-15%
Memorie di una musa - Lara Vapnyar - copertina

Memorie di una musa

Lara Vapnyar

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: S. Prina
Editore: Neri Pozza
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 19 ottobre 2006
Pagine: 230 p., Brossura
  • EAN: 9788873059837
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 13,18

€ 15,50
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Memorie di una musa

Lara Vapnyar

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Memorie di una musa

Lara Vapnyar

€ 15,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Memorie di una musa

Lara Vapnyar

€ 15,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 8,37

€ 15,50

Punti Premium: 16

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tanja aveva tre anni quando suo padre se ne andò di casa. Fu allora che, in camera di sua madre, le fotografie dei maggiori scrittori russi cominciarono a sostituire quelle di suo padre. A Tanja non piaceva la faccia di Tolstoj: sembrava un Babbo Natale avaro. Cechov, poi... non c'era qualcosa di sospettoso nel suo sorrisetto? E Puskin? Era un bel tipo, ma non aveva l'aria abbastanza seria per essere uno scrittore. Tanja impazziva soltanto per Dostoevskij. Dostoevskij aveva mani forti, la fronte ampia e occhi seri. E la guardava apertamente, senza la falsa espressione giocosa degli altri adulti... Quando Tanja divenne più grande, la nonna le raccontò che Fedor Michajlovic Dostoevskij, con quelle sue mani forti, prendeva tutti i soldi della moglie e se li giocava. Si era giocato l'anello della sposa, gli orecchini, lo scialle, e una volta persino le scarpe e il vestito. Il racconto, però, non soltanto non ha scalfito la passione di Tanja per Dostoevskij, ma ha addirittura accresciuto il suo insano desiderio di diventare la musa ispiratrice di un grande scrittore. Nella Russia sovietica, questo desiderio è rimasto sopito nel suo cuore, ma a New York, dove Tanja è emigrata e dove abbondano readings, ricevimenti e mille occasioni per incontrare scrittori, ci sarà pure un Fedor Michajlovic americano capace di ridestarlo! Magari quel Mark Schneider, il celebre e affascinante autore, che leggerà oggi da una sua opera nella libreria sull'Upper West Side...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessia

    15/03/2011 15:49:05

    Buona l'intenzione, con un inizio promettente ed allettante, ma il racconto diviene presto monotono e poco coinvolgente. Mi aspettavo maggiori riferimenti storici, il romanzo di prestava bene a tal fine, mentre la storia della protagonista diviene presto un clichè noioso e ripetitivo.

Con questo libro dal titolo vagamente demodé, Lara Vapnyar, una scrittrice giovane al suo esordio italiano, affronta un tema apparentemente stravagante: può una ragazza dei nostri tempi sentirsi irresistibilmente attratta dal ruolo di musa? Tanja, la protagonista del romanzo, una ragazza intelligente ma che si sente "senza arte né parte", è convinta di avere una vera e propria "vocazione" per fare la musa. È una vita che le sembra estremamente romantica e che offre, senza troppa fatica, la possibilità di accedere, al seguito di un grande artista o scrittore, all'immortalità. Tanja fa quindi la sua scelta e si dedica diligentemente a cercare di essere conforme all'insolito ruolo che si è attribuita con effetti talvolta esilaranti, talvolta drammatici.
A ispirarla in questa scelta originale è un precedente illustre, il personaggio realmente esistito di Apollinarija Suslova (Polina), amante di Fëdor Dostoevskij e prototipo di molte sue figure femminili. I numerosi excursus dedicati a Polina, in cui si ricostruiscono i suoi pensieri e le sue giornate in parte sulla base del diario da lei composto e in parte con la fantasia, sono particolarmente interessanti e ben documentati e costituiscono una sorta di "romanzo nel romanzo".
In realtà, il desiderio di ispirare grandi opere rappresenta un'ancora a cui Tanja si aggrappa con tenace disperazione in due momenti determinanti della sua giovane esistenza: il difficile passaggio da un'infanzia prolungata attraverso l'adolescenza all'età adulta e quello traumatico dalla società sovietica – rassicurante perché nota – alla vita in un paese straniero come gli Stati Uniti. La partenza dalla Russia verso una vita ipoteticamente migliore assomiglia infatti per la protagonista più a un doloroso esilio che all'inizio di una vita nuova, dal momento che Tanja, a differenza dei suoi familiari, non ha nessuna intenzione di assimilarsi all'American way of life.
L'esperienza di Tanja alle prese con l'America, un mondo i cui meccanismi le sfuggono anche per motivi linguistici, ricalca l'esperienza vissuta in prima persona dall'autrice, la quale, approdata assolutamente impreparata a New York nel 1994 a soli ventidue anni, ha incontrato le stesse difficoltà della sua eroina prima di scoprirsi non solo scrittrice, ma, con sua sorpresa, scrittrice in inglese. L'esordio americano è avvenuto nel 2003 con una raccolta di racconti, There are Jews in My House, non ancora pubblicati in italiano, a cui ha fatto seguito nel 2006 Memorie di una musa.
L'indubbia capacità di narrare, pur partendo da episodi apparentemente insignificanti della vita quotidiana, fa perdonare qualche piccola caduta di gusto e incertezza stilistica, e il romanzo si segnala, oltre che per l'indubbia originalità del tema, per lo spiccato senso dell'umorismo che pervade l'opera e soprattutto per l'autoironia, l'ormai sempre più rara qualità di non piangersi addosso. L'autrice riesce inoltre a tratteggiare con poche ma efficaci caratteristiche una serie di personaggi secondari che rimangono impressi nella memoria del lettore: lo zio, la cugina Dena, Vera, i vicini di balcone. Particolarmente degno di nota è il finale, che ribalta la conclusione della storia e proietta una luce nuova sul significato del libro.
  Giulia Gigante
Note legali