Miami Vice

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Michael Mann
Paese: Stati Uniti; Germania
Anno: 2006
Supporto: DVD
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 3,74 €)

I detective Ricardo 'Rico' Tubbs e James 'Sonny' Crockett sono chiamati a investigare in incognito su un traffico di droga che vede coinvolta un'impresa criminale multinazionale. Riescono ad infiltrarsi nel giro come corrieri per il potente narcotrafficante Arcángel de Jesús Montoya.. Braccio destro del boss è la bella Isabelle, una donna d'affari di origine cubano-cinese, che intreccia con Rico una pericolosa relazione.
3,76
di 5
Totale 25
5
10
4
5
3
5
2
4
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    exa80

    12/05/2020 22:53:18

    Ottimo film poliziesco, con scene d'azione molto realistiche e un cast stellare. Imperdibile per tutti i fan di Michael Mann!

  • User Icon

    fabrizio

    06/03/2019 16:21:54

    una delle poche trasposizioni cinematografiche di note serie telefilm , a mia detta ,ben fatte. Bella anche la colonna sonora

  • User Icon

    Antonio Domenico

    06/03/2019 10:51:12

    Capolavoro; si nota immediatamente che è diretto dallo stesso regista della famosa serie TV, Michael Mann.

  • User Icon

    Max Pax

    08/02/2019 14:21:30

    Michael Mann riesce a trasportare la serie tv degli anni 80 sul grande schermo in maniera encomiabile. Stesse atmosfere, stessa crudezza (che per la serie anni 80 era una novità per l'epoca), con due attori di eccezionale bravura, Colin farrell e Jamie Foxx. Mi ha emozionato... Quindi 5 stelle. Bravi tutti gli attori

  • User Icon

    ALBERTO

    21/09/2009 11:18:23

    concordo con chi ha evidenziato il fatto che i personaggi sono un po' troppo stereotipati; intendiamoci, è un buon poliziesco girato col solito stile di Mann e la sparatoria finale è notevole ma da Michael Mann ci si aspettava un po' di più.

  • User Icon

    fulvia

    12/01/2009 11:47:23

    un buon film, se non fosse stato Miami Vice. d'accordo che non si possa riprodurre la bellezza, la malinconia, ma anche la vitalità e l'aggressività del serial cult anni 80 con cui sono cresciuta, ma questo film pare ben confezionato e senza anima, senza nè capo nè coda, non si sentono mai i personaggi chiamarsi per nome, se uno non sapesse chi sono perché li conosce da prima, tranne rico e trudy, faticheresti a riconoscere (per assurdo) persino sonny, non parliamo poi di switek, zito e gina o il tenente castillo; senza contare che è principalmente di notte che vivono e sebbene questo renda il film molto più in tema con il lato oscuro di miami, il tutto risulta slegato, anche la storia di sonny con la (non) moglie del boss di turno... non si possono resuscitare dei personaggi dopo 20 anni partendo dall'assunto che si debba sapere già tutto (mi chiedo chi è più giovane di me come faccia se non si è cercato il serial) e quindi senza dire niente ma proprio niente... Colin Farrell è fascinoso ma inadatto, inespressivo, sonny aveva una bella anima, così come Rico, Foxx è fuori parte e non parliamo degli altri che vagano ogni tanto come fantasmi... E poi troppa carne al fuoco per una sola operazione, nomi e dettagli sparati alla velocità della luce e doppiatori che masticano parlando... E il finale alla John carpenter per Trudy, che in fondo, pensi, meglio se muore... Da Mann mi aspettavo di più e meglio per la "sua" Miami Vice.

  • User Icon

    cristina70

    16/06/2008 13:18:35

    Premesso che da ragazzetta ho visto e amato alla follia la serie tv (adoravo Rico Tubbs)credo che questo film sia decisamente notevole, interpretato alla grande e con una regia sapiente in grado di tenerti col fiato sospeso per la durata del film. Mann non è certo l'ultimo sprovveduto, ha talento e si vede. Jamie Foxx è un grande attore ma Colin Farrell dimostra, se ce ne fosse bisogno, che al di là dei gossip negativi su di lui, è un Attore con la A maiuscola. Per i commenti negativi che dire? Tutti i gusti sono gusti... Lo consiglio vivamente ai fan della serie e a quelli che non sapevano niente dei mitici Crockett e Tubbs anni 80.

  • User Icon

    massimiliano

    08/04/2008 16:21:52

    non capisco le recensioni fortemente negative ... non vedo in collateral niente di meglio ne come storia ne come fotografia... anzi MV un ottimo film ovviamente poco collegabile alla serie tv ( ambientata 25 anni prima ) ma realistico e di grande impatto emotivo. Ottimo lavoro di Mann e attori senz'altro all' altezza del ruolo, non cloni dei barnett e tubbs ma con una identità propria e definita. consiglio vivamente a chi può la versione directors cut che in italiano non esiste purtroppo.

