Categorie

Silvio Pellico

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788804620082

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Piero Giombi

    06/06/2012 13.52.16

    E' il classico libro che è stato mal interpretato. Fu scritto su consiglio del confessore di Pellico e autorizzato dalla censura per dimostrare come un liberale (che all'epoca era sinonimo di "sovversivo) nella sofferenza della prigionia avesse ritrovato la Fede Cattolica. Invece, proprio per la mancanza di ostilità verso i suoi aguzzini, venne interpretato come un'oggettiva descrizione della malvagità degli Austriaci. In realtà, nel 1848 Silvio Pellico fu dalla parte degli Austriaci. Una curiosità: leggendo questo libro come lettura scolastica, il futuro Vittorio Emanuele III proruppe in tali esclamazioni di ostilità all'Austria che il suo precettore dovette richiamarlo all'ordine e ricordargli che ora l'Italia e l'Austria erano alleate nella "Triplice Alleanza".

Scrivi una recensione