Categorie

Anders Roslund, Stefan Thunberg

Traduttore: A. Berardini
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2015
Pagine: 641 p. , Brossura
  • EAN: 9788804647584

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lee66

    30/07/2015 22.14.14

    In sintesi: una situazione familiare difficile con padre violento e orgoglioso, tre fratelli che diventano adulti in fretta e scelgono la strada del crimine come sfogo e reazione a un atto di violenza vissuto nell'infanzia, un furto d'armi poco credibile, qualche rapina mal descritta, un poliziotto insignificante, un padre che ritorna, poi l'ultima rapina con finale scontato. Fine. Paragonarlo ad un "romanzo criminale" (spero non quello di De Cataldo perchè sarebbe un vero sacrilegio!) direi che sia alquanto una errata valutazione. 641 pagine (ne bastavano molte meno) pesanti da portare a termine. Chi ne è rimasto entusiasta forse non sa che c'è veramente di meglio. Ennesimo romanzo troppo "pompato" da recensori legati a fini commerciali. Direi libro profondamente inutile e che non vale i tanti soldi spesi, se non fosse che è ispirato ad una storia vera ed è solo per questo che la mia valutazione si alza di un punto.

  • User Icon

    Massimo Trifirò (Lecco)

    06/05/2015 18.50.41

    Seicentoquaranta pagine lette in due giorni. Impossibile staccarsi da questo libro. Entusiasmante.

  • User Icon

    Luca D

    26/04/2015 19.27.56

    storia avvincente di un legame tra padre e figli sempre burrascoso in cui la normalita' fa rima con botte, risse, alcool e... rapine . una coppia di autori svedesi da tenere d'occhio. direi consigliato a chi e' piaciuto Stieg Larsson e la sua Svezia imperfetta.

Scrivi una recensione