  • User Icon

    Fra

    06/04/2007 19:42:33

    Non capisco le parecchie recensioni negative,questo film è magnifico!Diretto magistralmente,recitato perfettamente ( Colin Farrell ha avuto il compito non facile di emulare Don Johnson e ci è riuscito alla grande,modificando anche esteticamente il classico Crockett)e la musica è fantastica!Tra l'altro io sono un grandissimo fan della serie Tv e non è assolutamente vero che il film non è simile e fedele al telefilm,infatti ci sono parecchie analogie con vari episodi e nelle scene.Certo chi si aspetta il classico poliziesco tutto battute simpatiche e scanzonato rimarrà deluso chi,invece apprezza MV,Mann o i film con un certo spessore no!

  • User Icon

    umix

    02/04/2007 15:18:25

    una sola splendida parola : "MAGNIFICO"

  • User Icon

    Manù

    05/03/2007 13:19:39

    Sono Manù, ho visto il film e mi è piaciuto però, sono rimasta un'po delusa per l'attrice, perchè hanno nesso una cinesa nel film? Dovevano mettere un'americana. Comunque belli gli attori.

  • User Icon

    maurizio

    05/02/2007 12:08:23

    ho trovato la trama banale, "già visto" e una discutibile interpretazione di Colin....il resto, di quello che rimane, mediocre. Per coloro che hanno visto il film...per confermare quanto questo film possa essere inserito tra quelli prodotti utilizzando un telefilm cult (Miami Vice) per far si che sia solo questo motivo di successo e far soldi, nella scena del confronto tra il boss e il suo scagnozzo quando quest'ultimo gli rivela la storia tra lo sbirro e la sua compagna tramite una ripresa trasmessa nel suo portatile..bè accanto al portatile c'è un famoso quotidiano italiano...nella villa di Miami di una narcotrafficante...certo, certo, certo.....

  • User Icon

    gianni43

    31/01/2007 13:01:19

    Un discreto film, niente di più. Trattandosi di un film di Michael Mann, questo vuol dire che c'è stata una notevole delusione, anche perché si erano lette delle critiche molto positive. Tutti hanno parlato dell'ottima fotografia, dell'ambientazione notturna; verissimo, ma non basta un'ottima fotografia a fare un film così come non basta che la pellicola per molti versi non ricalchi l'originale televisivo. Insomma, mi sarei aspettato una storia un po' più originale e un modo di girarla meno tradizionale, come Mann ci aveva abituato in altre pellicole(Collateral, ad esempio). Non aiuta certo la recitazione, dal momento che i due protagonisti non emergono per capacità espressive. Si salva Gong Li, l'unica, tra l'altro,che riesca a creare un persomnaggio. Gli altri sono solo stereotipi.

  • User Icon

    Pescanoce

    26/01/2007 12:18:25

    Sono rimasto veramente deluso. Storia inesistente come inesistente è la caratterizzazione dei personaggi. Ben lontano dal fascino della serie tv.

  • User Icon

    silvia

    25/01/2007 12:41:29

    Ad Andj (08-01-2007....dovresti informarti meglio, la koreana a cui fai riferimento è la straordinaria Gong Li, si dà il caso sia una chinese superstar, vera icona del cinema d'autore da oltre 20 anni. Di recente ha cominciato a farsi conoscere anche dal pubblico occidentale prima con il film 2046 e poi anche con memorie di una Geisha. A mio modesto parere è una delle migliori attrici femminili al mondo che non ha nulla da invidiare a Nicole Kidman, Susan Sarandon, Sophie Marceau ecc a seconda dei gusti. Parlando del film non è poi così male: sufficiente.

  • User Icon

    HULK

    17/01/2007 11:19:10

    Ridicolo, peggio di uno sgangherato James Bond, anche i fumetti hanno personaggi con psicologie e personalità meglio definite. Ma questo ridicolo tentativo per tirar su quattro soldi, ha dell'irritante. 'Andiamo a predere un caffè a Cuba', via con il supemotoscafo, con la supergnocca. Figlio di una serie televisiva anni 80, rivista recentemente è talmente datata, come i vestiti con le pence. Sgangherata la serie, inutile il film. Quanto agli interpreti I Clooney, Pitt, Deep, possono dormire sonni tranquilli, il bovinesco Farrel nonostante il super pomapaggio vale ben poco.

  • User Icon

    pietro

    11/01/2007 15:00:53

    OTTIMO FILM DI MANN CHE DIPINGE, COME SOLO LUI SA FARE, UN POLIZIESCO NOIR DOVE LA MIAMI ASSOLATA DIVENTA, CON RIPRESE IN DIGITALE, LA MIAMI NOTTURNA E METAFISICA. SE GLI ANNI 80 ERANO IL SIMBOLO DELL'EDONISMO, GLI ANNI 2000 LASCIANO SPAZIO A TUTTE LE INCOGNITE DEL NUOVO MILLENNIO, IN UN CRESCENDO DI AZIONE SPESSO DETTATA DALLA VOGLIA DI SFUGGIRE DAL QUOTIDIANO, NON DIMENTICANDO LA PROFESSIONALITA' DELL'ESSERE CHE PERMETTE DI ALIENARE UN REALE CUPO E SENZA RISPOSTE.

