Categorie

Ken Follett

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 1367 p., Brossura
  • EAN: 9788804579991
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 9,18

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    domenico

    27/05/2016 22.38.09

    Romanzo bellissimo,strutturato come i pilastri della terra,ma allo stesso tempo diverso,il primo era incentrato sulla costruzione della cattedrale,mentre il secondo parla se ricordo bene di quasi mezzo secolo di vita dei personaggi centrali del romanzo,l'unica parte noiosa è stata la guerra intrapresa contro i Francesi. Come sempre Ken follett si rivela come un mago delle descrizioni, con la sua maestria ci inoltra in un mondo reale ci fa uscire da quelle pagine facendoci immedesimare nei personaggi. Di facile lettura scorrevolissimo lo consiglio a chi ama quei periodi bui dove l'uomo di oggi non resisterebbe nemmeno cinque minuti

  • User Icon

    Iryna

    30/04/2016 18.23.36

    Ken Follett e' sempre un grande scrittore e rimane il mio preferito. Ma questa volta non era ispirato da una grande storia, ma solo dalla volonta di produrre un grande libro. Assolutamente troppo troppo lungo. Si legge in modo scorrevole, ma mi sembra che certe descrizioni siano stati inseriti solo per allungare il brodo e arrivare a 1367 pagine. Nelle ultime 300 pagine la storia perde d'intensita e diventa e si fa fatica a finirlo. Il finale e' un po' banale. Peccato. Senza tutto questo poteva essere un ottimo libro, come gli altri di questo scrittore.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    07/01/2016 15.53.09

    Forse non bello come I pilastri della Terra ma sempre gradevole.

  • User Icon

    taty

    18/11/2015 14.44.20

    i Pilastri del mondo mi è piaciuto moltissimo. Questo invece molto meno: l'ho trovato molto simile al primo sia nei personaggi che nelle vicessitudini. inoltre non so come spiegarmi ma è troppo ricco di colpi di scena, sembra più beautiful che un libro. troppe accadimenti assurdi uno dietro l'altro con il solo intento di allungare il libro.

  • User Icon

    Joker

    14/07/2015 04.27.16

    Non sono un particolare fan di Ken Follett, ma amo i romanzi storici e I Pilastri della Terra mi era piaciuto. Purtroppo, Mondo Senza Fine non è allo stesso livello. Lo scrittore gallese prende dei personaggi moderni, li piazza in un medioevo fin troppo retrogrado, superstizioso e depresso (fortunatamente sappiamo che non era affatto così, tanto meno nel XIV secolo), e resta a vedere cosa succede. Godwyn l'amministratore farabutto, Caris la femminista polemica, Merthin il brillante professionista ostacolato dalla corruzione del sistema, Ralph l'arrampicatore sociale egoista e senza scrupoli, Philemon il lacchè cinico e arrivista. Il più riuscito è sicuramente Gwenda (l'eroina romantica: personaggio che non ha epoca). La narrazione in terza persona di Follett, ansiosa di spiegare e ri-spiegare i concetti, è più da docu-film che da film; anche quando la storia mi ha appassionato non mi ha mai risucchiato, mi sono sempre sentito un osservatore esterno. Non mi sono mai annoiato (anche se l'ultima parte un po' si trascina) e anzi ho letto molto rapidamente, ma un paio di volte la tentazione di chiudere il libro si è fatta sentire: i capitoli ambientati in Francia, in particolare, richiedono una sospensione dell'incredulità davvero notevole. Da appassionato di storia, un'altra una cosa mi ha poi infastidito: Follett si è chiaramente documentato per quanto riguarda gli aspetti politici, sociali, economici, sanitari dell'epoca; sa anche quale fosse lo stato dell'arte di tecnologia e architettura; ma nel caso dei processi ecclesiastici presenti nel romanzo ignora alla grande procedura, modalità e gli stessi scopi dei tribunali religiosi, facendo incetta dei luoghi comuni più desolanti e squallidi in circolazione (spoiler: la condanna a morte per un neo sulla pelle sconfina nel parodistico). La differenza fra medioevo verosimile e inventato, in questo caso, è davvero scioccante. L'impressione è che l'autore si trovasse comunque più a suo agio nel secolo XII, che non nel XIV.

  • User Icon

    Domenico

    01/06/2015 09.39.02

    Con questo romanzo, Follet affonda a piene mani nelle vostre coscienze, le scuote, le risveglia a sentimenti di rancore, passione e rabbia. Vi ritroverete più volte a chiudere con stizza il libro, per poi riaprirlo febbrilmente avidi di conoscere il seguito delle vicende raccontate dell'autore. Provo diversi tipi di piacere nella lettura, Follet non è la prima volta che mi coinvolge con gli eventi che riguardano la vita dei suoi personaggi.

  • User Icon

    Franz

    28/11/2014 10.26.16

    I Pilastri della Terra mi avevano stregato. Mondo senza fine è stata una piacevolissima conferma. Ho trascorso i giorni della lettura portandomi il libro ovunque. E quando non leggevo ripensavo spesso alle dinamiche del potere, ai rapporti sociali, ai problemi della quotidianità, ai contrasti di quell'epoca (per certi versi non molto dissimili da quelli attuali). Mi sono indignato di fronte alle morti provocate dall'ignoranza e dal pregiudizio, alla condizione e al ruolo della donna...insomma, quando un libro ti fa questo effetto, rispettando il parere di chi non lo ha gradito (de gustibus...), si tratta di un capolavoro. Grande Follett!

  • User Icon

    Paolo

    26/11/2014 18.32.39

    Salve a tutti. Ho solo un consiglio da dare,leggete questo libro anche a costo di doverlo rubare!

  • User Icon

    Anna Bettinelli

    27/08/2014 14.19.19

    Avevo iniziato a vedere lo sceneggiato ed ho rinunciato perché profondamente disturbata dai personaggi o solo buoni o solo "cattivissimi" (o bianco o nero, le 100 sfumature di grigio di cui siamo fatti noi umani e le nostre coscienze non esistono per Follett). Adesso ho finalmente letto il libro e trovo lo stesso difetto. Ha di buono che pur essendo eccessivamente prolisso ed a tratti inverosimile, è molto scorrevole e si legge in pochi giorni. Ma se volete un romanzo storico davvero notevole leggete la saga di Niccolò della Dunnett.

  • User Icon

    Pierluigi

    12/05/2014 22.40.42

    Personalmente ho trovato questo libro lento e scontato, ho fatto una gran fatica a finirlo. Dall'autore de "I pilastri della terra" mi aspettavo ben altro, a tratti mi ha dato l'impressione di una soap opera in chiave medievale....

  • User Icon

    ilaria

    03/05/2014 13.29.54

    Semplicemente eccezionale! Dopo aver letto "I Pilastri della Terra" ero entusiasta di leggere il seguito, e in effetti le mie aspettative non sono state deluse. é vero che assomiglia molto al primo libro, però è scritto talmente bene e la trama è così coinvolgente... la storia dei vecchi protagonisti si riflette sui nuovi. Dal punto di vista storico, sono rimasta sorpresa del fatto che, pur essendo passati due secoli dall'ambientazione del primo libro, tutto fosse rimasto praticamente immutato: i costumi, le credenze religiose, le leggi... tutto. Per concludere: ho impiegato più di un mese per leggere il romanzo, ma ne è valsa davvero la pena!

  • User Icon

    barbanera

    11/02/2014 13.58.20

    4/5 solo perchè non è i "pilastri della terra" credo che follet abbia provato a ripetersi dopo quel capolavoro scritto nel 1989 ma non ci è riuscito perchè quello è un capolavoro inarrivabile, che dire mondo senza fine è un romanzo altrettanto appassionante ripercorrendo eventi storici che hanno segnato la vita di allora, un libro da leggere attendamente infatti la bravura dell'autore sta nel fatto che non fà accadere mai nulla per caso è come un mosaico ogni tessere ha un suo posto infatti anche una cosa all'apparenza insignificante in realtà avrà fondamentale importanza nelle vicissitudini di ogni personaggio e nel prosieguo della storia CAPOLAVORO

  • User Icon

    Lombardi Dario

    02/01/2014 16.23.30

    Sarò breve: questo è semplicemente il miglior libro che abbia mai letto! Epico, maestoso, magistrale! Tanto di cappello sig. Follet!

  • User Icon

    Becky

    20/12/2013 11.55.09

    Ho intrapreso la lettura di questo libro perchè avevo letto I Pilastri della terra ed ero curiosa di scoprire in che modo avesse continuato il primo romanzo. E' un libro architettato dalla prima pagina all'ultima, ogni azione dei personaggi avrà conseguenze nelle loro vite future, gli intrecci delle varie storie si snodano con abilità nel corso del testo. Rispetto al primo libro in alcuni tratti l'ho trovato un po' lento ed è stato molto frettoloso nel finale. Mi aspettavo solo qualcosa di più che purtroppo non c'è stato, inoltre avrebbe tranquillamente risolto il tutto anche senza raggiungere le 1000 pagine. In ogni caso è stato un libro degno di Ken Follett, il suo stile è sempre unico e trascinante, ha il potere di tenerti incollato alle pagine per sapere come procederà la storia. Lo consiglio.

  • User Icon

    Lucia D

    04/11/2013 16.02.11

    libro che si lascia leggere in modo molto scorrevole, ma devo dire che molto spesso sembra che certi episodi siano stati inseriti solo ed esclusivamente per allungare il brodo ed arrivare per forza oltre le 1000 pagine. Nelle ultime 300 pagine la storia perde di intesità e si annacqua....

  • User Icon

    Robin

    21/10/2013 16.20.17

    Mi è piaciuto moltissimo e forse più dei pilastri della terra. La storia, raccontata bene e scorrevole, si legge con facilità e non annoia anche se le pagine sono davvero tante.

  • User Icon

    Carlo

    01/09/2013 01.11.13

    E' un romanzo di pura trama: ogni singola parola di questo libro è finalizzata allo sviluppo dell'intreccio, e nulla è gratuito o inserito dall'autore a scopo esornativo: ogni descrizione, ogni pensiero, ogni precisazione sul carattere del personaggio, sull'ambiente, sulla situazione ritorna sempre come elemento utile allo sviluppo della trama. Ed è una trama travolgente dalla prima all'ultima pagina. Ken Follet inoltre è riuscito qui ad uscire dal binomio buoni/cattivi, conservatori/progressiti, religiosi/laici creando un sistema di personaggi vario e complesso, e complessivamente non stereotipato. I singoli personaggi, tuttavia, tendono ad essere prevedibili, e dopo 1.300 pagine anche il meccanismo della suspance si inceppa, e diventa a sua volta prevedibile, ma il più delle volte Follet riesce a sorprendere il suo lettore con soluzioni ingnose e inaspettate. E' un libro emozionante: fa ridere, piangere, infuriare, inorridire, divertire. Insomma, è un ottimo libro di intrattenimento. Godetevelo.

  • User Icon

    Lino

    26/08/2013 11.25.26

    Voglio dare la sufficenza a questo romanzo perchè apprezzo moltissimo lo stile di scrittura di Ken Follet, però devo ammettere che, dopo aver letto I pilastri della terra, mi aspettavo di leggere un capolavoro alla pari del primo, e così non è stato. La parte più deludente è stata sicuramente la seconda, la storia stenta a "decollare" e quindi il finale è stato parecchio scontato...

  • User Icon

    Irina

    19/07/2013 14.08.51

    E' la continuazione del libro "I pilastri della terra". Bellissimo e coinvolgente come il primo libro. Mi è piaciuto tantissimo.

  • User Icon

    paola

    02/06/2013 19.53.55

    ottimo libro, incredibilmente bello, gli intrighi tra i protagonisti carpiscono l'attenzione dall'inizio alla fine

Vedi tutte le 430 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione