copertina

Memorie da Wikipedia

Alda Teodorani

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Rogas
Collana: Bandini
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 11 maggio 2020
Pagine: 126 p., Brossura
  • EAN: 9788899700386
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 13,02

In uscita da: 11 maggio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un tassista, tornando a casa dopo il turno di lavoro, trova sua moglie morta: la donna si è impiccata. Non una traccia, non un messaggio sembrano emergere dalle spasmodiche ricerche dei giorni successivi. Soltanto quando l'uomo tornerà in possesso del PC di sua moglie, scoprirà la sua seconda vita, trascorsa in gran parte come editor di Wikipedia. Un'esplorazione che farà emergere dettagli inquietanti sulla vita della donna, ma anche tanti segreti sull'enciclopedia più letta del mondo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Alda Teodorani Cover

    Alda Teodorani (Lugo di Romagna 1968) è definita “Regina dell’horror italiano”. Insegna scrittura creativa alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Ha tradotto numerosi saggi, racconti e romanzi e lavora come editor. Ha pubblicato numerosi racconti e romanzi per varie case editrici tra le quali figurano Stampa Alternativa, Rizzoli, Einaudi, Mondadori, Fahrenheit, Profondo Rosso. Tra i suoi romanzi ricordiamo Le radici del male, Belve, La signora delle torture,  Snake il vampiro, e il pamphlet Uomini senza. I suoi lavori sono stati tradotti in inglese, spagnolo e francese.Scrive anche libri di saggistica new age con lo pseudonimo di Elena Bortolini.Dai suoi racconti sono stati tratti film e fumetti. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali