Il mistero dei giardini di Hampton Court

Julia Stuart

Traduttore: K. De Marco
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2013
Pagine: 359 p., Rilegato
  • EAN: 9788863805512
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 13,95

€ 18,60

Risparmi € 4,65 (25%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 10,04

€ 18,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tra bottigliette di arsenico, matrimoni segreti, mariti morti che resuscitano e amori clandestini, prende vita un'intrigante giallo che vi farà spazientire per gli errori di battitura ma anche rallegrare per gli strambi personaggi che lo popolano. Una storia intrigata piena di mistero, un linguaggio non del tutto fluido e descrizioni dettagliate.

  • User Icon

    Annalisa

    13/01/2014 22:42:19

    Premetto che sono una mangiatrice di libri, ma per questo libro ho impiegato quasi due mesi per finirlo!la prima metá è confusionaria, noiosa e piena di spiegazioni, descrizioni e dialoghi vani! La seconda metà diventa piu interessante, spassosa e nel suo delirio anche divertente nei toni! Per la prima volta i personaggi non li ho per niebte chiari in mente!solo due o tre al massimo riesco ad immaginare!poteva fare di meglio, data la storia!

  • User Icon

    MissMarple

    15/11/2013 18:33:11

    Mi è piaciuta l'ambientazione.Mi è piaciuta tantissimo Pooki e il rapporto di amicizia che c'è fra lei e la principessa.I personaggi ridicoli e unici mi sono piaciuti anche se poco approfonditi.Ho trovato fastidiosi i tanti errori di stampa. Romanzo molto carino per chi ama l'ambientazione storica con un pizzico di giallo.

  • User Icon

    STEFANIA

    25/10/2013 15:46:04

    che delusione! dopo due romanzi decisamente intriganti, questo risulta scialbo, con personaggi inesistenti e finale prevedibile. Che dire? ritenta e sarei più fortunato

  • User Icon

    elena

    27/08/2013 17:09:12

    Spassoso e ironico. Narrazione frizzante. Peccato per la quantità di refusi ma il romanzo è delizioso.

  • User Icon

    Tiziana

    22/08/2013 14:42:00

    Mediocre e pedissequo, pieno di dettagli futili e di dialoghi frivoli. Poteva essere sfizioso e divertente, ma si è rivelato soltanto una sequela di sproloqui, personaggi poco definiti anzi sfocati (a parte forse Pooki) ed eventi troppo scollegati, nonché minuziosi fino al tedio. Mi aspettavo di più, data l'ambientazione suggestiva.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Certo bisogna leggere un po’ di pagine prima di prendere il ritmo e farsi coinvolgere dalla scrittura di Julia Stuart, perché il suo stile è tradizionalmente anglosassone, la sua ironia è pungente, le descrizioni stravanti, i personaggi estremamente pittoreschi. Julia Stuart ricama e intaglia, tesse lentamente una trama dalla quale alla fine, inevitabilmente, ci si lascia avvolgere, arrendendosi all’evidenza dei fatti: questo romanzo è spassosissimo.
Siamo nella Londra di fine Ottocento e una grave calamità si abbatte sulla famiglia reale del Pindur: il Maraja, scampato alla guerra nel suo paese e esule in Inghilterra, è stato trovato cadavere in circostanze incresciose, mentre si trovava in una nota sala da tè della periferia londinese. La morte improvvisa del buon Maraja getta nello sconforto la giovane figlia, la principessa Visù e tutta la sua variegata corte di commessi, giardinieri, palafrenieri e governanti: negli anni il sovrano indiano ha infatti accumulato moltissimi debiti, vivendo al di sopra delle possibilità date dall’esigua rendita concessagli dalla regina Vittoria. Alla sua morte l’unica cosa che può fare la giovane principessa è vendere al proprietario di un circo itinerante tutti i suoi numerosi animali esotici, compresa l’adorata scimmia addomesticata, licenziare tutta la servitù, tranne la sua fedele cameriera personale Pooki e spegnere il riscaldamento della sua grande casa, in attesa di un miracolo.
Il miracolo avviene circa un anno dopo, quando le viene recapitata la lettera del Lord Ciambellano Kellerton: la regina Vittoria ha deciso di concedere alla principessa in comodato vitalizio una residenza di cortesia nel palazzo reale di Hampton Court. Si tratta di una grande e spettrale casa indipendente con sei stanze, nella periferia estrema della città, immersa in un meraviglioso parco che ospita il palazzo reale e i suoi quarantasei residenti di cortesia, tutti nobili finiti in ristrettezze economiche.
Nonostante lo scetticismo di Pooki, convinta che il palazzo sia infestato dai fantasmi, la principessa si trasferisce di buona lena, certa di dare una svolta alla sua vita. È così che inizia un’avventura incredibile, tra vecchie leggende di re e regine e compagni di sventura ospiti di quello che, alla fine, altro non è che un grande, lussuoso e vecchissimo ospizio per gente dell’alta società un po’ rimbambita. Quando uno di loro, l’orrido generale Bagshot, viene trovato morto avvelenato da un pasticcio di piccione inizia la caccia all’uomo, o al fantasma che sia.
Un’ambientazione storica affascinante e una trama gialla intrigante fanno di questo romanzo un vero e proprio page-turner, un libro che non si riesce a smettere di leggere fino al suo sorprendente finale.