copertina

Mister grattacielo

Mario Panizza

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Laterza
Collana: Grandi opere
Edizione: 2
Anno edizione: 1990
Pagine: 248 p., ill.
  • EAN: 9788842029526
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 18,13

€ 33,57

Punti Premium: 18

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


(scheda pubblicata per l'edizione del 1987)
scheda di Casciato, M., L'Indice 1988, n. 8

"Pettine del cielo" o "Grattanuvole" sono i poetici termini con cui all'inizio di questo secolo, si denomin• in Italia il nuovo tipo di edificio che andava sviluppandosi negli Stati Uniti; prevalse poi il termine di grattacielo, traduzione letterale dell'originale denominazione americana di 'skyscraper'. Il fascino che emana da queste costruzioni sovente prese a simbolo stesso della città moderna, ha originato una ricca sequenza di studi, di cui il libro in questione è l'ultimo prodotto. Si tratta di una sorta di censimento per schede di tutti i grattacieli realizzati dall'inizio dell'evoluzione di questa tipologia ad oggi. La schedatura costruisce insieme una storia di questo singolare tipo di costruzione: dalla seconda metà del secolo scorso, quando gli edifici presero a salire in altezza, agli anni a cavallo con il nuovo secolo, quando furono innalzati i primi grattacieli, alla massiccia influenza dell'art déco negli anni Venti e Trenta l'epoca d'oro di queste costruzioni alle prismatiche forme di vetro degli ultimi decenni, fino alle nuove tendenze post-moderne, che già guardano con nostalgia al passato recente di queste costruzioni. Ovviamente le 206 schede di cui è costituito il volume parlano pressoché esclusivamente di città americane (o americanizzanti); di ciascun grattacielo è fornito l'autore, la data, l'indirizzo e, in gran parte del casi, una descrizione; un insieme di informazioni che fanno del volume una vera e propria guida alla presenza nel mondo di questi edifici. Fra gli studi dedicati in passato al grattacielo, il più noto rimane quello di Carl W. Condit The "Rise of the Skyscraper", del 1952, tradotto in italiano con il titolo "La Scuola di Chicago" (Libreria Editrice Fiorentina, Firenze 1979). Fra i volumi più recenti ricordiamo quello di Daniele Baroni, "Grattacieli Architettura americana tra mito e realtà" 1910-1939 (Electa Editrice, Milano 1979), dedicato all'epoca più felice di questa costruzione; quello di Thomas A.P. van Leeuwn, "The Skyward Trend of Thought", (AHA Books, 's-Gravenhage 1986), che prende in considerazione gli aspetti simbolici della sua storia; quello di Steven Ruttenbaum, "Mansions in the Clouds" (Balsam Press Inc., New York 1986), che esamina la fortuna dei grattacieli come abitazioni. Per il 1989 si preannuncia una nuova opera di Condit sul tema dei grattacieli di New York.
| Vedi di più >
Note legali