Categorie

Luigina Mortari

Editore: Liguori
Anno edizione: 2006
Pagine: 160 p. , Brossura
  • EAN: 9788820739423

Non si nasce finiti, terminati, compiuti, ma ciascun essere umano è un nucleo vivente chiamato ad andare oltre il punto in cui viene a trovarsi: in quanto tale ha da farsi, ha da cercare la sua forma. Trovare la propria forma significa trovare la propria verità. Ciascuna vita va in cerca della propria verità, ma per essere in ricerca è necessario disporre di un metodo. Un metodo, però, non come quello che ci fornisce la scienza, ma adeguato a quel tipo particolare di ricerca che mira a un sapere dell'anima. Le indicazioni per tracciare l'idea di un metodo adeguato al compito dell'esistere ci vengono fornite da María Zambrano, il cui pensiero è ricco di suggerimenti che portano a configurare un metodo germinale, non-sistematico, ossia un metodo che nella sua essenza sia a-metodico. Un metodo che, anziché essere a priori, nasce dall'esperienza e che l'esperienza sa orientare perché sa stare con essa in una relazione di co-dipendenza evolutiva. In quanto tale il metodo richiede lo sviluppo di una postura passiva, dove essenziale è sapersi disfare dell'inessenziale e stare nella semplicità difficile dell'irrinunciabile.