Categorie

Ciro Cabala

Illustratore: S. Benecino
Anno edizione: 2007
Pagine: 296 p. , Rilegato
  • EAN: 9788821560996

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ambry

    21/12/2009 13.16.15

    è bellissimo sia lo sviluppo ke la fineeeeeee!!!!!

  • User Icon

    Laura

    13/05/2008 17.23.34

    Il libro va capito, non solo letto. Dietro di esso si nasconde un significato ben più profondo, in grado di essere compreso nella sua totalità grazie all'aiuto dell'autore, non direi per nulla misterioso.

  • User Icon

    maodoc

    27/11/2007 22.14.34

    Che dire? UN BRUTTO LIBRO! Buona l’idea,pessimo lo sviluppo,scontata la fine. Notevole la copertina di Pachì. Accattivante il prologo,bello l’epilogo (a parte le favelas). Tutto il resto da dimenticare (e sono 280 pagine). La vicenda non decolla se non a pagina 205. Una tesi da dimostrare ma nessuna storia a narrarla. Interi capitoli inutili:quello del vomito sulla nave! Personaggi marionette incolori;persino i cattivi. E poi lo stile: un compitino scolastico in cui si applicano le regole del “bello scrivere” insegnate ancora in alcune classi (poche) nella scuola di oggi. Certo il prof l’avrebbe giudicato un ottimo componimento:gli stereotipi ci sono tutti. Decine gli esempi. Ne riporto uno:”Quando guardò di nuovo fuori dalla finestra,si trovò di fronte un paesaggio da fiaba: le luci si incastonavano nella valle,cingendo come merletti i pendii bui delle montagne. Le stelle punteggiavano il cielo blu come le penne del pavone e la luna perfettamente tonda,smagliante nel suo biancore,riversava fiumi di luce pallida sui boschi,sui monti e sulle pietre antiche del Monastero di San Michele.” (pag.235). NON C’E’ UNA PAROLA AUTENTICA! Quando l’ho visto in libreria,subito mi ha attratto. Ho aspettato ad acquistarlo,ma soffrivo. (Me lo ritrovavo da tutte le parti. Le edizioni San Paolo non hanno badato a spese:studiato il battage pubblicitario.) La “mia” biblioteca di paese presto l’ha reso disponibile. L’ho preso con trepidazione poi … alla deriva per due giorni. Alcuni miei alunni lo stanno leggendo. Forse a loro piacerà. Io non lo consiglierò. Aspetto le recensioni dei critici sulle riviste specializzate: “Andersen”,”Liber”,”Sfoglialibro”. E sì che dietro lo pseudonimo si nasconde un “importante autore per ragazzi”. Che dire? Per me,un brutto libro!

  • User Icon

    nini11

    23/11/2007 19.22.00

    L'ho comprato per mia figlia e alla fine l'ho letto io. Devo dire che non mi è diapiaciuto affatto: è scritto bene, in maniera chiara e lineare e senza le esagerazioni che a volte rendono prolissi i libri di questo genere. Però tutto l'alone di mistero che circonda l'autore di questo romanzo mi sembra esagerato.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione