Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Malù si annoia - Serena Venditto - ebook

Malù si annoia

Serena Venditto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 184,85 KB
  • EAN: 9788835702245
Salvato in 8 liste dei desideri
Omaggio
EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La quarantena non è semplice da gestire per nessuno, ma per qualcuno può diventare una tortura: come per Malù, archeologa con il pallino dell'investigazione e del giallo, una mente prodigiosa e in perenne attività. Cosa fare se si è già visto, letto, studiato l'impossibile? Come combattere la noia da reclusione? Semplice: si chiama il commissario Timoteo De Iuliis per vedere se ha un caso da risolvere, ovviamente senza muoversi dal divano. Ma non senza coinvolgere gli altri coinquilini dell'interno 5 di via Atri 36, compreso Mycroft, il gatto detective. Questo racconto è dedicato a coloro che in questi mesi di emergenza sanitaria non si sono fermati un attimo. L'autrice invita chi lo volesse a sostenere con un contributo - non importa quanto grande - l'Ospedale Cotugno di Napoli: https://www.gofundme.com/f/raccolta-fondi-per-il-cotugno-di-napolicovid19 .
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    alida airaghi

    23/06/2020 08:33:30

    I quattro inquilini che condividono l’interno 5 di Via Atri sembrano tutti ugualmente tediati per il prolungarsi della reclusione forzata causata dalla pandemia: in pigiama o in tuta, guardano partite di calcio o fiction alla TV, puliscono ossessivamente ogni superficie e mettono in ordine gli armadi, cucinano e litigano, punzecchiandosi a vicenda. La voce narrante è quella di Ariel, che essendo traduttrice è abituata a lavorare da remoto e in solitudine. Il suo fidanzato Samuel si ingegna ad aiutare i vicini portando a casa loro la spesa, il musicista Kobo si finge sereno, ma in realtà è preoccupato per la sua compagna che vive a Cremona, in piena zona rossa. Poi c’è Malù, archeologa in perenne ricerca di stimoli intellettuali e di brividi esistenziali, inquieta e curiosa, che soffre più di tutti per la noia e l’inattività. Malù aspira ad avere sempre “un problema da risolvere, un dato da apprendere ed elaborare, qualcosa da fare”, altrimenti rischia di impazzire. Decide quindi di chiedere all’amico commissario Timoteo De Iuliis se per caso abbia tra le mani qualche caso da risolvere, per cui potersi valere della sua collaborazione. Il poliziotto sottopone allora a tutti i coinquilini, e a Malù in particolare, l'indagine sull’omicidio di un giovane programmatore informatico, incensurato, introverso e solitario, di cui si era ritrovato nascosto nel materasso un hard disk esterno, protetto da una password alfanumerica. Malù ricostruisce vittoriosamente la password attraverso una citazione filmica del profeta Ezechiele riletta al contrario, per arrivare a comprendere in conclusione che tutto il suo fiuto poliziesco era servito al commissario burlone per regalarle un diversivo anti-noia nella clausura collettiva. Come morale del racconto, Serena Venditto suggerisce che l’antidoto alla depressione e all’indifferenza risiede nel mantenere rapporti affiatati e benevolenti con chi ci sta vicino: inquilini, fidanzati, poliziotti e gatti.

  • Serena Venditto Cover

    Serena Venditto (Napoli 1980) lavora al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Ha esordito nella letteratura con il romanzo comico Le intolleranze elementari (Homo Scrivens, 2012). Aria di neve (ripubblicato da Mondadori nel 2018) è il primo volume della serie dedicata al gatto detective Mycroft e ai 4+1 di via Atri 36, che, apparsa per la prima volta in libreria per i tipi di Homo Scrivens, ha già ricevuto numerosi riconoscimenti e segnalazioni (Premio Nabokov, Premio della critica Costadamalfi, Garfagnana in Giallo, Festival Giallo Garda). Ad Aria di neve seguono C'è una casa nel bosco (Homo Scrivens 2015), Al sassofono blu. Un nuovo caso per Mycroft, il gatto detective (Homo Scrivens 2016) e L' ultima mano di burraco. Quattro... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali