Il marmittone (DVD)

The Sad Sack

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Sad Sack
Paese: Stati Uniti
Anno: 1957
Supporto: DVD
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 11,87 €)

Bisby non è un soldato, è una frana. Per impedirgli di combinare ulteriori guai viene affidato prima alle cure di una psicologa, poi alla custodia di due caporali. Ma tutto questo non impedisce a Bisby di farsi abbindolare da un gruppo di malviventi che sta cercando di vendere un nuovo tipo di mitragliatrice a un sultano in guerra...
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2017
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0);Spagnolo (Dolby Digital 2.0);Tedesco (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: No
  • Formato Schermo: 1,33:1 4:3
  • Area0
  • David Wayne Cover

    "Nome d'arte di W. James McMeekan. Attore statunitense. Giunto al cinema dopo un decennio di successi a Broadway, ugualmente versato al dramma (Il ritratto di Jennie, 1949, di W. Dieterle) e alla commedia (La costola di Adamo, 1949, di G. Cukor), è protagonista (Marmittoni al fronte, 1951, di A. Hall) e brillante comprimario (La dominatrice del destino, 1952, di W. Lang) al servizio della Fox. Raramente sfruttato dalla casa in ruoli drammatici di provata intensità (M, 1951, di J. Losey), cui ritorna con vigore rinnovato (La donna dai tre volti, 1957, di N. Johnson), resta un mattatore della commedia (Il fidanzato di tutte, 1955, di C. Waters). Messo in disparte e conquistato dalla tv (Batman, 1966; Le avventure di Ellery Queen, 1976-77; Dallas, 1978), se ne allontana per sporadici (Prima pagina,... Approfondisci
  • Peter Lorre Cover

    Nome d'arte di László Löwenstein, attore e regista di origine ungherese. Comincia giovanissimo a recitare in teatro nelle principali città del Centro Europa e nel 1931, con un solo film all'attivo ha la fortuna di recitare nel ruolo memorabile di Franz Becker, lo psicopatico uccisore di bambine di M, il mostro di Düsseldorf per la regia di F. Lang. Antesignano di future fortune cinematografiche, il serial killer cui L. dà vita si distingue dai suoi innumerevoli pronipoti giocando non tanto sull'efferatezza dei propri misfatti, peraltro solo accennabili all'epoca, quanto su un aspetto mellifluo e inquietante: viso tondo e allucinato, occhi lucidi e sporgenti come quelli di un rospo che trasmettono sgradevoli sensazioni di impurità interiori. Con questa straordinaria presenza scenica il mostro... Approfondisci
  • Jerry Lewis Cover

    "Nome d'arte di Joseph Levitch, attore e regista statunitense. L'inizio della sua lunga e fortunata carriera è legato a D. Martin, con il quale lavora per un decennio a partire dal 1946. Insieme debuttano nella commedia La mia amica Irma (1949) di G. Marshall, e poi nel suo sequel, raggiungendo presto il successo grazie alla capacità di ipnotizzare il pubblico con il loro stile pazzo e personalissimo. In un crescendo di continui successi, tra cui sono da ricordare almeno Occhio alla palla (1953) e Il nipote picchiatello (1955) di N. Taurog, e Artisti e modelle (1955) di F. Tashlin, i due finiscono per rimanere intrappolati in storie troppo convenzionali e ripetitive e nel 1956 decidono di sciogliersi, ma L. dimostra a sé stesso e agli altri di essere in grado di proseguire da solo con Il delinquente... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali