Categorie

Magnum Mysterium ii

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 2
Etichetta: Celestial Harmonies
Data di pubblicazione: 10 settembre 2007
Compilation
  • EAN: 0013711406221
Descrizione

"Magnum Mysterium II" è il secondo volume che casa Celestial Harmonies dedica ai grandi classici. Le melodie sacre contenute in questo doppio cd riflettono lo stretto rapporto esistente tra la musica classica e la religione: gran parte dei compositori italiani e spagnoli hanno adattato i testi latini della liturgia cattolica. Quattrocento anni di musica contemplativa vengono ritratti in un meraviglioso affresco musicale, partendo dalla polifonia corale del XVI secolo dell'inglese Thomas Tallis fino ai commoventi arrangiamenti dei salmi del XX secolo nati dal talento di Herbert Howells. Due grandi maestri come Vivaldi e Verdi si sono dedicati più specificatamente alla musica strumentale, ma "Gloria" di Vivaldi e "Stabat Mater" di Verdi, contenuti in questo album, sono straordinarie opere vocali. Bach è stata una figura di grande importanza nel luteranesimo tedesco: la sua forte posizione all'interno della chiesa gli permise di dare sfogo al proprio genio musicale che si rivelò in splendide contemplazioni per organo, improvvisate e solo successivamente trascritte. Un altro grande maestro, Johannes Brahms, è presente in questa splendida raccolta con il suo "Un Requiem Tedesco". Ci sono inoltre alcune splendide sorprese: un adattamento musicale del testo del XVII secolo "Vexilla Regis" del leggendario compositore e pianista Franz Liszt, un esempio della prima musica liturgica per la chiesa anglicana di Thomas Tallin, indimenticabili capolavori come il "Sanctus" tratto da "Messa in Si Minore" di Bach e lo splendido "In Paradisum" dal "Requiem" di Faur&ecute;. Non bisogna poi dimenticare autori meno noti, ma altrettanto validi come Cabezon (1510-1566), De Victoria (1548-1611), Gibbons (1583-1625), Stanley (1712-1786), Nares (1715-1783), Guilmant (1837-1911), Boellmann (1862-1897) e Langlais (1907-1991). L'ensemble inglese Oxford Camerata, diretta da Jeremy Summerly, il coro Sine Nomine Singers, la Schola Cantorum di Oxford, le ensemble Capella Istropolitana, English Northern Chamber Orchestra e Slovak Radio Symphony Orchestra oltre ai rinomati organisti Wolfgang Rübsam, Joseph Payne e Janus Sebestyen, rendono omaggio a questi geniali composiori interpretando le loro opere con grande professionalità e profonda sensibilità.