Il mercato della paura. La guerra al terrorismo islamico nel grande inganno italiano - Carlo Bonini,Giuseppe D'Avanzo - copertina

Il mercato della paura. La guerra al terrorismo islamico nel grande inganno italiano

Carlo Bonini,Giuseppe D'Avanzo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 21 marzo 2006
Pagine: 352 p., Brossura
  • EAN: 9788806175320
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 8,37

€ 15,50

Punti Premium: 16

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nell'anno elettorale, dicono gli analisti del moderno Islam radicale, l'Italia sarà colpita "inevitabilmente" dalle bombe di Al Qaeda. Il libro dei due giornalisti de la "Repubblica" è una ricognizione sui livelli di sicurezza nazionale. Viene ricostruito, con alcune rivelazioni, attraverso testimonianze dirette e documenti inediti raccolti in Italia e negli Stati Uniti, il ruolo essenziale avuto dall'intelligence militare e dal governo di Roma nella "fabbricazione" delle "notizie" false che giustificarono nel 2003, l'invasione dell'Iraq.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 4
5
2
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luca

    19/06/2010 08:40:44

    Sebbene ormai cronologicamente un po' datato (alcune delle situazioni, fortunatamente, non sono più attuali), specie in un Paese con una breve anzi brevissima memoria come l'Italia, è incredibile come questo saggio documentatissimo, che dimostra come si fa il vero giornalismo di inchiesta, sia passato pressochè sotto silenzio dal momento della sua uscita, non venendo pubblicizzato nemmeno sul giornale di riferimento (Repubblica). Un vero peccato perchè oltre ad essere documentato fino alle virgole dà un quadro a tinte molto fosche della realtà in cui siamo stati immersi negli anni immediatamente successivi all'11 settembre. Una realtà che potrebbe apparire quasi comica e surreale, se non fosse che la cialtroneria, basti pensare alla storia dell'urnaio nigerino, e il calcolo politico ed economico hanno portato ad una guerra sbagliata, illegale ed incostituzionale con centinaia di migliaia di morti. Molto triste sapere che l'Italia ha contribuito non poco a tutto ciò e che i responsabili morali e politici di tutto questo difficilmente pagheranno le loro responsabilità. Questo putroppo è il risultato di un ventennio anzi ormai trentennio di imbarbarimento culturale che ha annullato la coscienza civica del nostro Paese. Un Paese sano dagli anticorpi civili robusti, non avrebbe tollerato un tale scempio dei diritti e della verità come è invece accaduto.

  • User Icon

    Bwinnie

    20/12/2006 15:05:39

    Concordo con entrambi i commenti precedenti. I contenuti dell'inchiesta sono spaventosamente sconcertanti. E' incredibile come possano manipolare tutto e tutti. Le note dopo ogni capitolo rendono la lettura molto poco agevole. Bel lavoro comunque.

  • User Icon

    HULK

    28/09/2006 10:32:32

    La Repubblica è un quotidiano 'Strano' sono cresciuto con esso, Ma ha degli ottimi giornalisti. Questo libro fa veramente cadere le braccia, altro che le monumentali biografie su dittatori scritte da rancorosi ex. Libri come questi dovrebbero essere testi per le scuole.

  • User Icon

    christian ferretti

    20/07/2006 16:10:24

    imperdibile lettura, anche alla luce dei recenti sviluppi delle indagini che coinvolgono i vertici del Sismi. dopo aver letto il libro, si capisce agevolmente perchè gli autori fossero "intercettati"... Per chi voglia saperne di più sui (falsi9 motivi della guerra in Iraq e sulle dinamiche politica-servizi segreti. il voto non è il massimo solo per la scelta editoriale di inserire le note esplicative alla fine di ogni capitolo, costringendo a continui salti di pagina (non sarebbe stato meglio a amrgine, o al termine del libro, tutte insieme?)

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Carlo Bonini Cover

    Carlo Bonini lavora come inviato speciale del quotidiano «la Repubblica», dove è arrivato dopo aver lavorato per «il Manifesto» e «il Corriere della sera». Ha pubblicato per Tropea La toga rossa e Il fiore del male. Tra le sue pubblicazioni più importanti ricordiamo il reportage narrativo Guantánamo, Il mercato della paura (Einaudi, 2006) con Giuseppe D'Avanzo, e Acab. All Cops Are Bastards (Einaudi, 2009). Nel 2013 sempre per la casa editrice torinese esce Suburra, di cui è autore insieme a Giancarlo De Cataldo; e nel 2014 viene pubblicato I semi del male per Rizzoli, frutto della collaborazione tra lo stesso Bonini e De Cataldo, Dazieri, Fois, Morchio e Pandiani. Nel 2016 scrive con Giancarlo De Cataldo La notte di Roma (Einaudi).... Approfondisci
  • Giuseppe D'Avanzo Cover

    Giuseppe D'Avanzo è stato un giornalista e scrittore italiano, firma del quotidiano la Repubblica.Ha condotto varie inchieste sulla mafia, il terrorismo, i servizi segreti, la mafia russa, l’intreccio tra politica, grandi affari internazionali e cronache giudiziarie. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo: Il capo dei capi. Vita e carriera criminale di Totò Riina, scritto con Attilio Bolzoni (BUR), Inchiesata sul potere (L'Espresso 2011). Approfondisci
Note legali