Categorie

Julien Green

Traduttore: E. Emanuelli
Editore: Longanesi
Anno edizione: 2009
Pagine: 275 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830416949

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mirco Ficola - Perugia

    01/05/2009 10.48.19

    Un romanzo terribile e bellissimo, quasi un inno alla flagellazione. La protagonista Elisabeth è solo una leva per esaltare quasi al parossismo la ricerca dell'ascesi, della purificazione dal peccato, del rimorso come ricordo che accompagna fino all'atto estremo. Una lucida follia e una folle lucidità unisce i protagonisti come peronaggi di diversa umanità legati tra di loro dal filo comune del peccato e, sopratutto, dal tentativo di redimerlo. Ancora una volta Green si dimostra maestro nel sondare l'animo umano, nel rappresentare le sue ipocrisie e le leggi silenti dell'espiazione che molte volte lo governano. Assolutamente da leggere.

  • User Icon

    silvia

    07/04/2009 10.49.26

    Claustrofobico, gotico e pessimistico come tutti i libri di Julien Green che ho letto: Leviathan, Adrienne Mesurat, Mont Cinère, Varuna (che però mi sono piaciuti di più): speravo in un lieto fine ma anche stavolta lo scrittore non si smentisce. Ho trovato un pò difficoltosa la lettura, per via delle lunghe descrizioni che mi facevano perdere un pò il filo della narrazione, ma anche della traduzione non proprio recente. Spero comunque che questa o altre case editrici pubblichino gli altri libri di questo scrittore oggi ingiustamente dimenticato, magari con traduzioni più fresche.

Scrivi una recensione