  • User Icon

    massimo

    10/01/2007 17:10:53

    Mah. Come tutti i remake deve fare i conti con l'originale (e che originale !). La coppia Farrell Foxx è abbastanza ben assortita ma non all'altezza. La colonna sonora, che era un must della serie latita. Perfino alcuni elementi caratterizzanti, dalla Ferrari al crew di contorno, a partire da Castillo & co sono una palllida copia degli originali. Resta un buon film d'azione anche se basato su un'operazione sotto copertura per i federali (un vero obbrobrio per i veri Sonny e Rico)un po' farraginosa.

  • User Icon

    Andj

    08/01/2007 12:12:30

    Bellissimo Film d'azione,c'è tutto: sparatorie, macchine da sogno, adrenalina pura... ma le belle donne dove stanno??? Con tante bellezze americane ed europee hanno scelto una koreana... pessima scelta... sulle interpretazioni niente da dire: tutti molto bravi.

  • User Icon

    Davide Ferretto

    05/01/2007 14:11:36

    Miami Vice.Non aspettatevi un film che va di pari passo alla serie TV;Mann fa un lavoro superbo riadattando gli stili e plasmando un mondo quasi metafisico, nel suo iperrealismo.Un capolavoro, da non perdere.

Vedi tutte le 25 recensioni cliente

Film fortemente marcato da Mann, che invece di rifare il serial rifà il proprio cinema: azione e raffinatezza stilistica

Trama
L'FBI chiede l'aiuto delle autorità di Miami per smascherare gli autori di un importante traffico di droga. Le indagini sotto copertura vengono affidate ai detectives Ricardo 'Rico' Tubbs e James 'Sonny' Crockett.  I due si mettono subito in azione spacciandosi come Sonny Burnett e Rico Cooper, piloti di offshores e contrabbandieri, partecipando alle manovre dei narcotrafficanti capeggiati da Arcángel de Jesús Montoya insieme ad Isabella, affascinante amministratrice di origine cubano/cinese. Man mano che vanno avanti con le indagini, i due poliziotti mettono a rischio la loro copertura soprattutto quando Sonny inizia una relazione con Isabella e la famiglia di Rico viene messa in pericolo.

  • Produzione: Universal Pictures, 2007
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 134 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Tedesco; Turco
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); video musicale
  • Colin Farrell Cover

    "Propr. C. James F., attore irlandese. Dopo aver studiato recitazione a Dublino, inizia a guadagnare notorietà in patria con alcune interpretazioni per la televisione. Aria da macho e sguardo spesso sospeso fra l’ironia e la provocazione, raggiunge il successo sul grande schermo con il ruolo del ribelle e indisciplinato soldato Bozz in Tigerland (2000) di J. Schumacher. Tra le sue successive interpretazioni si ricordano l’ispettore del Dipartimento di Giustizia che in Minority Report (2002) di S. Spielberg apre un’indagine per verificare l’efficacia dello speciale corpo di polizia «Pre-Crimine», l’avversario dell’eroe in Daredevil (2003) di M.S. Johnson, e soprattutto il controverso Alessandro Magno nel kolossal Alexander (2004) di O. Stone. Nel 2005 è il conquistatore John Smith nel poema... Approfondisci
  • Jamie Foxx Cover

    Nome d'arte di Eric Marlon Bishop, attore statunitense. Dopo aver proseguito al college gli studi musicali intrapresi fin dall'infanzia, inizia a recitare in film e serie per il piccolo schermo. Al cinema alterna ruoli che sfruttano il suo successo televisivo (il delinquente nero che si lascia impiantare una ricetrasmittente nella mandibola per aiutare un agente dell'fbi ad acciuffare un criminale in Bait - L'esca, 2000, di A. Fuqua) a collaborazioni con registi quali O. Stone (in Ogni maledetta domenica, 1999, è l'inesperto quarterback lanciato da A. Pacino) e M. Mann, per il quale lavora nella biografia del pugile Cassius Clay Alì (2001) e in Collateral (2004), nei panni del taxista di Los Angeles che accompagna un killer nel suo folle viaggio notturno. Nel 2005 vince l'Oscar come miglior... Approfondisci
  • Li Gong Cover

    "Attrice cinese. Negli anni ’90 è sicuramente il volto del cinema di Pechino più noto in Occidente, grazie ai film interpretati per il regista Z. Yimou (all’epoca suo compagno), a partire da Sorgo rosso (1987), vigorosa epopea contadina alla quale la sua bellezza dona inattesa leggerezza. Con i successivi Ju Dou (1990), Lanterne rosse (1991) e La storia di Qiu Ju (1992) porta sullo schermo personaggi, spesso in costume, che testimoniano dell’attenzione di Yimou per la condizione femminile nella società cinese. Inizia una collaborazione proficua anche con C. Kaige per il quale interpreta, tra gli altri, Addio mia concubina (1993) e L’imperatore e l’assassino (1999). In Chinese Box (1997) di W. Wang, melodramma ambientato nei giorni del ritorno di Hong Kong alla Cina, veste, come di rado le... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali