€ 32,00

Venduto e spedito da IBS

32 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
 
 
 

"L'azione di prevenzione, repressione e controllo dei movimenti migratori è stata ormai da tempo svincolata dalle linee di confine ufficiali delle entità politiche territoriali. Si può dire che le stesse frontiere si spostano, insieme ai controlli, e si ripresentano, sotto forme diverse, al di fuori del territorio delle entità politiche di riferimento. Ma i confini territoriali (e la loro delocalizzazione, tramite l'esternalizzazione dei controlli) sono strettamente connessi con i confini dei diritti (e la loro riconfigurazione e moltiplicazione)... Se le varie forme di esternalizzazione, di flessibilizzazione "estroversa" della frontiera e dei controlli, non riescono a fermare lo straniero privo dello status richiesto per l'ingresso in un determinato territorio, questi finirà con il portare con sé, al di qua del confine territoriale, il proprio confine individuale - quello che differenzierà il suo status "ridotto" di "clandestino" dagli altri status più o meno "interi" o diversamente "ridotti" degli altri individui presenti nello stesso territorio. In alcuni casi i confini di status - tradizionalmente immateriali - finiscono con il cristallizzarsi materialmente nello spazio, con il coincidere con le mura e il filo spinato dei "centri di permanenza temporanea"..."