Recensioni Memorie dal sottosuolo

  • User Icon
    11/03/2019 18:35:40

    Un uomo, solo da sempre, tenta disperatamente di giustificare i suoi cattivi sentimenti per il prossimo e le sue disfatte personali, senza però voler ammettere il fatto che, di quelle disperate giustificazioni, ha un enorme bisogno. Un uomo che sente la necessità di mettere per iscritto tutto il marcio che si è portato dentro per anni, con lo scopo di liberarsene e chissà, anche con quello di redimersi. Un uomo che, del resto, non smetterà più di scrivere per questi stessi motivi. Un monologo molto toccante: devo ammettere che in certi punti ho provato una gran compassione per questo povero “uomo-topo”. L’ho adorato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/03/2019 14:12:04

    Consiglio la lettura di questo libro precedentemente ai più grandi capolavori di Dostoevskij. Infatti “memorie dal sottosuolo” è cronologicamente precedente a questi, ma lo consiglio soprattutto perché è uno “studio” sull'umanità, una riflessione dell'autore sui comportamenti umani che costituirà la base delle personalità dei personaggi dei romanzi successivi. Perché il “sottosuolo” è appunto questo, l'interiorità e l'inconscio degli individui, e l'accuratezza con cui Dostoevskij lo descrive è ciò che renderà i suoi personaggi futuri così veri e autentici.

    Leggi di più Riduci