Melech Mechaya

Artisti: Melech Mechaya
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Felmay
Data di pubblicazione: 7 maggio 2012
  • EAN: 0885016819224
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 15,90

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione
In questo album il gruppo MELECH MECHAYA reinterpreta cinque classici della tradizione klezmer, fra i quali la Doina del leggendario clarinettista Dave Tarras e sette brani originali. Gli arrangiamenti creativi del gruppo stabiliscono relazioni fra i tradizionali ritmi klezmer e le moderne influenze del XXI secolo, con l'inevitabile sapore del Fado e dei colori del Portogallo. Quella mistura è ancora più sorprendente all'ascolto del vecchio classico portoghese Chapéu Preto, dove il ritmo folk "chula" e la melodia portoghese incontrano le vibrazioni klezmer. Le sette composizioni originali dell'album, che rappresentano la gran parte del repertorio, rivelano un suono personale, inventivo, che spinge il klezmer verso nuove frontiere. Le canzoni, maturate sul pachi dei concerti e durante le session di registrazione, presentano melodie vibranti e ipnotici grooves, respirano l'aria del Fado e del Tango, del vecchio folk e del jazz, del trip-hop e del drum'n'bass, dei Masada di John Zorn e delle fanfare di Goran Bregovic. Il tutto con una formazione acustica; clarinetto, violino, chitarra, contrabbasso e percussioni. L'album è arricchito da due ospiti d'eccezione: nella canzone Gare No Oriente la voce unica di Mísia, che ha portato il Fado oltre i suoi classici confini, e in Caleidoscópio la tromba di Frank London, fondatore e leader del gruppo con cui ha vinto un Grammy, i Klezmatics, il gruppo di riferimento dele klezmer moderno a livello mondiale. MELECH MECHAYA è un viaggio festante, un suono e un groove che fanno incontrare un pò della drammaticità portoghese con l'estroversa e gioiosa tradizione ebraica. Ispirato dalla musica gitana, araba e balcanica e da Fado e Tango, il gruppo nasce a Lisbona nel 2006 e da allora ha suonato ininterrottamente. Hanno presentato oltre 200 concerti in Portogallo, Spagna e Croazia. I loro spettacoli sono stati definiti da João Bonifácio, critico del quotidiano Público “Semplicemente elettrizzanti”. Nel 2008 è uscito il loro EP Melech Mechaya e, nel 2009 il primo album Budja Ba. Nell'ottobre 2011 hanno pubblicato un secondo titolo Aqui Em Baixo Tudo É Simples, che costituisce il presente CD ora realizzato per il mercato internazionale, a cui è stato aggiunto il brano Dança Do Desprazer, canzone tratta dal primo CD del gruppo e hit del gruppo, un regalo per il pubblico anche fuori del Portogallo.