Metal Gear Solid. L'evoluzione del serpente

Bruno Fraschini

Editore: Unicopli
Collana: Ludologica
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 2 dicembre 2003
Pagine: 160 p., Brossura
  • EAN: 9788840008820
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Adottando una metodologia di analisi vicina ai film studies, Bruno Fraschini indaga a fondo una delle serie videoludiche più amate (ma paradossalmente fraintese) dal pubblico: "Metal Gear" di Hideo Kojima. Ricostruendo la genesi e l'evoluzione di una saga nata nel 1987, l'autore porta in primo piano la componente ideologica e l'ossessione metarefenziale che la pervade, dimostrando che il medium videoludico sta raggiungendo la piena maturità espressiva.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ludologo

    03/11/2013 17:35:07

    Uno dei miei testi preferiti della collana Ludologica. Un'analisi grandiosa e precisa della poetica di Kojima, un punto di partenza imprescindibile per chi si vuole apprestare a studiare la saga di Metal Gear con occhio critico. Forse un po' troppo prolisso nelle descrizioni dettagliate degli intrecci dei vari capitoli (che comunque aiutano chi non ha giocato ad alcuni di essi, o chi ci ha giocato ma abbisogna di un ripassino), ma per il resto questo libro è oro colato. Un vero peccato che l'autore non sia più tra noi... Se fosse ancora vivo sarebbe probabilmente ora il massimo esperto della serie, e chissà quanto avrebbe avuto da dire sui capitoli successivi alla pubblicazione del libro (che si ferma a MGS2). Un testo da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Manuele

    15/07/2008 20:00:18

    Bello!! Finalmente un libro che analizza Metal Gear Solid come fosse un film, e non un semplice videogioco!!Peccato non poter sapere cosa pensi l'autore di Metal Gear Solid 3 e 4!!

Scrivi una recensione