Categorie
Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2014
Pagine: 161 p., Brossura
  • EAN: 9788806217778
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,91

€ 14,02

€ 16,50

Risparmi € 2,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    17/09/2016 10.30.01

    Emilio Corona, figlio di costruttore in irresistibile ascesa e rampollo dell'alta borghesia della provincia sarda, e Pasquale Cosseddu, soprannominato la Fogna e certo di natali nobili quanto lo può essere il suo caratteristico "profumo". Sono due adolescenti in tutto e per tutto antitetici, che una ferrea logica deterministica porterebbe a evitarsi reciprocamente. Eppure... Il talento narrativo di Alessandro De Roma riesce a creare una storia di amicizia (o forse più, o forse anche meno, chissà) in cui i due protagonisti crescono e diventano adulti, inseguendosi e lasciandosi in un alternarsi di stati d'animo tumultuosi e di comportamenti apparentemente irrazionali, fino al tragico epilogo che mette la parola fine al tormento di una vita - anzi, di due. Lo scrittore è abilissimo nel prendere per mano il lettore e condurlo nei meandri delle personalità, perennemente in formazione, dei protagonisti che, come in un complicato e misterioso gioco di specchi, scoprono se stessi attraverso l'altro, senza che mai le loro rispettive nature (peraltro diverse dalla maschera che li rende riconoscibili alla società) entrino davvero in simbiosi. E allora, solo l'assenza, paradossalmente, potrà ricomporre il puzzle slabbrato di due vite "sbagliate". Non capita spesso di leggere un romanzo in cui la pulizia della lingua - curatissima fino a sfiorare la perfezione formale - è messa al servizio di un'analisi psicologica di tale finezza e profondità. Non sarà forse un capolavoro "La mia maledizione": ma è senz'altro una piccola opera d'arte, di pregevole fattura oltreché di gradevolissima lettura.

  • User Icon

    Ila

    28/04/2014 12.02.20

    La scrittura di questo libro è nitida e implacabile nel descrivere le strane dinamiche di potere che tengono legate - ma anche irriducibilmente distanti - le persone tra loro. Diversamente dal giudizio riportato sopra, mi pare invece che il finale sia un po' troppo rapido e mélo rispetto alla necessaria, gelida lentezza della prima parte. Forse troppo frequenti le folgoranti anticipazioni, alla Philp Roth, di ciò che sarebbe accaduto dopo. Molto bella, questa Sardegna mai scontata che pervade ogni pagina del libro. Ho scoperto Alessandro De Roma grazie a questo libro e sto andando a ritroso leggendo i libri pubblicati tempo fa da Il Maestrale. Merita tutta la sua produzione!

  • User Icon

    Peppe

    03/04/2014 15.32.08

    All'apparenza sembra un libriccino, ma si rivela dopo averlo letto un manuale di vita. Questa storia di amicizia, e forse di amore inconscio, si tramuta in tragica gara d'orgoglio. Ho avuto i brividi nelle ultime pagine, sono rimasto molto colpito da tutto quanto il libro! Scritto con cura, perfetto. Consiglio la lettura a tutti.

Scrivi una recensione