Categorie

Berarda Del Vecchio

Editore: Rizzoli
Collana: 24/7
Anno edizione: 2008
Pagine: 218 p. , Brossura
  • EAN: 9788817023740

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    riccardo boscolo

    03/07/2008 17.37.46

    "Mi tengo le curve" è il seguito naturale di "Sdraiami", per cui se è piaciuto il precedente, è assolutamente consigliabile l'acquisto di questa ultima fatica della Del Vecchio (e viceversa, se "Sdraiami" non ha colto nel segno tenetevi in saccoccia i 16 Euro del prezzo di copertina). Tuttavia qualche cosa di diverso c'è...."Mi tengo le curve" pur essendo divertente, ironico (e autoironico), leggero e brioso come "Sdraiami" è meno graffiante, meno caustico, meno incisivo. Sarà perchè, a detta della stessa autrice, "Sdraiami" era un frutto catartico di un suo recente vissuto - quello che viene descritto all'inizio del libro stesso - sarà che la "vera donna" tanto cercata in "Mi tengo le curve" ha nella grazia e nell'eleganza i suoi connotati salienti...comunque sia, qui troviamo più romanticismo e introspezione che corrosivo umorismo. Non solo...."Mi tengo le curve" oltre che divertire (perchè comunque a leggerlo ci si diverte)fa pensare....Berarda Del Vecchio fa (involontariamente?) il ritratto di una generazione di trentenni ancora ben lungi d'aver trovato non tanto (o non solo) una collocazione nel mondo ma un proprio equilibrio interiore...alla perenne e un po' infantile (o quanto meno adolescenziale) ricerca di una identità sempre sfuggente...tra suggestioni modaliole, richiami vintage, riti edonistici e onanismi mentali. Per fortuna Berarda può contare sui saggi consigli della nonna che, a parte gli scherzi, meriterebbero da soli l'acquisto di questo divertente (ma non superficiale) libro. Riccardo M. Boscolo

Scrivi una recensione