Mezzo soprano. Arie d'opera - CD Audio di Georg Friedrich Händel,Diego Fasolis,Max Emmanuel Cencic,I Barocchisti

Mezzo soprano. Arie d'opera

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Diego Fasolis
Orchestra: I Barocchisti
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Virgin Classics
  • EAN: 5099969457401
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 17,85

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 17,85 €)

Disco 1
1
Imeneo HWV 41 (1740) : Sorge nell'alma mia
2
Floridante HWV 14 (1721) : Alma mia
3
Arianna in Creta: Salda quercia, inerta balza
4
Tamerlano HWV 18 (1724) : Benché mi sprezzi
5
Serse HWV 40 (1738) : Se bramate d'amar chi vi sdegna
6
Amadigi di Gaula HWV 11 (1715) : Pena tiranna
7
Arianna in Creta HWV 32 (1734) : Qual leon che fere irato
8
Parnasso in festa HWV 73 : Non tardate Fauni ancora
9
Agrippina HWV 6 (1709) : Come nube, che fugge dal vento
10
Radamisto HWV 12a (1720) : Ombra cara
11
Orlando HWV 31 (1733) : Verdi allori
12
Parnasso in festa: Lunga serie d'alti eroi
  • Georg Friedrich Händel Cover

    Compositore tedesco.La vita. il trasferimento a londra. Figlio di un barbiere-cerusico, ricevette la prima istruzione musicale da F.W. Zachow, organista della Liebfrauenkirche a Halle. Incominciò a comporre a dieci anni; ma poiché suo padre era contrario alla carriera di musicista, nel 1702 entrò all'università di Halle per studiarvi diritto. Lo stesso anno divenne organista del duomo; l'anno seguente lasciò Halle per Amburgo, dove suonò in orchestra sotto la direzione di R. Keiser e conobbe J. Mattheson. Il suo primo melodramma, Almira, parte in italiano e parte in tedesco, fu rappresentato ad Amburgo nel 1705; ad esso ne seguirono altri tre, ora perduti. Nel 1706 raggiunse l'Italia, dove divenne in breve famoso come compositore di melodrammi e dove rappresentò il suo primo oratorio, La Resurrezione,... Approfondisci
  • Diego Fasolis Cover

    Direttore dell''ensemble di strumenti originali I Barocchisti, Diego Fasolis è stato uno dei grandi protagonisti della riscoperta filologica del repertorio preromantico, al quale ha dedicato un gran numero di registrazioni di alto livello. Approfondisci
Note legali