Mendelssohn in Birminghan vol.3

Direttore: Edward Gardner
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero dischi: 1
Etichetta: Chandos
Data di pubblicazione: 22 aprile 2015
  • EAN: 0095115515129
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 22,90

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Questo disco rappresenta il terzo volume della collana Mendelssohn in Birmingham affidata dalla Chandos alla City of Birmingham Symphony Orchestra guidata con piglio e molto buon gusto dal suo direttore principale Edward Gardner. Il programma comprende l’ouverture Meerestille und glückliche Fahrt (Calma di mare e felice viaggio) e la Sinfonia n. 2 Lobgesang (Canto di lode), che completano l’integrale delle sinfonie della maturità di Mendelssohn varata dall’etichetta inglese. Meerestille und glückliche Fahrt è la seconda di una trilogia di ouverture da concerto scritta da Mendelssohn, che comprende anche il Sogno di una notte di mezza estate e Le Ebridi, quest’ultima presentata nel primo volume di questa serie. Basate su due poesie di Goethe, queste due immagini sonore descrivono una fragile nave in un placido mare aperto, che viene portata a riva da venti caldi e sereni. I versi di Goethe trovano piena espressione in una scrittura estremamente densa, nella lenta evocazione della bonaccia marina della parte iniziale e nel successivo rapido crescendo orchestrale. Per gran parte del XIX secolo la Sinfonia n. 2 è stata considerata – non solo in Inghilterra – tra le opere più grandiose ed emblematiche di Mendelssohn, mentre in seguito la sua fama andò poco per volta affievolendosi. Questa sorta di via di mezzo tra una sinfonia e una cantata è caratterizzata da una commistione di elementi stilistici neobarocchi e di sentimenti dal gusto spiccatamente romantico e la sua struttura è suddivisa in tre movimenti orchestrali e in un finale vocale, nel quale le eleganti arie in stile contrappuntistico formano un apprezzabile contrasto con la coinvolgente drammaticità delle sezioni corali. Come solisti sono stati scelti tre giovani cantanti inglesi emergenti, come soprano le talentuose sorelle Mary e Sophie Bevan e il tenore Benjamin Hulett.