Categorie

Victor del Árbol

Traduttore: B. Arpaia, I. Caputo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Pagine: 355 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804626770

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cesare

    20/09/2014 17.29.38

    un racconto infinito pieno di violenza con continui rinvii a due date 1941 e 1981, una forma idonea a dimenticare fatti e personaggi, mai amata, la tortura viene praticata continuamente per estorcere informazione, il periodo falangista non scopre nulla di nuovo, un buon inizio che si perde tra gli esagerati misteri, equivoci, follie e distruzione. Macabro quanto basta.

  • User Icon

    Luciano

    17/06/2013 16.49.55

    Libro appassionante, con una storia costruita molto bene ed un impianto narrativo di notevole fattura, che ti prende dall'inizio alla fine. La narrazione abbraccia i periodi neri della storia spagnola fino ai primi rigurgidi di libertà del dopo franchismo. Ma quello che colpisce è l'analisi profonda delle debolezze umane, dei drammi familiari e dell'amara fatica del vivere quotidiano. Dove ogni cosa viene vissuta, sia essa gioia o dolore, nell'assoluta certezza che tutto quello per cui ci affanniamo nella vita, troverà una fine drammatica. Al ché la fatidica domanda? Ma ne valeva la pena? Ad ognuno di noi la risposta, che possiamo trovare solo dentro di noi.

  • User Icon

    moreno

    07/05/2013 16.08.53

    Scoperto per caso. Un libro stupendo. Oltre 350 pagine che rapiscono il lettore dalla prima all'ultima.

Scrivi una recensione