    21/11/2004 19.01.45

    A mio parere il libro di Peter Robb è a dir poco sensazionale, ricco di emozione e voglia di riscatto per un artista a lungo contestato. Vuole dimostrare che cosa accadde realmente al signor Michelangelo Merisi, nato a Caravaggio nel 1571 e morto su una spiaggia di Porto Ercole nel 1610 a causa di un attacco di malaria. Per rivalutarlo umanamente non si ferma alle fonti conosciute, ma induce ipotesi e si affida alla sequenza cronologica delle opere. La temporalità stessa del testo è scandita dalla data delle opere del genio caravaggesco. In Inghilterra il testo ha scatenato le ire di critici e studiosi, che hanno gridato allo scandalo, a me pare invece, un libro autentico che colpisce per l’aderenza storiografica e la sagace analisi stilistica delle opere di M che l’autore porta in rassegna. Emerge dal testo come Caravaggio, con la sua storia personale e artistica, liberò l’arte dalle catene dell’ideologia e dipinse la realtà che lo circondava in modo brutale e sconvolgente. Robb sottolinea l’attenzione dell’artista per il reale, la sua capacità, tutta autentica, di trasfondere nei suoi dipinti di historie, la povera gente. Non più, quindi, arte aulica, idillica, trasfigurazioni ieratiche, ma il divino diventa nelle sue tele un uomo come tanti, che sente il dolore come tanti, che si sente spaesato e oppresso dalle vicende di ogni giorno. Robb usa a tal proposito la Flagellazione. Peter Robb sottolinea, inoltre, come un elemento caratterizzante delle opere dell’artista sia “la tenerezza e la simpatia per i vecchi, sempre presenti nelle sue opere. “Prima dello stile, prima della tecnica, veniva un modo di vedere, una franchezza, un’immediatezza senza impedimenti della visione che coglieva la persona – o la cosa – in, come e per se stessa”. Un libro entusiasmante, quindi, da leggere e assaporare tutto d’un fiato per individuare “la qualità dello sguardo” del maestro Michelangelo Merisi.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione